18 Giugno 2021

Villa Valle – Casatese Serie D: Isella e Pontiggia rimontano Mussa, nel finale Ferrara mette il lucchetto al primo posto in classifica

Le più lette

Torino-Juventus Primavera 1, le pagelle dei bianconeri: Iling match-winner, difesa perfetta

Le pagelle dei bianconeri di Torino-Juventus, ventinovesima giornata del campionato Primavera 1. Garofani 7.5 Il migliore in campo in assoluto,...

Alessandria-Lecco Under 17: Licco apre e Mazzucco chiude con la sua doppietta una gara combattuta fino all’ultimo

I grigi scendono in campo decisi a riscattarsi dopo la sconfitta infrasettimanale subìta col Como. Personaggi principali Licco, doppietta...

Cinisellese-Vigor Milano Pulcini: Marco Vitari alla Gigio Donnarumma, Lorenzo Solenne alla Gareth Bale, Leonardo Lavrati alla Christian Eriksen

La partita dei duelli. Quello di Marco Vitari, portiere di immenso talento della Cinisellese, contro Lorenzo Solenne, esterno devastante...

La Casatese mantiene la vetta della classifica vincendo in rimonta 3-2 sul campo del Villa Valle, al termine di una gara pazza e ricca di emozioni. Successo fondamentale per la capolista che, grazie alle cadute inaspettate di Seregno e Brusaporto, allunga sulle contendenti ottenendo un distacco di 4 punti sul secondo posto. Nonostante la vittoria i biancorossi restano in balia degli avversari risultando praticamente assenti fino al 60’, soprattutto per merito della straordinaria prova disputata dai padroni di casa.
L’approccio al match del Villa Valle è il migliore possibile: dopo neanche due minuti Ghisalberti serve splendidamente in profondità Tarchini e quest’ultimo trafigge il portiere avversario nell’uno contro uno sbloccando subito la gara. In questo inizio la squadra di Tricarico appare spaesata ed in completa confusione, incapace di rispondere al piano di gioco attuato da Mussa. Infatti, la formazione bergamasca riesce a compattarsi alla grande e a chiudere tutte le linee di passaggio, impedendo agli ospiti di penetrare concretamente all’interno dell’area e conseguentemente di rendersi pericolosi. In aggiunta il Villa mette in difficoltà i lecchesi con delle rapide ripartenze e delle combinazioni fulminee. Al 26’ arriva la rete del raddoppio: Crotti batte un calcio d’angolo profondo, impatta il pallone Micheli che agendo da torre lo indirizza in area piccola, dove si avventa come un avvoltoio Ghisalberti con il tap-in vincente. La Casatese non riesce a reagire in alcun modo allo spirito travolgente dei padroni di casa, tanto che poco dopo rischia di subire addirittura il tris; prima con Caradonna fermato in uscita bassa da Ferrara, successivamente con Austoni che spara alto davanti all’estremo difensore. Solamente negli ultimi dieci minuti di frazione si intravedono segnali di vita biancorossa, con un colpo di testa pericoloso di Pontiggia, su cui Pisoni è chiamato a rispondere con un buon riflesso.
Ad inizio ripresa l’andamento della gara non varia particolarmente, con gli uomini di Mussa che continuano sull’onda del maestoso primo tempo e la compagine ospite che si dimostra ancora priva di idee offensive vincenti. Infatti la scossa cercata da Tricarico, anche attraverso il doppio cambio effettuato, non pare arrivare; anzi al 12’ su un’incertezza del subentrato Frigerio, Ghisalberti sfiora la doppietta personale. Tuttavia nel calcio gli incontri durano 90 minuti, e a volte basta un singolo episodio per stravolgere la storia di una partita. Proprio questo accade al 16’ quando Isella, imbeccato da un tocco sublime di Candido, accorcia le distanze con il destro. La rete del 2-1 inietta una fiducia incredibile alla Casatese, mentre imprime insicurezza e timore nel Villa. La compagine bergamasca si schiaccia troppo, permettendo agli avversari di avanzare con parecchi uomini nella metacampo offensiva. Intorno alla mezz’ora si verifica l’uno-due micidiale che modifica irreparabilmente la gara: al 27’ Isella, lasciato libero di colpire, insacca di testa da corner; al 29’ Pontiggia completa definitivamente la rimonta, dopo una triangolazione con Candido, infilando Pisoni sul primo palo. Nel finale i ragazzi di Mussa tentano di ottenere almeno il pareggio, anche se agiscono più con il cuore che con una strategia ben definita. L’arrembaggio disperato genera due opportunità clamorose per il 3-3: i protagonisti sono Micheli e Castelli, ma ad entrambi si oppone Ferrara con due interventi miracolosi.
Termina dunque l’incontro a dir poco avvincente con la vittoria fondamentale della Casatese, la quale dimostra ancora una volta la propria forza e l’attitudine a non mollare, oltre che mostrare il motivo per cui si trovi in cima alla classifica. Nonostante la prestazione superlativa per oltre 60 minuti il Villa si porta a casa 0 punti, acquisendo comunque maggiore consapevolezza nelle proprie capacità in vista delle prossime gare.

IL TABELLINO

VILLA VALLE 2
CASATESE 3

RETI (2-0, 2-3): 2’ Tarchini (V), 26’ Ghisalberti (V), 16’ st e 27’ st Isella (C), 29’ st Pontiggia (C).
VILLA VALLE (4-5-1): Pisoni 6, De Meio 5.5, Micheli 6.5, Meregalli 6, Picozzi 7, Caradonna 7 (26’ st Granillo 6), Tarchini 7 (15’ st Prati 6), Cavagna 6.5, Crotti 6.5, Austoni 6.5 (22’ st Brioschi 6), Ghisalberti 7.5 (13’ st Castelli 6). All. Mussa 7. A disp.: Cristini, Ruggeri, Maffeis, Albani, Monza.
CASATESE (4-3-1-2): Ferrara 7.5, Frigerio A. 6.5, Perego 5.5 (1’ st Frigerio F. 5.5), Bello 6, Gambazza 6 (1’ st Morganti 6), Baldan 6.5 (26’ st Crea 6), Perez 7, Candido 8, Pennati 5.5 (19’ st Morlandi 6), Isella 7.5, Pontiggia 7.5 (32’ st Mandelli sv). All. Tricarico 7. A disp.: Pirola, Sordillo, Sassella, D’Amuri.
ARBITRO: Totaro di Lecce 5.5 Nel complesso dirige la gara abbastanza correttamente. Resta il giallo sul gol del 3-2 in cui non fischia fuorigioco, nonostante l’assistente avesse alzato la bandierina.
AMMONITI: Crotti (V), Cavagna (V), Morganti (C), Perez (C).

LE PAGELLE

VILLA VALLE
Pisoni 6 Incolpevole sui primi due gol, mentre sul terzo probabilmente avrebbe potuto fare di più. Guadagna comunque la sufficienza grazie alla prontezza nelle uscite e ad una buona parata sul finire di primo tempo.
De Meio 5.5 Non disputa assolutamente una gara negativa, anche se pesa la disattenzione con cui perde la marcatura su Isella in occasione del 2-2.
Micheli 6.5 Decisamente positivo nonostante le tre reti subite. In difesa si oppone spesso alla grande; in zona gol dà il suo contributo fornendo un assist e mancando per poco la rete del pareggio.
Meregalli 6 Gioca la prima frazione ad alti livelli, nell’ultima mezz’ora cala drasticamente insieme al resto della squadra.
Picozzi 7 Il nuovo acquisto si distingue per una capacità notevole nell’applicazione delle due fasi. Sulla sinistra è un treno per oltre 60 minuti.
Caradonna 7 Grande prova di sacrificio in cui aiuta parecchio in ripiegamento. In aggiunta si rende pericoloso con alcune cavalcate.
Tarchini 7 Sigla la prima marcatura del proprio campionato con un inserimento da grande incursore.
Cavagna 6.5 Amministra come sempre il centrocampo, dettando la manovra.
Crotti 6.5 Intelligenza calcistica fuori dal comune, legge spesso la giocata in anticipo.
Austoni 6.5 Nella prima frazione è la solita pulce fastidiosa con cui devono interagire i difensori biancorossi. Si distingue per i suoi movimenti repentini.
Ghisalberti 7.5 Migliore in campo tra i suoi, non solo per il gol e l’assist che mette a referto, ma anche per essere la principale fonte di pericolosità per gli avversari.
All. Mussa 7 La sua compagine è pressoché perfetta per un’ora di gioco, in cui mette sotto la capolista del campionato. Da sottolineare anche la tenacia con cui i suoi cercano il disperato pareggio nel finale. 

CASATESE
Ferrara 7.5 Una buona parte dei meriti per la vittoria odierna sono suoi, in quanto compie almeno due interventi prodigiosi nel finale. Anche nel resto della gara si fa sempre trovare pronto, soprattutto nelle uscite basse.
Frigerio A. 6.5 Spinge per buona parte del match, provando ad inserirsi tra le linee difensive avversarie.
Perego 5.5 In difficoltà per tutto il primo tempo, viene sostituito all’intervallo.
Bello 6 Più sicuro rispetto al compagno di reparto, aiuta anche in impostazione.
Gambazza 6 Prestazione sufficiente, anche se ogni tanto lascia passare troppo facilmente gli esterni avversari.
Baldan 6.5 Il capitano cerca di non mollare e di spronare i suoi anche quando sono sotto di due reti.
Perez 7 Metronomo della squadra, gestisce il centrocampo distribuendo i palloni ai compagni.
Candido 8 Devastante per tutto il corso del match, anche nel momento di difficoltà prova a dare la scossa con le sue giocate. Fornisce i 3 assist per i rispettivi gol, a dir poco delizioso il tocco con cui sforna il primo.
Pennati 5.5 Tenta di farsi dare i palloni abbassandosi. Combina poco di concreto.
Isella 7.5 Per 60 minuti resta totalmente in ombra, sbuca fuori nel momento del bisogno con una doppietta da bomber di razza.
Pontiggia 7.5 Uno dei pochi a crederci e a provarci nella prima frazione. Completa la rimonta con il gol segnato.
All. Tricarico 7 Dimostra il perché si trovi al 1° posto in classifica con una rimonta da grandissima squadra.

FOTO: Ufficio Stampa USD Casatese – Paolo Galbiati


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli