21 Settembre 2020 - 16:03:55
sprint-logo

Villa Valle, aspettative alte e la giusta esperienza: con Bolis idee chiare e squadra tecnica

Le più lette

Sancolombano – Sant’Angelo Eccellenza: Porte chiuse davvero, zero gol nel derby!

Derby carico di agonismo ma povero di emozioni quello andato in scena al “Riccardi”. La partita infatti termina senza...

Sedriano-Magenta Promozione: Paoluzzi e Pellegata regalano il passaggio del turno a Bestetti

Il Sedriano con Paoluzzi e Pellegata passa aritmeticamente il primo turno di Coppa Italia. Se nel primo tempo le...

Serie D, Gironi A e B a 20 squadre, sei lombarde con le piemontesi

Alle 14.00 la LND pubblicherà i gironi della Serie D 2020/2021. Alcune indiscrezioni però vedono le squadre piemontesi e...

È nella splendida cornice dell’hotel ristorante Settecento a Presezzo che nella serata di mercoledì 5 agosto si è tenuta la presentazione della Prima Squadra del Villa Valle. I giallorossi ripartiranno ancora dalla Serie D e a ripartire con loro ci sarà il tecnico Marco Bolis, che dopo quattro anni al Caravaggio è approdato proprio al Villa Valle. Bolis ha parlato di aspettative alte e non solo, raccontando delle sensazioni che ha avuto quando è arrivato tra i giallorossi: «Il Villa Valle è una società che ha entusiasmo e voglia di far bene. Ho trovato oltre a tutto questo anche persone competenti e brave». La squadra invece, tra vecchia guardia e nuovi innesti, è molto tecnica e l’allenatore punterà tanto sul possesso, come da lui stesso dichiarato: «Saremo una squadra che deve fare del possesso la sua migliore arma e io credo che quando tu hai tanto possesso palla hai più probabilità di vincere». Per quanto riguarda il discorso obiettivi Bolis è stato molto esplicito: «Non vogliamo fare un campionato di sofferenza, ma arrivare tra il quinto e l’ottavo posto, possibilmente più vicino al quinto. Questo è l’obiettivo che io e i ragazzi cercheremo di raggiungere». Anche a proposito di come schiererà i suoi giocatori le idee sono già ben chiare: «Io credo nella costruzione di gioco, voglio sempre che si formi un rombo e nella rifinitura ci deve essere sempre un triangolo con tre uomini».
A parlare non è stato solo il tecnico, ma anche i calciatori, dal classe 2003 Luca Tiraboschi, che ha fatto tutto il percorso della scuola calcio in società, al futuro capitano Nicolò Crotti. Il primo si è detto soddisfatto non solo per essere arrivato in Prima Squadra, ma anche per il gruppo che l’ha fatto subito sentire a casa. Crotti invece ha parlato di come lui e i suoi compagni cercheranno di farsi trovar pronti in vista di settembre in base anche alle tabelle programmatiche date da Bolis. Il centrocampista, reduce da una stagione importante, si augura di essere d’esempio sia in campo che fuori.
Anche il Direttore Sportivo Roberto Monaci si è pronunciato a proposito di quello che sarà il prossimo campionato: «Mi aspetto una Serie D diversa nella composizione dei gironi. Secondo me ci sono nel nostro scenario tre, quattro corazzate come Trento, Seregno, Legnano e Desenzano Calvina, che sono state costruite per vincere. Lo stesso Ds ci ha tenuto a sottolineare come la società riponga tanta fiducia in quello che è il settore agonistico, per lanciare nuovi giocatori proprio in Prima Squadra: «Questa è una società che crede molto nei giovani, vogliamo puntare su queste prospettive e vogliamo dare un segnale a tutti i ragazzi del settore giovanile perché la società crede in loro».
Durante la presentazione, a cui ha partecipato come ospite anche l’assessore regionale Lara Magoni, non sono mancati i momenti piacevoli, come la presentazione della maglia “edizione speciale” con cui i calciatori giocheranno alcune partite. A realizzarla è stato Diego Valli, ragazzino della scuola calcio che durante il lockdown ha ideato la maglia insieme alla sua famiglia. Il ricavato della vendita all’asta di queste maglie sarà donato in beneficenza. Lo stesso presidente Piergiorgio Castelli ha chiamato personalmente Diego per chiedergli l’autorizzazione all’utilizzo del suo disegno. Come spiegato poi dal responsabile dell’attività di base Luciano Pisoni, il merito di questa iniziativa va all’allenatore Michele Pota, che ha anche saputo tenerli impegnati durante i mesi di chiusura.
Un’altra importante novità per il Villa Valle sarà la squadra femminile, con una rosa di 20 ragazze già pronte ad affrontare il campionato Promozione. Il presidente della compagine femminile, Giacomo Scalvini, ha affermato: «Speriamo di cominciare bene, in prospettiva vorremmo inserire anche qualche squadra nel settore giovanile».
Infine un ringraziamento sentito è andato a Roberto Zanchi, per tanti anni segretario al Villa Valle, al quale è stato donato un cadeau per l’impegno profuso a servizio della società. La serata si è poi conclusa con la cena a bordo piscina e il taglio della torta in tema Villa Valle.

Villa Valle
I giocatori del Villa Valle inaugurano la nuova stagione

Guarda le immagini della serata

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli