Serie D: Chieri in crisi per “soliti errori”, il Savona più va in crisi più fa punti

Le più lette

Alcione – Varesina Eccellenza: il gol di Vezzi per il successo e il sorpasso degli uomini di Spilli

Nel match d’alta classifica del girone A, successo importante per la Varesina, che si impone a domicilio sul campo...

Under 16 Milano: Focus sulla tredicesima giornata, si decidono i campioni d’inverno

Siamo finalmente giunti all'ultima giornata di campionato del 2019 per quanto riguarda l'Under 16 di Milano, il turno che...

Calciomercato Promozione A : Chiaverini in difesa dei pali del Piedimulera

Il Piedimulera, squadra militante nel girone A di Promozione, muove i primi passi in ambito calciomercato e lo fa...

Nessun allarmismo, ma a Chieri una leggera brezza di crisi si respira. Col ko interno contro la Sanremese i collinari di Massimo Morgia allungano a tre le sconfitte consecutive e portano a un mese il digiuno di vittorie. La settimana scorsa Massimo Morgia, sulla sua pagina Facebook, ha ammesso che «In 7 anni di serie D, 2 partite consecutive non mi era mai capitato di perderle», ora l’umore non può che essere peggiorato. «Niente di drammatico, ma c’è molto su cui riflettere – ammette Morgia – Abbiamo regalato il primo e il terzo gol in fotocopia a quelli subiti in casa col Casale. Uno da calcio d’angolo nostro, uno da rimessa laterale. Dobbiamo svegliarci, perché i video li guardiamo e li analizziamo, ma continuiamo a commettere le stesse leggerezze. E fa incazzare perché giochiamo bene, creiamo e tutto». Se infatti gli svarioni sono individuati come il problema principale, anche la frenesia, il nervosismo -che han portato all’espulsione di capitan Benedetto nel finale- e la poca lucidità sottoporta sono rilevati come problemi a cui porre rimedio dal tecnico ex Mantova: «Siamo poco incisivi e poco coraggiosi là davanti. Non ci crediamo come vorrei io». Morgia non mette in dubbio la qualità dei suoi. Non lo ha mai fatto e non lo farà mai, anche perché è forse impossibile farlo. Ma con il mercato alla finestra c’è la possibilità di sopperire all’unico ruolo senza padrone, ovvero la prima punta. Yeboah rende meglio esterno, Barcellona è giovane e volenteroso, ma fatica a trovare familiarità col gol.

PRIMI INDIZI DI MERCATO Chi anche ha un bisogno disperato di un attaccante è il Verbania che dietro regge bene, ma il primo gol di Austoni di domenica scorsa ha rappresentato solamente il settimo dei biancocerchiati in campionato. Per la fase offensiva potrebbe venire molto utile l’arrivo di Tettamanti (svincolatosi da Bra una settimana fa) sul quale le voci si fanno più insistenti dopo l’addio di Bellini a centrocampo ufficializzato in settimana. Dicembre è dietro l’angolo e il chiacchericcio si infittisce e, come al solito, Fabrizio Viassi gioca d’anticipo non nascondendo le sirene che cantano attorno ai suoi gioiellini. Il tecnico vercellese sta costruendo un campionato fuori da ogni previsione e in gran parte è merito di una difesa tanto giovane quanto efficace (miglior reparto del girone con sole 11 reti subite insieme alla Lucchese). Alla scommessa vinta, fanno da contraltare però gli osservatori da categorie superiori che però non preoccupano il tecnico blues: «Riceviamo tanti accrediti di società di Serie B e Serie C per Boloca, Scotto, Giraudo e Galvagno, ma la volontà dei ragazzi è di finire l’anno in società». Qualcosa uscirà da Fossano, ma sui gioielli la porta si prova a chiuderla. Sarà difficile invece chiuderla a Savona, dove, paradossalmente più la società va in crisi (le dimissioni del presidente Patrassi seguono angosciosamente le settimane in cui i giocatori hanno reclamato i rimborsi non pagati), più raccoglie risultati. Difficile però pensare che una situazione di classifica più tranquilla possa bloccare una diaspora annunciata che ha chiamato occhi indiscreti su pezzi pregiati come Tripoli o il promettente esterno offensivo 2001 Giacomo Giovannini.


Vivi Sprint e Sport al 100%, scarica l’applicazione e scopri tutte le sue funzioni.

L’APP PER ANDROID

L’APP PER IPHONE

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli

Indietro
Privacy Policy Cookie Policy