16 Maggio 2021

Casale-PDHAE Serie D: Tanasa riprende Coccolo, Cretaz tiene il ritmo

Le più lette

San Marino-Inter Serie A Femminile: il poker di Tarenzi e la rete di Simonetti spengono le speranze di salvezza delle titane

Successo salutare per l’Inter, che allo stadio di Acquaviva chiude la ventesima giornata di campionato con uno straordinario 2-5....

Alcione-Pro Patria Under 16: Caimi decide la gara della ripartenza, gambe ancora imballate per i ragazzi di Gentilini

La prestigiosa amichevole programmata per inaugurare la ripartenza dal brusco e rovinoso stop causato dalla pandemia, termina con la...

Darfo Boario: Francesco Cannarozzi e Norman Fontana riconfermati in neroverde

Due importanti conferme arrivano da via Rigamonti: Francesco Cannarozzi e Norman Fontana resteranno in neroverde per un’altra stagione. La...

Buon pareggio per il PDHAE sul difficile campo del Casale il quale guadagna un ottimo punto in ottica salvezza. I padroni di casa sbloccano la partita al 17′ del primo tempo grazie alla rete di Coccolo su assist di Bettoni direttamente da rimessa laterale. La gioia per il vantaggio dura però poco per la squadra di Buglio: al 26′ Poesio atterra Masini in area di rigore, Tanasa si presenta sul dischetto e segna il gol del pareggio. Nella seconda parte del primo tempo, gli ospiti hanno due occasioni per portarsi in vantaggio ma non ne sfruttano. Nella ripresa il Casale ha il pallino del gioco per gran parte del tempo ma senza riuscire a sfondare nella difesa avversaria. La partita finisce con il risultato finale di 1-1, un pareggio che può soddisfare entrambe le squadre: il PDHAE rimane in terza posizione ben distanziato dalle altre compagini mentre i nerostellati si avvicinano al Derthona, ora vicino  un solo punto.

Coccolo chiama, Tanasa risponde. Il primo tempo ha visto un buon ritmo di gioco fin dai minuti iniziali. Entrambe le compagini hanno guadagnato una buona punizione a testa nei primi dieci minuti ma le due difese non si sono lasciate sorprendere dai calci piazzati. Il Casale prende il pallino del gioco e, al 17′, sblocca finalmente la partita: Bettoni effettua un bella rimessa lunga dalla sinistra, mette in mezzo per Coccolo che aggancia la palla e segna battendo un incolpevole Vinci. La gioia dei padroni di casa dura però solamente otto minuti. Al 25′ Masini si procura un calcio di rigore su un ingenuo fallo di Poesio, Tanasa si incarica della battuta del penalty e insacca la rete pareggiando i conti. Il PDHAE continua a mostrarsi in avanti e, al 37′, ha due limpide occasioni per portarsi in vantaggio: indecisione difensiva tra Cintoi e Guida, Varvelli si impossessa della sfera e si presenta davanti a Drago ma l’estremo difensore compie un bella parata sulla conclusione dell’attaccante avversario. Poco dopo, Vignali va vicinissimo al vantaggio ma Nouri compie un miracoloso intervento sulla conclusione del neo acquisto valdostano salvando sulla linea a portiere ormai battuto. I nerostellati riescono così a concludere il primo tempo salvandosi dagli attacchi avversari.

Brivido Lewandowski. Dopo aver terminato la prima frazione di gioco in sofferenza, la squadra di Buglio comanda invece il pallino del gioco per gran parte della ripresa. Nei primi minuti il Casale mostra infatti una buona spinta offensiva fin dal primo minuto ma l’occasione più grande arriva al 13′: Lewandowski prova la conclusione a rete da un calcio di punizione centrale ma colpisce la barriera la cui deviazione fa finire la palla di poco sopra la traversa. Gli ospiti si rendono pericolosi solamente al 26′ quando Vignali effettua una serie di dribbling in area di rigore ma calcia fuori. Quattro minuti più tardi, Lewandowski riprova nuovamente una conclusione da calcio di punizione ma il suo tentativo finisce di poco fuori anche questa volta. Al 39′ Colombi, subentrato a Franchini, prova un tiro da fuori area ma finisce alto. Il Casale continua a mostrarsi in attacco ma l’occasione più grande nei minuti finali del match capita sui piedi di Varvelli ma Guida chiude bene sull’attaccante avversario. La partita termina così con il risultato finale di 1-1, un pareggio che può soddisfare gli allenatori delle due squadre.

IL TABELLINO

CASALE-PDHAE 1-1
RETI (1-0, 1-1): 17′ Coccolo (C), 26′ rig. Tanasa (P).
CASALE (3-5-2): Drago 6, Todisco 6, Nouri 6.5, Romeo 6, Cintoi 6, Bettoni 6.5 (23′ Guida 6), Fabbri 6.5, Poesio 5.5, Franchini 6.5 (31′ st Colombi 6.5), Coccolo 7 (48′ st Lanza sv), Lewandowski 7 (31′ st Raso 6). A disp. Tarlev, Fontana, Selmi, Mullici, Cocola. All. Buglio 7.
PDHAE (4-3-3): Vinci 6, Montenegro 6.5 (24′ st Sassi 6), D’Onofrio 6, Tanasa 7, Ferrando 7, Maffezzoli 6, Filip 6 (40′ st Gambino sv), Masini 6.5, Varvelli 5.5, Vignali 6.5, Jeantet 6.5 (28′ st Sterrantino 6). A disp. Gini, Ruatto, Paris, Benedetto, Borettaz, Cena. All. Cuc 6.
ARBITRO: Mori di La Spezia 6.5.
COLLABORATORI: Ravaioli di Forlì e Papa di Chieti.
AMMONITI: 6′ Tanasa (P), 26′ Poesio (C), 43′ D’Onofrio (P), 46′ Filip[02] (P), 5′ st Montenegro[01] (P), 37′ st Todisco (C), 46′ st Fabbri[01] (C).

LE PAGELLE 

CASALE

Drago 6 Il portiere nerostellato si fa trovare pronto con un buon intervento nella conclusione provata da Vignali nel corso del secondo tempo. Compie poi una partita di normale amministrazione senza particolari interventi.
Todisco 6 Il difensore classe 1995 soffre la velocità di Jeantet ma non si lascia mai impensierire particolarmente nel corso del match. Gestisce infatti bene gli attacchi avversari.
Nouri 6.5 L’esterno sinistro compie un vero e proprio miracolo nel primo tempo salvando sulla linea di porta, a portiere ormai battuto, la conclusione di Vignali. E’ però spesso impreciso nella gestione del pallone.
Romeo 6 La mezzala sinistra, classe 2002, mette una buona sostanza a centrocampo e gestisce bene la sfera nel possesso palla a favore della propria squadra.
Cintoi 6 Il capitano biancostellato è autore di una buona partita in fase difensiva dove gestisce bene gli attacchi avversari in ripartenza. L’unico rischio da lui corso è l’indecisione commessa nel primo tempo che ha favorito la conclusione a rete di Varvelli.
Bettoni 6.5 E’ dalle sue mani, con cui ha effettuato una bella rimessa laterale, che nasce il gol realizzato da Coccola al 17′ del primo tempo. Compie una buona partita come difensore centrale nei pochi minuti da lui disputati.
23′ Guida 6 Entrato al posto dell’infortunato Bettoni, gestisce bene gli attacchi avversari senza mai andare in difficoltà nel corso del match. Unico neo, la sua indecisione difensiva commessa nel primo tempo insieme a Cintoi.
Fabbri 6.5 La sua prestazione sulla fascia destra finisce in crescendo nel corso del match. Molte azioni effettuate dalla propria squadra sono infatti nate dalla sua corsia grazie alla velocità e alla qualità del classe 2001.
Poesio 5.5 E’ l’autore del fallo da rigore su Masini, poi realizzato da Tanasa, che ha permesso agli avversari di pareggiare il risultato. Durante la partita non riesce poi a riscattarsi dall’errore commesso.
Franchini 6.5 Duetta bene in attacco insieme al proprio compagno di reparto, Coccolo, con cui si fa spesso vedere nell’area di rigore avversaria. Minaccia costante per la difesa valdostana.
31′ st Colombi 6.5 Entra bene in campo e si rende pericoloso con la conclusione provata dalla distanza nei minuti finali del match.
Coccolo 7 E’ l’autore del momentaneo vantaggio con un bel tiro in area di rigore dopo la rimessa laterale effettuata da Bettoni. Insieme a Lewandoski, è il più pericoloso della propria squadra in fase offensiva grazie alla sua qualità. (48′ st Lanza sv)
Lewandowski 7 E’ il vero e proprio metronomo di centrocampo dei nerostellati in questa partita rimanendo sempre nel vivo del gioco. Molte azioni della sua squadra sono infatti nate dai suoi piedi. E’ poi andato vicino al gol in due occasioni nel corso del secondo tempo grazie alle punizioni da lui calciate.
31′ st Raso 6 Il classe 2002 entra bene in campo e ci mette una buona volontà nel tentativo di trovare la rete del vantaggio nei minuti finali del match.
All. Buglio 7 La sua squadra guadagna un buon punto contro un avversario ostico con una bella prestazione. I nerostellati hanno il pallino del gioco per gran parte del secondo tempo e vanno vicino al vantaggio grazie ai pericoli creati da Lewandowski su calcio di punizioni. Contengono poi bene gli attacchi in ripartenza della squadra valdostana.

PDHAE

Vinci 6 Il portiere valdostano compie anche lui una partita di ordinaria amministrazione in quanto non si trova costretto ad effettuare particolari interventi. Incolpevole nel gol subito.
Montenegro 6.5 Il laterale offre una buona spinta sulla fascia destra, dove ben duetta in alcune azioni con Jeantet, e garantisce una bella copertura in fase difensiva.
24′ st Sassi 6 Entra al posto di Montenegro e continua bene il lavoro incominciato dal suo compagno senza però rendersi un vero e proprio protagonista del match.
D’Onofrio 6 Il terzino sinistra gestisce in sicurezza gli attacchi avversari compiuti nella sua fascia di competenza e offre anche una buona spinta senza però farsi notare particolarmente.
Tanasa 7 Grazie al suo preciso calcio di rigore, è l’autore del gol del pareggio al 26′ del primo tempo. Nel corso del match si dimostra poi essere un buon metronomo di centrocampo grazie alla sua buona gestione del pallone.
Ferrando 7 E’ indubbiamente il migliore del reparto difensivo della propria squadra grazie ai suoi ottimi interventi sugli attaccanti avversari. Si fa ben notare anche per alcune incursioni a centrocampo.
Maffezzoli 6 Classe 1999, il difensore centrale gestisce in sicurezza le azioni offensive dei nerostellati. Non compie particolari interventi ma non si lascia mai superare garantendendo una buona copertura difensiva insieme a Ferrando.
Filip 6 La mezzala destra soffre i propri avversari in fase di contrasto ma riesce anche a recuperare una buona dose di palloni durante la partita. Nel primo tempo è poi autore di una buona conclusione dal limite dell’area di rigore dopo un buon duetto con Montenegro. (40′ st Gambino sv)
Masini 6.5 Nel corso del primo tempo si procura un calcio di rigore, poi trasformato da Tavasa, con cui permette alla propria squadra di rimontare la rete subita poco prima. Belle inoltre le sue incursioni nella metà campo avversaria. Offre anche una buona gestione del pallone a centrocampo.
Varvelli 5.5 Il capitano valdostano non riesce a dare il giusto contribuito in fase offensiva. Fa salire bene la propria squadra in diverse occasioni ma non riesce mai a rendersi particolarmente pericoloso, se non nell’occasione nata dall’indecisione tra Cintoi e Guido.
Vignali 6.5 Nonostante non si sia mai allenato con i propri compagni, disputa una buona partita come esterno d’attacco sinistro andando vicino al gol al 37′ del primo tempo. Una volta entrato nei meccanismi della squadra, potrà fare ancora meglio.
Jeantet 6.5 E’ il vero protagonista della fascia destra grazie alla sua velocità che mette spesso e volentieri in difficoltà gli avversari. Gli manca però, in alcuni casi, la giusta brillantezza per far trovare la via del gol a sé stesso e ai propri compagni.
28′ st Sterrantino 6 Entra e prova a dare il proprio contribuito con un giusto atteggiamento nelle azioni in ripartenza effettuate dai suoi compagni senza però riuscire a toccare molti palloni.
All. Cuc 6 La squadra valdostana gioca un bel primo tempo, durante il quale riesce a rimontare in pochi minuti la rete subita e va vicino al vantaggio in ben due occasioni. Nel secondo tempo i suoi giocatori soffrono gli attacchi dei padroni di casa ma non cedono mantenendo intatto il pareggio.

ARBITRO
Mori di La Spezia 6.5
Il direttore di gara dirige molto bene una partita in cui non ci sono particolari episodi da giudicare. Giusto il rigore da lui concesso a favore del PDHAE nel corso del primo tempo.

 LE INTERVISTE 


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli