23 Gennaio 2021

Villa Valle – Seregno, Serie D: gli Spartans non sanno più vincere, ma che Ghisalberti!!

Le più lette

Pro Patria-Alessandria Serie C: reti inviolate, tigrotti vicini al colpaccio con Parker, ma Pisseri salva i suoi

Sfida d'altissima quota quella fra Pro Patria e Alessandria (rispettivamente quarto e terzo posto della classifica). Nonostante le difese...

Volpiano Under 14: Giuseppe Zangari, possiamo fare bene ma va dimostrato

Con 7 punti guadagnati su 9 disponibili, il Volpiano di Giuseppe Zangari sta volando in campionato, tanto è vero...

Breno-NibionnOggiono Serie D: a Commisso basta Barzotti dal dischetto per i tre punti, granata tosti ma mai pericolosi

Agli uomini di Commisso basta la rete su calcio di rigore di Bartozzi per conquistare tre punti importanti in...

Inizia esattamente com’era finito il 2019 il nuovo anno del Seregno, che in casa di un mai domo Villa Valle non riesce ad agguantare i tre punti e si deve accontentare dunque di un altro pareggio, l’ottavo nelle ultime nove giornate. Eppure la squadra Brianzola, targata Zoran Gjorgiev dal 30 dicembre, per almeno 75’ gioca un calcio molto propositivo impedendo di fatto alla formazione di casa di rendersi pericolosa dalle parti di Colantonio. Che il pomeriggio sembri sorridere agli Spartans lo si capisce subito: la squadra di Gjorgiev approccia il match con convinzione e dopo appena 10’ si porta in vantaggio con Louati, bravo nel farsi trovare al posto giusto al momento giusto dopo una bella sponda aerea di Tomas. Il Villa Valle accusa il colpo e fatica a reagire. La squadra guidata da Locatelli sembra in particolare soffrire la grande fisicità messa in campo dagli ospiti. Sul versante opposto, il Seregno controlla e gestisce e alla mezz’ora getta al vento una clamorosa chance per raddoppiare con Lucatti, che prima si guadagna un dubbio calcio di rigore, poi dagli 11 metri si fa ipnotizzare da Asnaghi vanificando il tutto. Il primo tempo, dunque, si chiude con un vantaggio meritato da parte degli Spartans. La ripresa inizia sullo stesso copione della gara vista nel primo tempo. Passano 4’ ed ecco che la formazione in maglia blu ritorna sul dischetto, visto che Zoia viene atterrato in area da un ingenuo Corna. Dal dischetto ritorna Lucatti, che al secondo tentativo non sbaglia e sigla il raddoppio. Avanti di due reti la partita sembra una scalata complicatissima per il VillaValle che fatica davvero ad impensierire la difesa guidata con energia da Borghese. A complicare il tutto ci pensa Ronzoni, espulso al 14’ dal direttore di gara a causa di un confuso battibecco. Con due gol di vantaggio ed un uomo in più, per un buon venti minuti la formazione ospite gestisce senza affondare il colpo, sicura di poter iniziare il 2020 con una vittoria. Le gare durano però fino al 90’. Infatti al 34’ ecco la svolta del match:  per un ingenuo fallo a metà campo Gregov riceve il secondo giallo dal direttore di gara e viene così espulso. Ristabilita la parità, il Villa Valle guadagna improvvisamente fiducia. A suonare la carica per i suoi ci pensa uno scatenato Ghisalberti, che al 35’ semina il panico in ripartenza, ma sul più bello viene fermato da un’ottima diagonale di Valsecchi. Questo è l’inizio del buio per il Seregno, visto che due minuti dopo Motta a centro area approfitta di un malposizionamento della difesa e accorcia le distanze con un preciso piattone dopo una bella sponda aerea di Meli. Il gol del 2-1 rivitalizza i bergamaschi che si riversano in avanti con tutte le loro forze alla ricerca del pari. Gli sforzi dei ragazzi di Locatelli vengono premiati 3 minuti dopo, al 40’, quando un pallone buttato avanti dalla formazione giallorossa pesca in area Castelli, che da destra rientra e calcia in porta trovando la rete del 2-2. Negli ultimi minuti il Seregno è completamente estraneo alla partita e subisce il veemente ritorno dei bergamaschi che, agguantato il pareggio puntano il colpo grosso. A dire il vero il gol del 3-2 i padroni di casa lo avrebbero anche realizzato, ma l’arbitro lo ha prontamente annullato per un presunto contatto avvenuto al momento del tiro tra Crotti e l’estremo difensore brianzolo Colantonio. Malgrado il grande sforzo il Villa Valle deve accontentarsi del pari. Tanto il rammarico, invece, a fine gara in casa Seregno: la formazione di Gjorgiev non ha saputo gestire al meglio il doppio vantaggio e l’uomo in più. Un pareggio dunque che lascia l’amaro in bocca da entrambe le parti.

VILLA VALLE 2
SEREGNO 2
RETI: 10′ Louati (S), 4′ st rig. Lucatti (S), 37′ st Motta (V), 40′ st Castelli (V).
VILLA VALLE (3-5-1-1): Asnaghi 7, Capelli 5, Tarchini 5.5, Crotti 6, Cavagna 6.5, Ronzoni 5.5, Ghisalberti 7.5 (49′ st Valli sv), Baggi 6 (6′ st Meli 7), Massarucci 6 (29′ st Castelli 7), Corna 6, Motta 7. A disp. Gritti, Barulli, Bassi, Bance, Micheletti, Vitali. All. Locatelli 6.5.
SEREGNO (3-5-2): Colantonio 6 (45′ st Kisyo sv), Zoia 7, Bonaiti 6.5, Tomas 6, Louati 6.5 (32′ st Blazevic sv), La Camera 7 (32′ st Clerici sv), Gregov 5.5, Lucatti 6.5 (47′ st Mantegazza sv), Gazo 5.5, Invernizzi 6 (18′ st Valsecchi 6.5), Borghese 6.5. A disp. Artaria, Ferrari, Labas, Jimenez. All. Gjorgiev 5.5.
ARBITRO: Robilotta di Sala Consilina 5.
ESPULSI: 14′ st Ronzoni (V), 34′ st Gregov (S).

PAGELLE VILLA VALLE

Asnaghi 7 Nel momento più difficile tiene a galla i suoi parando il primo rigore di Lucatti. Sul secondo l’ex Vimercatese intuisce, sfiora, ma non può nulla.
Capelli 5 Prestazione da dimenticare alla svelta. Troppi gli errori sia tecnici sia di posizionamento.
Tarchini 5.5 Insufficiente come tutta la difesa. Non trasmette mai sicurezza ed sono tanti gli errori in disimpegno.
Crotti 6 Nel primo tempo i suoi piazzati sono sempre un pericolo per i brianzoli. Nella ripresa si siede un po’ perdendosi tra le linee, ma nel finale si rivitalizza.
Cavagna 6.5 È lui a causare il primo rigore per un contatto molto molto dubbio. In mezzo al campo corre molto e recupera tanti palloni.
Ronzoni 5.5 Fino all’espulsione era stato dopo Ghisalberti il migliore dei suoi. Ma il rosso ricevuto ad inizio ripresa poteva essere il colpo del ko per i suoi.
Ghisalberti 7.5 Schierato prima punta di fronte a lui ha due marcatori di primo livello come Borghese e Gregov. Con la sua velocità e classe prova a mettere apprensione ai Brianzoli, ma è nel finale che mette in mostra le sue qualità migliori.
Baggi 6 Partita onesta senza troppi acuti. In mezzo al campo c’è sempre, ma non riesce ad incidere come vorrebbe.
6’ st Meli 7 Impatto più che positivo al match. Tante le giocate interessanti e, poi, nel finale diventa protagonista con i suoi continui strappi.
Massarucci 6 Ara la fascia con costanza arrivando spesso sul fondo. Una prestazione nel complesso positiva.
29’ st Castelli 7 Entra e si vede da subito che ha voglia di spaccare tutto. Il suo apporto è stato decisivo visto che è lui a siglare il gol del 2-2.
Corna 6 Dei tre dietro è quello che si salva, anche se da una sua ingenuità nasce il rigore del 2-0. Il suo apporto in fase offensiva nel concitato finale di gara è risultato decisivo.
Motta 7 Lotta, corre e combatte dal primo all’ultimo minuto. Invernizzi non è di certo il migliore degli avversari, ma lui non si fa intimorire e si fa trovare al posto giusto al momento giusto dando il via alla rimonta bergamasca.
All. Locatelli 6.5 La squadra gioca gran parte del match con il freno a mano tirato. Impacciata e insicura in fase di impostazione la sua squadra sboccia nel finale grazie ad un enorme carattere.

PAGELLE SEREGNO

Colantonio 6 Inoperoso per gran parte del match, totalmente incolpevole sui gol subiti dai suoi compagni.
Zoia 7 Altra grande partit per l’ex Olginatese che macina chilometri sulla fascia e si procura il rigore del 2-0.
Bonaiti 6.5 In mezzo al campo si fa sentire. Sempre al posto giusto quando serve: mai giocate banali per lui.
Tomas 6 L’attacco bergamasco per 80’ non lo impegna, ma nel finale perde la posizione e rischia tanto.
Louati 6.5 Si fa trovare al posto giusto al momento giusto portando avanti i suoi, poi si perde un po’ in avanti.
La Camera 7 Si mette in cabina di regia e finchè lui è in campo il VillaValle non riesce mai ad entrare in partita: davvero  una gran partita per lui.
Gregov 5.5 Prestazione convincente fino all’ingenua espulsione. Dal suo rosso il Seregno perde completamente la bussola della partita.
Lucatti 6.5 Realizza il raddoppio dal dischetto, ma visto il risultato il suo errore dagli 11 metri nel primo tempo pesa come un macigno.
Gazo 5.5 In mezzo al campo non riesce ad emergere. Non gioca di sicuro una delle sue migliori partite dell’anno.
Invernizzi 6 Partita onesta. Corre molto, per il resto non incide granchè in avanti.
Borghese 6.5 Per 80’ è un vero dominatore dell’aria, poi va nel pallone anche lui.
All. Gjorgiev 5.5 La squadra gioca bene, ma appena arrivano le difficoltà si scioglie.

CLICCA PER SENTIRE LE PAROLE DI LOCATELLI

ASCOLTA LE DICHIARAZIONI DI DAVIDE ERBA

 

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli