7 Marzo 2021

Imperia – Sanremese Serie D: la Sanremese si illude con Romano, Capra salva l’Imperia

Le più lette

eSerieD, la Lombardia ha il V Factor: Virtus Ciserano Bergamo, Varese e Villa Valle ai playoff; il Desenzano Calvina non stona nel Round 2

Il Round 1 giunge al termine ed emette i primi verdetti della eSerieD: Virtus Ciserano Bergamo, Varese e Villa...

Inter-Napoli Serie A Femminile: Popadinova e Marinelli pericolose; tante occasioni che però non portano a una risalita della classifica

Si conclude senza reti il match di ritorno tra l’Inter e il Napoli Femminile sul campo del Centro Sportivo...

Monferrato Under 19, il tecnico Sheta: «I ragazzi aspettano solo di ritornare in campo»

Un periodo storico non facile per tutti, così come per un’intera generazione che, da un anno a questa parte,...

Termina 1-1 il match tra Imperia e Sanremese: al vantaggio iniziale degli ospiti con Romano risponde la formazione di casa affidandosi ad una precisa e potente conclusione rasoterra di uno scatenato Capra.

A distanza di 13 anni dall’ultima volta, Imperia e Sanremese tornano a ad affrontarsi in Serie D. Avvio molto convincente della Sanremese, che con coraggio e intensità prova a schiacciare l’Imperia nella propria metà campo. Dopo un grande inizio della formazione ospite, sono i nerazzurri ad affacciarsi con maggiore pericolosità nella trequarti biancazzurra grazie alle fiammate di uno scatenato Capra che, al minuto 8 prova subito la conclusione dal limite dell’area di rigore: il bel tiro partito dal suo piede destro è però facile preda di Dragone, che sventa la potenziale palla gol rifugiandosi in calcio angolo. Al 12’ ci prova il giovane Cassata: l’attaccante classe 2002 dell’Imperia è molto bravo a farsi spazio tra le marcature avversarie ma al momento di concludere a rete viene facilmente chiuso dalla difesa avversaria. Al quarto d’ora di gioco una interessante trama di gioco realizzata dall’Imperia dà vita a una grande occasione per sbloccare il match: parte tutto dalla mente e dai piedi di Capra che, dal limite dell’area di rigore, serve un buon pallone al compagno di squadra Giglio il quale apparecchia a sua volta per Capra. La conclusione del numero 7 della formazione di casa viene però respinta dalla difesa biancazzurra. Al 20’ altra azione ben manovrata dall’Imperia: il solito Capra inventa, Donaggio gioca di sponda servendo il compagno di squadra Gnecchi, il cui destro dal limite dell’area di rigore sfiora di poco il palo alla destra di Dragone. Al 33’ si porta in vantaggio la Sanremese: da posizione centrale Diallo scarica verso la porta avversaria una conclusione potente, Dani si oppone ma non trattiene e sulla ribattuta arriva Romano che da due passi non può proprio sbagliare. La Sanremese, che concretizza una delle poche occasioni avute nel corso del primo tempo, si porta così in vantaggio. Al 44’ ci prova anche Mikhaylovskiy sugli sviluppi di un calcio di punizione: la conclusione del numero 5 della Sanremese è sì potente ma centrale e facilmente respinta da Dani. Si conclude così una prima frazione che ha visto l’Imperia attaccare per lunghi tratti del match senza riuscire a sbloccare il risultato e una Sanremese che è risultata letale nelle ripartenze, concretizzando una delle poche occasioni da gol create.

Il secondo tempo si apre sulla falsa riga di quanto si è visto nei primi 45 minuti, con L’Imperia che prova a fare la partita e con la Sanremese che si difende con ordine, provando talvolta a ripartire per sorprendere la retroguardia nerazzurra in contropiede. Al 5’ di gioco, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, De Bode stacca bene di testa sfiorando il palo alla destra di Dragone. Al minuto 11 Giglio premia la sovrapposizione di Capra servendolo sulla corsa: il destro di quest’ultimo è però impreciso e termina largamente sul fondo. Superata l’ora di gioco, l’Imperia alza i giri del motore stringendo la Sanremese all’interno della propria area di rigore. I padroni di casa provano ancora una volta a trovare il gol del pareggio affidandosi a Capra. Al 20’, sugli sviluppi di un rinvio sbagliato da parte della difesa biancazzurra, è proprio Capra a raccogliere il pallone, coordinarsi e scaricare in porta un destro rasoterra potente e angolato, su cui nulla può Dragone. Il pareggio dell’Imperia carica psicologicamente gli uomini di Lupo, che attaccano con un’intensità ancora maggiore galvanizzati dal gol del pareggio appena realizzato. Al 28’ ci prova ancora la formazione di casa con Sancinito, il cui calcio di punizione termina di poco a lato. A un quarto d’ora dal termine è ancora Capra a seminare il panico nella difesa della Sanremese: dopo essersi smarcato divinamente, il numero 7 serve un buon pallone a Donaggio che di testa lascia immobile Dragone ma trova clamorosamente il palo. A 10 minuti dal triplice fischio si rivede in avanti la Sanremese: Lo Bosco da posizione defilata prende la traversa con un tiro-cross che si stampa sul legno superiore della porta difesa da Dani. Sarà l’ultima chiara occasione della partita, che terminerà dopo i tre minuti di gioco concessi dal direttore di gara sul risultato di 1-1. Un pareggio che non è funzionale a cambiare di molto la classifica delle due squadre.

 

IL TABELLINO DI IMPERIA – SANREMESE SERIE D

IMPERIA-SANREMESE 1-1
RETI (0-1, 1-1)
: 33′ Romano (S), 20′ st Capra (I).
IMPERIA (4-3-3): Dani 5.5, Scannapieco 5.5, Malltezi 6 (37′ st Calderone sv), Sancinito 5.5, De Bode 6.5, Virga 6.5, Capra 6.5, Giglio 8, Donaggio 6.5, Gnecchi 5.5, Cassata 6 (1′ st Gandolfo 6). A disp. Trucco, Fazio, Minasso, Martelli, Fatnassi, Travella, Kacellari. All. Lupo 6.
SANREMESE (4-4-2): Dragone 6.5, Pici 6 (18′ st Scarella 5.5), Bregliano 5.5, Mikhaylovskiy 6, Demontis 6, Gagliardi 6.5 (44′ st Sturaro sv), Diallo 5.5, Miccoli 6.5, Gemignani 6 (26′ st Fenati 5), Romano 7, Gerace 5.5 (21′ st Lo Bosco 6.5). A disp. Giletta, Castaldo, Murgia, Doratiotto, Lodovici. All. Andreoletti 6.
ARBITRO: Zanotti di Rimini 6.
AMMONITI: 22′ Pici (S), 39′ Cassata (I), 43′ Sancinito (I), 2′ st Capra (I), 27′ st Bregliano (S), 32′ st Fenati (S), 35′ st Gnecchi (I), 45′ st Donaggio (I), 48′ st Giglio (I).
ESPULSI: 41′ st Fenati (S).

 

LE PAGELLE DI IMPERIA – SANREMESE SERIE D

IMPERIA

Dani 5.5: è protagonista in negativo sulla brutta respinta sul gol di Romano, che spalanca le porte al vantaggio degli ospiti. È tuttavia preciso nel gioco palla a terra.
Scannapieco 5.5: dà il suo apporto ai propri compagni nelle prime battute del match. Perde un brutto pallone in fase di costruzione che avrebbe potuto regalare a Diallo la possibilità del raddoppio per gli ospiti.
Malltezi 6: grande corsa sulla fascia di competenza, trasforma l’azione da difensiva a offensiva. Una partita di grande sacrificio (37′ st Calderone sv).
Sancinito 5.5: non è preciso nei suggerimenti per i compagni, sbaglia semplici appoggi in mezzo al campo.
De Bode 6.5: primo tempo di sofferenza. Nella seconda frazione entra con maggiore attenzione e cerca ripetutamente il gol.
Virga 6.5: si allarga per uscire dal traffico, trovare spazi e ricevere il pallone, salva più volte la sua squadra in difesa.
Capra 8: è l’anima e la mente dell’Imperia, sempre nel vivo dell’azione. Il suo bel gol è la diretta e naturale conseguenza di una prestazione eccellente.
Giglio 6.5: attento in chiusura, tanta corsa in mezzo al campo. Sempre pericoloso in fase offensiva.
Donaggio 6.5: lavora bene per la squadra giocando una partita di grande attenzione e sacrificio. La sua prestazione migliora notevolmente con il passare dei minuti.
Gnecchi 5.5: in ritardo negli interventi in mezzo al campo, spesso lontano dalla manovra offensiva dell’Imperia.
Cassata 6: gioca con personalità e voglia di mettersi in mostra (1′ st Gandolfo 6: il suo ingresso contribuisce a dare una maggiore pericolosità al reparto).

SANREMESE

Dragone 6.5: è autore di parecchi interventi decisivi nel corso della prima frazione, nel secondo tempo nulla può sulla bella conclusione di Capra.
Pici 6: è protagonista di alcune grandi incursioni sula fascia destra, rimedia un giallo evitabile (18′ st Scarella 5.5: nella mezz’ora concessagli non si rivela decisivo).
Bregliano 5.5: non una grandissima gara la sua, è spesso in difficoltà e in ritardo nelle chiusure difensive.
Mikhaylovskiy 6: non sempre nel vivo dell’azione, ma comunque pericoloso e in grado di colpire con improvvise fiammate.
Demontis 6: è bravo nello stretto, esce abilmente da situazioni complicate.
Gagliardi 6.5: ci prova con qualche debole conclusione verso la porta difesa da Dani. Salva i suoi compagni in più di un’occasione con interventi miracolosi (44′ st Sturaro sv).
Diallo 5.5: perde qualche brutto pallone in mezzo al campo, prova senza particolare successo la conclusione dalla distanza in più di un’occasione.
Miccoli 6.5: rifinisce buoni palloni per i compagni, fornisce ottimi recuperi in mezzo al campo.
Gemignani 6: vince molti contrasti delicati in mezzo al campo, è frettoloso e impreciso in fase di impostazione (26′ st Fenati 5: commette due ingenuità nel giro di pochi minuti. Il suo ingresso in campo è da dimenticare).
Romano 7: si abbassa, riceve e smista molto bene per i compagni. Gioca con sicurezza e personalità. Si avventa veloce sul pallone in occasione del gol del vantaggio della Sanremese.
Gerace 5.5: gioca un’ora dove non riesce a mettersi particolarmente in mostra, il cambio è la naturale conseguenza di una gara molto complicata (21′ st Lo Bosco 6.5: entra subito in partita. Ci prova con una conclusione debole e ben intercettata da Dani. Colpisce la traversa con un pericoloso tiro-cross).


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli