16 Maggio 2021

Borgosesia-Saluzzo Serie D: Sardo rimonta Monteleone, pareggio amaro per Rossini

Le più lette

Pergolettese-Feralpisaló Primavera 3: emozioni a non finire a Ripalta e alla fine la spuntano gli ospiti con un super Beltrami

Gara spettacolare e ricca di emozioni quella fra Pergolettese e Feralpisaló, terminata con la vittoria dei Leoni del Garda....

Prevalle Eccellenza: Corrado Danieli sarà il DS per la prossima stagione

La Polisportiva Prevalle ha scelto il suo nuovo DS per la stagione a venire, ecco il comunicato della società: In...

Alcione-Pro Patria Under 17: Giambertone-Di Miceli non deludono e Renda è imprendibile, pari e spettacolo in via Olivieri

Forse ce l'eravamo dimenticati, certamente tornerà e quando lo farà non potremo farne più a meno, ancora più di...

Un intenso match allo Stadio Comunale di Borgosesia è stato quello tra l’omonima squadra della cittadina vercellese e il Saluzzo, importante in ottica salvezza. Si decide tutto nel secondo tempo quando Monteleone porta in vantaggio i padroni di casa al 12′ per poi essere riagguantato da Sardo, a segno su calcio di rigore, dopo venti minuti. Decisiva l’espulsione per somma di ammonizioni di Confalonieri, avvenuta al 18′ della ripresa, che ha permesso di Saluzzo di impossessarsi del pallino di gioco e dominare nei minuti restanti di gioco. Il risultato finale di 1-1 non soddisfa ovviamente la squadra di Rossini che, nel corso del primo tempo, ha sciupato tre buoni occasioni da gol senza mai soffrire particolarmente. Il Borgosesia si è visto così sorpassare dal Vado, uscito vittorioso sul campo della Folgore Caratese, e si trova attualmente in penultima posizione. Gli ospiti, guidati da Boschetto, possono invece recriminare di non essere riusciti a vincere una partita terminata in superiorità numerica, durata mezz’ora di gioco. Il Saluzzo si trova ancora in zona playout ma distanti ben nove lunghezza proprio dal Borgosesia.

Saluto iniziale tra Borgosesia e Saluzzo.

Bramante mina vagante. La partita incomincia subito con un buon ritmo di gioco da parte di entrambe le squadre, tutte e due desiderose di portarsi in vantaggio fin da subito vista l’importanza del match. La prima vera occasione capita a favore dei padroni di casa al 9′ quando Bramante effettua un bel passaggio a Gerace che calcia dal limite dell’aria ma la sfera esce di poco fuori dalla porta difesa da De Marino. Dopo soli tre minuti, l’attaccante granata compie una bella progressione sulla fascia destra, mette in mezzo per Aloia che tira altissimo a pochi metri dalla porta sciupando così una colossale occasione per portare la propria squadra in vantaggio. Il Borgosesia ha il pallino del gioco per gran parte del primo tempo costringendo così gli ospiti a chiudersi in difesa e a ripartire in velocità. La squadra di Boschetto si rende infatti pericolosa solamente al 29′ quando Ssoumahoro, approfittando di un brutto controllo di Gerace, si impossessa della sfera e prova la conclusione a rete ma la palla finisce non di molto fuori. Tre minuti dopo, i padroni di casa vanno vicinissimi al gol: Bramante, indubbiamente il migliore in campo nel primo tempo, tenta un tiro dal limite dell’area di rigore e la sfera sfiora il palo destro della porta di De Marino. L’attaccante granata si rende nuovamente protagonista un minuto dopo quando compie un bel passaggio ad Aloia che calcia ma il portiere avversario para in uscita bassa. Il Saluzzo si fa finalmente vedere in attacco nei minuti finali del primo tempo con i calci piazzati ma non riesce a rendersi pericoloso.

Monteleone chiama, Sardo risponde. Gli ospiti ricominciano il secondo tempo esattamente come avevano concluso la prima frazione di gioco, ossia in attacco. Solamente al 1′, Sardo effettua un bel cross dalla sinistra in mezzo all’area di rigore dove Bedino prova la conclusione a rete ma Galli para senza particolari problemi. Il Saluzzo continua a mostrarsi in avanti però è il Borgosesia che sblocca finalmente la partita al 12′: dopo un lancio lungo dei padroni di casa, Caldarola e Carli commettono un’indecisione difensiva e ne approfitta Monteleone che, entrato in area di rigore una volta impossessatosi della sfera, realizza la rete del momentaneo 1-0. Dopo solamente sei minuti il vantaggio granata, succede l’episodio chiave della partita. Confalonieri, che era già stato ammonito nel corso del primo tempo, ostacola il lancio lungo di De Marino e viene così espulso ingenuamente lasciando così in dieci la propria squadra. Il Saluzzo approfitta subito della superiorità numerica e si impossessa infatti il pallino del gioco mentre il Borgosesia si chiude inevitabilmente in difesa. Sembra che gli ospiti non riescano a sfondare nella difesa avversaria ma, al 32′, Bajic commette fallo da rigore su Mancuso: Sardo si presenta sul dischetto e realizza la rete del definitivo dell’1-1 nonostante Galli avesse intuito la traiettoria del penalty. La squadra di Boschetto tenta così l’assalto finale alla ricerca della vittoria ma non riesce a creare particolari pericoli nell’area di rigore avversaria. L’ultima occasione del match capita sui piedi di Tosi che prova il tiro dalla distanza ma ben parato da Galli. Il match termina con il risultato di 1-1 che non accontenta assolutamente Rossini mentre Boschetto è parzialmente soddisfatto vista la sofferenza avuta nel primo tempo.

IL TABELLINO

BORGOSESIA-SALUZZO 1-1
RETI (1-0, 1-1): 12′ st Monteleone (B), 32′ st rig. Sardo (S).
BORGOSESIA (3-5-2): Galli 6.5, Confalonieri 5, Baiardi 6.5, Vecchi 6.5, Bajic 5, Gerace 7 (46′ st Beretta sv), Monteleone 7.5, Corigliano 6, Perego 6 (42′ st Szafran sv), Bramante 7 (29′ st Rivi 6), Aloia 5.5 (21′ st Iannacone 6). A disp. Barlocco, Cortinovis, Pettinaroli, Bernardo, Areco. All. Rossini 7.
SALUZZO (5-3-2): De Marino 6, Bedino 6 (24′ st Tosi 6.5), Arkaxhiu 5.5 (37′ st Carrer sv), Caldarola 5, Carli 5.5, Serino 6, Maugeri 6, Ssoumahoro 7 (24′ st Mancuso 6.5), Gonella 5.5 (37′ st Alì sv), Sardo 7, Barale 6 (42′ st Mazzafera sv). A disp. Lerda, Clerici S., Serra, Gaboardi. All. Boschetto 6.5.
ARBITRO: Peletti di Crema 6.5.
COLLABORATORI: Perali di Chiari e Morotti di Bergamo.
AMMONITI: 16′ Confalonieri[01] (B), 23′ Bedino[99] (S), 30′ Corigliano[00] (B), 5′ st Maugeri (S), 22′ st Vecchi (B), 32′ st Bajic (B).
ESPULSI: 18′ st Confalonieri (B).

LE PAGELLE

BORGOSESIA

Galli 6.5 Il portiere granata non compie particolari interventi ma trasmette molta sicurezza al proprio reparto difensivo grazie alle sue parate decise e alle sue uscite precise e puntuali.
Confalonieri 5 Ammonito nel corso del primo tempo, commette un’incredibile ingenuità nella seconda frazione di gioco: ostacola il lancio lungo dell’estremo difensore avversario venendo così espulso per somma di cartellini gialli. Dopo quest’episodio, la partita è girata totalmente a favore degli ospiti compromettendo così la prestazione della propria squadra.
Baiardi 6.5 E’ autore di una bella partita sulla fascia sinistra dove compie un bel recupero palla con cui poi è nata la conclusione a rete di Corigliano. Nel corso del secondo tempo si fa poi notare grazie alla sua velocità con cui si fa vedere spesso e volentieri in fase d’attacco.
Vecchi 6.5 Oltre ad essere il capitano della squadra, è il vero e proprio leader della difesa granata. Il classe 1991 compie infatti molti interventi precisi e puntuali con cui neutralizza buona parte degli attacchi avversari.
Bajic 5 E’ l’autore del fallo da rigore su Mancuso, poi ben trasformato da Sardo, con cui gli ospiti hanno pareggiato la rete di Monteleone. Prova a rimediare all’errore un minuto dopo ma la sua conclusione verso la porta di De Marino finisce altissima.
Gerace 7 Vero e proprio metronomo dei granata. Gestisce ottimamente il ritmo del gioco a centrocampo, tutte le palle passano da lui. Va poi vicino al gol al 9′ del primo tempo approfittando di un bell’assist di Bramante. (46′ st Beretta sv)
Monteleone 7.5 Domina, insieme a Bramante, sulla fascia destra grazie alla sua fantastica velocità con cui mette in difficoltà Arkaxhiu e Caldarola. Si fa poi trovare sull’indecisione del difensori avversari realizzando la rete del momentaneo 1-0.
Corigliano 6 Compie una buona partita come mezzala destra, posizione in cui ben collabora con Gerace nella gestione del pallone a centrocampo.
Perego 6 Anche lei ben coadiuva il regista della squadra, Gerace, nel corso di tutto il match. Non è sempre nel vivo del gioco ma compie comunque una buona partita. (42′ st Szafran sv)
Bramante 7 E’ una vera e propria mina vagante, in particolar modo nel primo tempo dove sfiora il gol in un’occasione e realizza tre bei assist per i propri compagni, anch’essi poi vicini alla rete del vantaggio. Imprendibile.
29′ st Rivi 6 Entra e aiuta discretamente i propri compagni nella gestione del pareggio in inferiorità numerica. Partita di sostanza per lui.
Aloia 5.5 Sciupa una colossale occasione al 12′ del primo tempo quando, dopo un bel passaggio di Bramante, calcia altissimo a pochi metri dalla parte. Non sembra inoltre essere sempre nel vivo del gioco nei minuti da lui disputati.
21′ st Iannacone 6 Entra al posto di Aloia e trasmette la sensazione di essere più coinvolto rispetto al compagno sostituito. Non riesce però a creare particolari pericoli in fase offensiva.
All. Rossini 7 La sua squadra domina il primo tempo ma non riesce a sfruttare le occasioni avute proprio nei primi quarantacinque minuti di gioco. I granata si portano poi in vantaggio durante il secondo tempo, sembrano poter ben gestire il risultato a favore ma Confalonieri compromette tutto.

SALUZZO

De Marino 6 Partita di ordinaria amministrazione per l’estremo difensore granata. Non deve infatti compiere particolari interventi ma, in quelli compiuti, è sempre preciso e attento. Incolpevole nel gol subito.
Bedino 6 Tenta una buona conclusione al primo minuto della ripresa senza però riuscire a segnare. Sulla propria fascia di competenza, la destra, non soffre inoltre particolarmente mai gli attacchi avversari.
24′ st Tosi 6.5 Entra e si mostra essere particolarmente attento sulla corsia destra in fase difensiva. Si fa poi notare per una buona spinta offensiva e prova la conclusione a rete nell’ultimo minuto del match senza però riuscire a segnare.
Arkaxhiu 5.5 Nel corso della partita soffre particolarmente la velocità di Bramante e Monteleone, dietro ai quali fa fatica a starci. La sua squadra ha infatti subito gli avversari proprio nella sua zona di competenza. (37′ st Carrer sv)
Caldarola 5 Proprio come Arkaxhiu, soffre molto sia Bramante che Monteleone nel corso del match. La sua indecisione con Carli è poi determinante nell’azione del gol realizzato proprio da Monteleone.
Carli 5.5 Compie una buona partita nel corso del primo tempo con interventi puntuali e precisi ma rovina tutto con l’indecisione difensiva commessa insieme a Caldarola.
Serino 6 Classe 1990, non compie particolari interventi in fase difensiva ma non va mai in difficoltà di fronte agli attacchi avversari, in particolar modo nella prima frazione di gioco.
Maugeri 6 Regista dei granata, è sempre nel vivo del gioco ma non riesce a cambiare molto il ritmo del centrocampo come avrebbe invece dovuto fare.
Ssoumahoro 7 E’ sicuramente il migliore del centrocampo granata. Si fa spesso vedere in attacco, dove occupa talvolta la posizione di punta centrale: non va lontano dal gol al 29′ del primo tempo dopo un buon recupero palla. E’ poi determinante in alcuni interventi in fase difensiva.
24′ st Mancuso 6.5 Entra e riesce a diventare decisivo riuscendo a conquistare il calcio di rigore dopo soli otto minuti disputati. Meglio di così non poteva fare.
Gonella 5.5 Non trasmette mai la sensazione di essere nel vivo del gioco. In attacco tocca infatti pochi palloni senza mai riuscire a rendersi particolarmente pericoloso nel corso del match. (37′ st Alì sv)
Sardo 7 E’ sicuramente il migliore della sua squadra insieme a Ssoumahoro. In attacco è il giocatore più ispirato e, di conseguenza, più pericoloso. Realizza, su calcio di rigore, la rete del pareggio con estrema sicurezza. Si fa poi ben notare anche in fase difensiva.
Barale 6 Disputa una buona partita come mezzala destra, posizione in cui gestisce bene il ritmo del proprio centrocampo senza però mai innalzare particolarmente il ritmo. (42′ st Mazzafera sv)
All. Boschetto 6.5 La sua squadra soffre molto nel corso del primo tempo ma, alla ripresa, i giocatori granata sanno reagire e riescono a rimontare la rete di Monteleone prima di provare a vincere addirittura il match in superiorità numerica.

ARBITRO
Peletti di Crema 6.5
Il direttore di gara dirige molto bene un match molto intenso dal punto di vista agonistico. Giusta l’espulsione nei confronti di Confalonieri, così come il rigore concesso al Saluzzo nel secondo tempo.

LE INTERVISTE


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli