7 Marzo 2021

Sanremese – Vado Serie D, i padroni di casa chiudono in nove ma vincono il derby ligure

Le più lette

PDHAE-Folgore Caratese Serie D: Bertozzi ipnotizza Lauria dal dischetto, reti bianche a Montjovet

Raramente si può dire che un pareggio per 0-0 accontenti tutte e due le squadre, ma forse questo può...

Seregno-Fanfulla Serie D: il “mago” Alessandro è lucido dal dischetto e regala i primi tre punti della gestione França

Una gara iniziata leggermente in ritardo si trascina dietro diverse scorie. E le vediamo tutte in Seregno-Fanfulla, match che...

Monza-Parma Primavera 2: Camara illumina Napoletano finalizza, biancorossi travolti dal poker dei ducali

È un super Parma quello che supera in scioltezza il Monza con un poker che porta la firma di...

Il derby ligure tra Sanremese e Vado finisce con una vittoria di misura, 1-0, per i bianco azzurri grazie alla rete decisiva di Giacomo Romano al 3′ del secondo tempo. I padroni di casa faticano negli ultimi minuti a causa della doppia inferiorità numerica (espulsi Pici e Demontis per doppia ammonizione) ma riescono comunque a strappare i tre punti contro una formazione ben schierata in campo che ha chiuso ottimamente gli spazi in fase difensiva per tutto il match. La Sanremese aggancia così il sesto posto a pari merito con il Chieri mentre il Vado rimane penultimo con il Fossano a soli nove punti.

Matteo Andreoletti schiera la propria squadra con un 4-4-2 con Pici, Bregliano, Mikhaylovskiy e Gerace davanti all’estremo difensore Dragone. Le chiavi del centrocampo sono invece state affidate a Gemignani e Miccoli, aiutati sulle fasce da Demontis e Gagliardi che avevano il compito di fornire assist alla coppia d’attacco composta da Diallo e Romano. Gli ospiti, allenati da Cristiano Francomacaro, si sono invece schierati con un 4-3-3 con Luppi tra i pali e Catapano, Gallotti, Strumbo e Tissone a completare il reparto difensivo. Le redini del gioco sono invece state assegnate a Taddei, coadiuvato da Bernardini e Lala, che hanno provato ad innescare il trio d’attacco composto da Boiga, Corsini e D’Antoni.

Il ritmo dei primi minuti del match è stato piuttosto basso a causa di un gioco molto spezzettato e concentrato sulla centrocampo. La prima vera occasione della partita avviene infatti solamente al 18′ quando Demantis prova a portare in vantaggio la Sanremese grazie ad un bel tiro di destro che finisce di poco fuori dalla porta difesa da Dragone. Un minuto dopo, Andreoletti è invece costretto ad utilizzare il primo cambio a causa dell’infortunio rimediato da Diallo che era ben entrato in campo. Al suo posto il tecnico inserisce Murgia, che si posiziona sulla fascia sinistra di centrocampo, e sposta Gagliardi al fianco di Romano in attacco. Il ritmo del gioco incomincia finalmente ad aumentare con una serie di calci d’angoli per entrambe le squadre. Al 30′ arriva la prima vera occasione per il Vado grazie a D’Antoni che si guadagna un fallo al limite dell’area avversaria: la punizione è affidata a Taddei che però tira centrale e Dragone para tranquillamente. Negli ultimi minuti del primo tempi la manovra del gioco della Sanremese, che era stata finora troppo lenta, riesce finalmente ad essere più veloce. Al 35′ Gagliardi offre una bella palla a Romano che non sfrutta l’occasione con un debole colpo di testa finito tranquillamente tra le mani del portiere avversario. I padroni di casa si rendono nuovamente pericolosi tre minuti più tardi quando Murgia, entrato ottimamente in campo fin da subito, effettua un bel cross nuovamente per Gemignani che non arriva però per poco sulla palla. Il primo tempo si conclude così con un giusto 0-0.

Nella seconda frazione di gioco la Sanremese rientra in campo spingendo subito al massimo. Al 2′ la squadra di Andreoletti va infatti vicinissima al gol quando, dopo uno straordinario spunto sulla fascia sinistra, Gagliardi mette in mezzo una bella palla per Romano che non riesce a toccare la palla a due metri dalla porta sprecando così l’ennesima conclusione. L’attaccante si rifà tuttavia un minuto dopo quando approfitta di un bel cross di Demontis e mette in rete la palla dell’1-0 risultando così decisivo. Il Vado reagisce subito e va subito vicinissimo al pareggio con Corsini il cui tiro esce di poco fuori. Nell’azione successiva l’attaccante mette in mezzo una bella palla per Lala che colpisce di testa ma Dragone si fa trovare pronto. La Sanremese ritorna però subito a fare la partita cercando la rete del raddoppio in modo da mettere il risultato al sicuro. L’occasione arriva al 25′ quando Murgia compie una bella azione sulla fascia sinistra e conclude con un tiro che esce fuori dallo specchio. Gli ultimi minuti del match si infiammano grazie alla doppia superiorità numerica a favore del Vado. La Sanremese rimane infatti in nove nel giro di tre soli minuti per le espulsioni rimediate prima da Pici e poi da Demontis, entrambe per doppia ammonizione. I padroni di casa soffrono così per ben dieci minuti chiusi in difesa ma il Vado non riesce a sfondare e a trovare la rete del pareggio dopo l’assalto finale nell’area di rigore avversaria. Il derby ligure si conclude così a favore della Sanremese che, in questa maniera, si riscatta dal pareggio rimediato contro l’Imperia domenica scorsa. Francomacaro può invece sorridere nonostante la sconfitta per la solidità difensiva vista proprio nel match di oggi.

IL TABELLINO DI SANREMESE – VADO

SANREMESE-VADO 1-0

RETI: 3′ st Romano (S).

SANREMESE (4-4-2): Dragone 6, Pici 6.5, Bregliano 7, Mikhaylovskiy 6.5, Demontis 6.5, Gagliardi 7 (41′ st Castaldo sv), Diallo 6 (19′ Murgia 7), Miccoli 6, Gemignani 7, Romano 6.5 (29′ st Lo Bosco 6), Gerace 6 (23′ st Ponzio 6.5). A disp. Giletta, Scarella, Doratiotto, Sturaro, Lodovici. All. Andreoletti 6.5.

VADO (4-3-3): Luppi 6, Strumbo 7 (44′ st Chicchiarelli sv), Catapano 6 (48′ st Risso sv), Bernardini 6, Gallotti 7, Tissone 6.5, Lala 6, Taddei 6, D’Antoni 5.5, Boiga 6 (16′ st D’Agostino S. 5.5), Corsini 6.5. A disp. Scatolini, Ravera, Barisone, Casazza, Pedalino, Casazza L.. All. Francomacaro 6.5.

ARBITRO: Rispoli di Locri 6.5. Gestisce molto bene la partita, in particolar modo il nervoso presente sul campo nei minuti finali, senza mai commettere alcun errore. Giuste le due espulsioni per doppia ammonizione.

AMMONITI: 28′ Mikhaylovskiy (S), 5′ st Bernardini (V), 8′ st Pici[01] (S), 14′ st Catapano[01] (V), 27′ st Demontis (S), 40′ st Pici[01] (S), 43′ st Demontis (S), 49′ st Risso[03] (V).

ESPULSI: 40′ st Pici (S), 43′ st Demontis (S).

LE PAGELLE DELLA SANREMESE

All. Andreoletti 6.5 La sua squadra ha una manovra troppo lenta all’inizio del match ma riesce poi a dominare la partita appena i ritmi si alzano nella seconda parte del primo tempo. I suoi ragazzi si fanno anche trovare pronti in fase difensiva sia nella reazione avversaria al proprio vantaggio che nei minuti finali del match in doppia inferiorità numerica. L’unica nota negativa della prestazione odierna è quella di non aver chiuso la partita.

Dragone 6 L’estremo difensore si fa sempre trovare pronto nelle azioni offensive avversarie ma non deve comunque compiere alcun intervento particolare. Partita di normale amministrazione per il portiere.

Pici 6.5 Offre una bella prestazione sulla fascia destra sia in fase difensiva che in quella offensiva. Compie infatti bei interventi in chiusura e si fa vedere spesso in avanti quando la propria squadra attacca. L’unico neo è l’espulsione per doppia ammonizione, poteva gestire meglio la propria foga agonistica in occasione del secondo giallo.

Bregliano 7 Un vero e proprio leader difensivo. Si fa sempre trovare pronto e non si lascia mai superare dagli avversari. In questo modo offre sicurezza all’intero reparto difensivo per tutta la partita.

Mikhaylovskiy 6.5 Anche lui è autore di una bella prestazione in fase difensiva proprio come il compagno di reparto grazie ai suoi bei interventi in chiusura. Non si fa infatti mai sorprendere dagli attacchi avversari.

Demontis 6.5 E’ l’autore dell’assist a Romano nella rete decisiva della partita. Per tutta la partita si rende inoltre pericoloso in attacco cercando sia di segnare che di mandare a rete i propri compagni. Si fa però espellere al 40′ del secondo tempo mettendo in difficoltà la sua squadra nella gestione del risultato.

Gagliardi 7 Decisamente il migliore in campo insieme a Murgia. Incomincia la partita sulla fascia sinistra ma viene poi spostato in attacco al fianco di Romani: in questa posizione da’ il meglio di sè stesso diventando incontrollabile per la difesa avversaria. 41′ st Castaldo sv

Diallo 6 Gioca solamente i primi diciannove minuti del primo tempo, poi esce per infortunio. Riesce comunque ad essere il faro offensivo della sua squadra in questo ridotto arco temporale. 19′ Murgia 7 Entra subito bene in campo risultando infatti essere il migliore in campo insieme a Gagliardi. Anche lui è incontrollabile sulla fascia sinistra ed effettua diversi bei cross che non vengono però ben sfruttati.

Miccoli 6 Primo tempo da rivedere per i troppi palloni persi e le eccessive imprecisioni. Alla ripresa del gioco si riprende e diventa molto più preciso. Compie inoltre bei interventi in fase difensiva.

Gemignani 7 Prestazione autorevole a centrocampo per il numero sedici ligure. Offre un gran numero di passaggi precisi per i propri compagni d’attacco ed è onnipresente nella propria zona.

Romano 6.5 Inconcludente nel primo tempo perché non riesce a sfruttare le occasioni che ha a disposizione ma risulta comunque essere decisivo grazie al suo strepitoso guizzo al terzo minuto del secondo tempo. 29′ st Lo Bosco 6 Sostituisce l’autore della rete decisiva mostrando un ottimo impegno in fase offensiva alla ricerca della rete del raddoppio.

Gerace 6 Compie alcuni interventi imprecisi nel corso del match ma riesce comunque ben contrastare gli attacchi avversari aiutando così a mantenere inviolata la porta della propria squadra. 23′ st Ponzio 6.5 Entra molto bene nel match compiendo ottimi interventi in fase difensivi e senza mai farsi sorprendere dagli avversari. Offre molta sicurezza ai propri compagni.

LE PAGELLE DEL VADO

All. Andreoletti 6.5 La sua squadra è molto ben posizionata in campo ed offre una buona prestazione in fase difensiva di fronte ai numerosi attacchi della squadra avversaria. I suoi giocatori potevano dimostrare una reazione maggiore dopo lo svantaggio ma si rifà nell’assedio finale del match.

Luppi 6 Incolpevole sul gol, gestisce molto tranquillamente il proprio reparto difensivo e si fa sempre trovare pronto sia nei tiri avversari che in occasione delle uscite.

Strumbo 7 Un vero e proprio muro il difensore centrale ligure in questo match. Non si lascia mai sorprendere e compie ottimi interventi durante tutta la partita senza mai sembrare in difficoltà. 44′ st Chicchiarelli sv

Catapano 6 Soffre Murgia sulla propria fascia ma non compie alcun particolare errore nel corso del match. E’ anche autore di ottimi interventi in fase di chiusura. 48′ st Risso sv

Bernardini 6 Gioca una bella partita, si fa vedere molto sia in fase difensiva che in quella offensiva. Troppo spesso si lascia però prendere dall’eccessiva foga commettendo così alcune imprecisioni.

Gallotti 7 Proprio come il compagno di reparto Strumo, il difensore centrale compie una bella partita mostrando una propria autorevolezza durante i suoi interventi oltre che una discreta solidità difensiva.

Tissone 6.5 Compie una bella partita sulla fascia sinistra. E’ infatti autore di bei interventi in chiusura in fase difensiva e offre una bella spinta ai propri compagni in fase d’attacco.

Lala 6 Non si fa vedere molto nel corso della sua partita a centrocampo. Il suo più grande guizzo è sicuramente il colpo di testa con cui ha cercato di portare il risultato sul momentaneo 1-1.

Taddei 6 E’ indubbiamente il regista della squadra, tutte le palle passano da lui ma non riesce mai a creare azioni pericolose a favore dei propri compagni. Troppo debole la sua punizione calciata nel primo tempo.

D’Antoni 5.5 Incomincia bene la propria partita lottando su molti palloni in fase offensiva. Però, con il passare dei minuti, sparisce senza mai farsi troppo vedere dai suoi compagni. Può fare di più.

Boiga 6 Non gli arrivano molte palle ma mostra molto impegno nelle occasione che ha a disposizione sui propri piedi. Bella il suo scatto nel primo tempo che costa un’ammonizione al difensore centrale avversario. 16′ st D’Agostino S. 5.5 Entra in campo con la voglia di creare pericoli ma risulta troppo spesso impreciso in fase d’attacco.

Corsini 6.5 Assolutamente il giocatore più pericoloso della sua squadra. Cerca di offrire diversi assist ai propri compagni e poi va vicino al gol del pareggio subito dopo essere andati in svantaggio.


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli