12 Maggio 2021

Tritium – Casatese Serie D: la zuccata vincente di Candido rovina l’esordio di Calvi

Le più lette

Il Lecco affonda col Grosseto e saluta già i playoff, Di Nunno si sfoga e annuncia l’addio: sarà davvero la fine?

Il Lecco precipita e chiude tristemente la stagione, ma per certi versi era una conclusione annunciata. Dalle squalifiche rimediate...

Assago Promozione: confermati in molti fra cui capitan Putignano e la coppia gol Sorrenti-Iacuaniello

In principio è stato Angelo Gallanti a essere confermato sulla panchina dell'Assago anche in vista del prossimo campionato di...

Hsl Derthona-Saluzzo Serie D: traversa di Zerbo, poi De Marino abbassa la saracinesca, 0-0 come all’anadata

Termina 0-0 lo scontro salvezza tra HSL Derthona e Saluzzo, stesso risultato della gara d'andata. Una partita dominata dai...

Si chiude con una vittoria ospite per 0-1 la sfida tutt’altro che noiosa tra Tritium e Casatese. L’incontro tra i biancazzurri di Calvi e i biancorossi di Tricarico vede squadre giocare a viso aperto con novanta minuti ad alta intensità, senza esclusione di colpi da una parte e dall’altra, dando così vita a una gara avvincente. Il coup de théâtre, come in tutte le opere che si rispettino, arriva al 4’ della ripresa quando un Ambrosini un po’ nervoso riceve la seconda ammonizione terminando in anticipo la sua gara, che fin lì era stata anche ben disputata. Con un uomo in più la Casatese prende coraggio e al 23’ è Candido con una zuccata vincente a portare i suoi in vantaggio, finalizzando una punizione dalla destra calciata da Bello. Dopo il gol però è la squadra di casa a farsi vedere e a provare il colpaccio sul finale con Barzaghi, che per ben due volte va vicino al pareggio ma viene chiuso prima dalla retroguardia avversaria e poi dall’estremo difensore Ferrara.
Lo stesso nel primo tempo si rende protagonista di una parata istintiva su un tiro ravvicinato di Lolli al 15’, deviando la palla in angolo. La risposta degli ospiti non si fa attendere e al 17’ Mandelli trova un calcio di punizione dalla tre quarti dopo aver subìto fallo da Personè. Sulla palla ci va Mandelli, ma Zanellato in due tempi fa sua la sfera. La Tritium non si fa impressionare e continua a creare, portando i suoi attaccanti davanti all’area avversaria e alla conclusione, come al 32’ con Personè che fa da sponda a Lolli il quale calcia trovando un altro corner.
Lo stesso leitmotiv si ripropone nella ripresa, con i biancazzurri che già al primo minuto vanno al tiro dalla bandierina dopo essersi presentati dalle parti di Ferrara con Personè. Detto dell’espulsione di Ambrosini e del gol al 23’ di Candido, la partita, che vede un calo d’intensità nella prima metà di frazione, si riaccende al 35’ con un guizzo proprio della Tritium che manca di poco l’opportunità di pareggiare con Barzaghi, fermato sempre da un buon Ferrara, che sventa una minaccia più che concreta. Al 42’ invece è la Casatese a non sfruttare una buona giocata con Crea che dalla destra si accentra e conclude centralmente, con la palla che però finisce di poco alta sopra la traversa. Come in un crescendo rossiniano proprio sul finire la gara si accende e al 45’ Valente, Caferri e Barzaghi arrivano a ridosso dell’area biancorossa, trovando l’ennesima deviazione e l’ennesimo calcio d’angolo. Sul ribaltamento di fronte sono i ragazzi di Tricarico a rendersi pericolosi ancora una volta con Crea, che arriva a tu per tu con Zanellato che si immola ed evita un’ulteriore rete. Al 46′ è di nuovo la Tritium con Barzaghi a non approfittare di una ghiotta occasione per segnare e dare un finale diverso a una gara spumeggiante.
Per quello visto in campo la classifica della Tritium sembra menzognera e non rende giustizia ai ragazzi di Calvi. Dopo la rete segnata invece la squadra di Tricarico ha un attimo tirato i remi in barca, complice sicuramente la sfida contro il Caravaggio di quattro giorni prima, che ha portato via energie. Va fatto comunque un plauso a queste due belle realtà e, va detto, vorremmo vedere più spesso partite di questi livelli.

TRITIUM CASATESE SERIE D: ALESSANDRO ALDÈ
Alessandro Aldè con interventi puliti e decisi è il migliore tra i suoi

IL TABELLINO

TRITIUM 0
CASATESE 1

RETE: 23’ st Candido.
TRITIUM (4-3-3): Zanellato 6, Aquilino 6, Barzaghi 6.5, Forlani 6 (33’ st Colleoni 6), Ambrosini 5, Mazzola 6.5, Caferri Lo. 7 (45’ st Raffaglio sv), Artaria 6.5 (5’ st Bertaglio 6), Personè 6.5, Lolli 6 (16’ st Valente 6.5), Aldè 7.5 (27’ st Motta 6). All. Calvi 6. A disp.: Miori, Caferri Le., Fischetti, Zulli.
CASATESE (4-3-3): Ferrara 6.5, Sordillo 6, Frigerio F. 6.5 (11’ st Crea 6.5), Baldan 6.5, Perego 7, Bello 6, Sassella 7 (38’ st Frigerio A. 6), Pennati 7, D’Amuri 6 (11’ st Gambazza 6), Candido 8, Mandelli 6.5 (33’ st Morlandi 6). All. Tricarico 6.5. A disp.: Pirola, Morganti, Brambille, Di Bella.
ARBITRO: Rispoli di Locri 5 Fischia poco e fischia male.
AMMONITI: Mandelli (C), Barzaghi (T), Aldè (T), Candido (C).
ESPULSO: 4’ st Ambrosini (T), per doppia ammonizione.

LE PAGELLE

TRITIUM
All. Calvi 6 Dal primo minuto dà continue indicazioni ai suoi ragazzi stimolandoli. Anche lui ha da ridire spesso con il primo assistente.
Zanellato 6
Si perde Candido nel momento del gol, complice però una deviazione che cambia traiettoria alla palla.
Aquilino 6 Non sempre preciso soprattutto nei cambi di gioco. Si focalizza in particolare solo sulla sua fascia destra.
Barzaghi 6.5 Spinge sulla fascia ed è bravo in entrambe le fasi. Negli ultimi minuti ha tra i piedi due palle gol non sfruttate.
Forlani 6 Deve ricorrere alle maniere forti per sventare le ripartenze avversarie. Grezzo, ma efficace.
Ambrosini 5 Un po’ di nervosismo con il direttore di gara e il primo assistente lo porta sotto la doccia anzitempo.
Mazzola 6.5 Resta attaccato al suo uomo come cemento a presa rapida. Copre bene e tiene in piedi il muro difensivo.
Caferri Lo. 7 Fa salire la squadra sulla fascia, interscambia con Lolli e insidia la difesa ospite.
Artaria 6.5 Cerca più volte l’inserimento arrivando a rimorchio, un pericolo in più per la Casatese.
Personè 6.5 Lotta e fa a sportellate, ma regge bene ai colpi degli avversari. Prezioso lavoro di sponda per i suoi compagni.
Lolli 6 Prestazione in chiaroscuro, alterna momenti e giocate positive a qualche incertezza e imprecisione.
Aldè 7.5 Bravo nel difendere la sua zona di campo e a sventare pericoli peggiori. Non manca un colpo.

TRITIUM CASATESE SERIE D - MAURO CALVI
Mauro Calvi ha sottolineato l’atteggiamento positivo dei suoi ragazzi nonostante la sconfitta

CASATESE
All. Tricarico 6.5 Deve centellinare le forze in campo e in panchina visti gli impegni ravvicinati. Equilibrista a bordo campo.
Ferrara 6.5
Reattivo nel momento del bisogno, bravo a parare un tiro ravvicinato di Lolli nel primo tempo. Gatto.
Sordillo 6 Tiene bene botta nella prima frazione di gioco, un po’ meno invece nel secondo tempo. Fa comunque bene il suo dovere.
Frigerio F. 6.5 Bravo nei tempi di inserimento. Fornisce anche spunti e cross interessanti ai suoi compagni.
Baldan 6.5 Imposta la manovra per la squadra spingendosi anche in avanti e non disdegnando la conclusione personale.
Perego 7 Pragmatico, non bada a fronzoli soprattutto quando fiuta il pericolo. Si fa valere nella sua zona di campo.
Bello 6 Svolge bene il suo compito, ma qualche volta pecca ed è troppo precipitoso nei passaggi. Sua la punizione che porta al gol.
Sassella 7 Segue la palla e non si tira mai indietro, molla solo sul finale per un brutto contrasto.
Pennati 7 Fa girare bene il pallone a centrocampo e difficilmente sbaglia quando si trova pressato dagli avversari.
D’Amuri 6 Smarcarsi e trovare gli spazi giusti per far male non è facile. Fatica a farsi vedere in area.
Candido 8 A supporto della manovra fornisce quanti più palloni possibili, ma alla fine è proprio lui a segnare la rete dei tre punti.
Mandelli 6.5 Prova a rendersi pericoloso con i suoi scatti dalla tre quarti. Corre finché può.

TRITIUM CASATESE SERIE D: SIMONE CARMINATI
Il tecnico dei biancorossi, Danilo Tricarico, si gode la vittoria e fa i complimenti agli avversari

LE INTERVISTE

TRITIUM
Amareggiato per il risultato, ma non per la prestazione dei suoi parla così l’allenatore della Tritium, Mauro Calvi: «Loro sono una buonissima squadra, gli abbiamo tenuto testa e su un episodio abbiamo preso gol. Nonostante ciò loro hanno fatto zero tiri in porta. Dobbiamo comunque tenere la concentrazione alta e mantenere questo atteggiamento».

CASATESE
Soddisfatto invece Danilo Tricarico, tecnico della Casatese, che spiega il calo dei suoi nella ripresa dopo il gol: « È subentrata un po’ di stanchezza dopo anche la partita che abbiamo giocato mercoledì contro il Caravaggio. Siamo un po’ acciaccati e abbiamo fatto un bello sforzo per andare in vantaggio, merito anche della Tritium che ha alzato un po’ il baricentro. Questi tre punti danno morale, stiamo facendo una bella marcia, c’è bisogno di recuperare qualche giocatore e intanto mettiamo il fieno in cascina».


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli