10 Aprile 2021

Villa Valle Serie D, il ds Monaci indica la via: «Accelerare per uscire dai bassi fondi della classifica»

Le più lette

Villa Valle, Giorgio Gatti suona la carica: comincia il programma verso la nuova stagione

A Villa D'Almé è tempo di pensare al futuro e d’ora in avanti il principale obiettivo è quello di...

Ciliverghe Eccellenza: rinforzo in difesa per Cogliandro, arriva Marchesi dal Forza e Costanza

Non si ferma la campagna acquisti del Ciliverghe che dopo aver ufficializzato nella giornata di ieri l'arrivo dell'attaccante Filippo...

Seregno, fiducia a Nino Re: l’allenatore è confermato anche per la prossima stagione

Arrivato con i lustri del grande condottiero, Antonio Re si è preso la squadra dell’Under 15 del Seregno e...

Un cambio in panchina a metà stagione è quasi sempre seguito da un mercato di riparazione abbastanza movimentato per accontentare e adattarsi alla visione del nuovo allenatore. Questo è quello che è successo, anche, in casa Villa Valle. Il ritorno alla guida dei giallorossi bergamaschi di Giovanni Mussa sta portando, a piccoli passi, a quel cambio di rotta che la dirigenza si aspettava dal suo arrivo. Ma il tecnico, già alla guida del Villa nelle ultime due stagioni, è stato supportato anche dal lavoro del Direttore Sportivo Roberto Monaci, che ha portato quattro nuovi innesti. Due, Edoardo Picozzi e Vincenzo De Meio, hanno già fatto il loro esordio nel pareggio per 1-1 contro la Virtus Ciserano Bergamo ed entrambi hanno giocato titolari nella sconfitta in rimonta per 3-2 contro la Casatese. Proprio questa gara, nonostante siano arrivati zero punti, rappresenta quel cambio di mentalità che si cercava, come sottolinea il DS Monaci: «Abbiamo giocato il miglior primo tempo della nostra stagione, peccato non aver portato a casa nessun punto contro una grandissima squadra come la Casatese che guida la classifica con pieno merito. Con Mussa abbiamo visto fin da subito un cambio di mentalità che ci deve portare a uscire dalla zona playout, che ci vede invischiati pesantemente. Il nostro obiettivo di inizio stagione era stare senza problemi nella parte sinistra della classifica e crediamo che possiamo ancora raggiungere questo traguardo. Certamente ci serve un’accelerazione importante sin dalle prossime sfide che, escludendo l’ultima con il Fanfulla, ci vedranno impegnate con formazioni che come noi si trovano nella parte bassa della classifica come Scanzorosciate, Ponte San Pietro e Sona. Il primo passo da fare al più presto è quello di porre un freno importante alle reti subite, vero tallone d’Achille di questa stagione». Per affrontare queste delicati scontri diretti, Mussa avrà a disposizione due nuovi arrivi, che hanno già fatto il loro debutto nella sfida contro il Fanfulla di Ciceri: il centrocampista del 1987 Vincent Lleshaj e l’attaccante Aldo Ferrari, nato nel 1991. Entrambi provenienti dalla Valcalepio, formazione che milita nel Girone C di Eccellenza, e che si trova non lontano da Villa d’Almè, hanno una buona esperienza anche in Serie D, dove hanno giocato con la Grumellese, e a cui si aggiunge un’esperienza al Brusaporto nella scorsa stagione per la punta italiana. Poi tanta Eccellenza per entrambi, e ora una grande opportunità nella massima serie dilettantistica, nella quale si presentano dopo un lungo stop forzato, anche se prima Ferrari è stato capace di mettere a segno 4 reti nelle sei presenze collezionate fra campionato e Coppa in questa stagione con la maglia della Valcalepio. Questi ultimi due colpi rappresentano la fine della prima parte del mercato in entrata del club bergamasco, che ora rimane alla finestra per scovare opportunità che possono nascere da qui al 31 marzo: «Con questi due elementi pensiamo di aver inserito nella nostra rosa tutte le pedine necessarie per il proseguo del campionato. Con l’ampliamento della finestra di mercato fino a fine marzo, siamo in attesa di capire come evolveranno le cose, soprattutto per quanto riguarda gli infortunati come Rondelli e Ghisalberti». Quattro entrate che sono state seguite da una sola uscita, tra l’altro in prestito, come quella di Pieralessandro Baggi, che si ritroverà difronte la sua ex squadra settimana prossima vestendo ancora il giallorosso, ma questa volta quello dello Scanzorosciate. Ma il Direttore Monaci ci anticipa un’altra uscita che sarà ufficiale martedì, quella di Andrea Ruggeri, esperto centrocampista che contro il Seregno ha collezionato l’ultima delle sue 17 presenze con il Villa Valle, visto che si è trasferito dal Ponte San Pietro la scorsa estate. «Il ragazzo – racconta Monaci – ci ha chiesto di andare via, ma non ci ha espresso il desiderio di trasferirsi in una nuova squadra. Lo ringrazio personalmente per la sua professionalità dimostrata in questi mesi in cui è stato con noi». Non dovrebbero essere previste ulteriori cessioni per quanto riguarda questo mercato, anche se nulla è da escludere: «Per il momento nessun altro calciatore ci ha manifestato il desiderio di andare via. Se ci dovesse essere qualcuno che desidera trasferirsi valuteremo con l’allenatore e la società come muoverci e, in caso di addio, come sostituirlo al meglio. Comunque non credo che questo avvenga, perchè vedo un gruppo di calciatori che vuole fare il massimo per risollevare le sorti di questa stagione, in primis il nostro capitano Nicolò Crotti, che non ha mai fatto mancare il proprio contributo sul campo, sia in allenamento che in partita, e che ultimamente sta ritrovando la via del gol con un certa continuità».


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli

nativery.com, 601bdb002ee3c4075ca20115, DIRECT appnexus.com, 11707, RESELLER, f5ab79cb980f11d1 google.com, pub-4529259506427490, DIRECT, f08c47fec0942fa0