26 Novembre 2020 - 22:16:27

Serie D: Il Casale riparte con entusiasmo e determinazione

Le più lette

Ardor San Francesco Under 17, Matteo D’Alise bomber giallorosso

Iniziamo il viaggio alla scoperta dei nuovi talenti del nostro calcio provinciale, di quei ragazzi che ogni domenica sono...

”Le mie motivazioni, la mia voglia e il mio entusiasmo son sempre le stesse e cercherò di trasmetterle ancora ai miei ragazzi. Ci son state partenze importanti come quella di Di Lernia ma lo zoccolo duro della squadra è rimasto e sono contento del lavoro della società che ha portato sostituti molto validi”. Francesco Buglio riparte da qui, da queste parole di carica e fiducia, per ricominciare al meglio la nuova stagione con il Casale.

La sospensione del campionato arrivata ad Aprile, d’altronde, è stata difficile da digerire per l’allenatore dei nerostellati e i suoi ragazzi, che al momento dello stop si trovavano a cinque lunghezze dal primo posto occupato dalla Lucchese, un distacco importante ma non irraggiungibile considerate le nove giornate mancanti.

Il Casale si è ritrovato il 10 agosto al Natal Palli con la voglia di riprovare a conquistare la tanto desiderata promozione in Lega Pro.
Al ritiro si è presentata tutta la rosa al completo, tra cui tre giocatori per cui la società ha fatto un grande sforzo per trattenerli, ovvero Cintoi, Todisco e Coccolo, parte della spina dorsale della squadra, con l’aggiunta di interessanti nuovi innesti e tre partenze importanti, quella di Di Lernia, quella di Di Renzo e infine quella imminente di Pinto, non presente al ritorno sui campi.

L’assenza che forse si farà sentire di più sul campo sarà quella di Di Lernia, come sottolineato da Buglio nelle sue dichiarazioni. Il fantasista, trasferitosi al Legnano, non è stato solo il trascinatore tecnico del Casale nella scorsa stagione, ma anche il capocannoniere con 10 reti segnate e inoltre l’uomo da cui passavano tutte le offensive dei nerostellati.
Si farà sentire, almeno inizialmente, anche la mancanza del peso e del senso del gol di Di Renzo che ha trovato nel Latina la sua nuova squadra, lasciando cosi il Casale dopo soli 5 mesi, dove è stato decisivo più volte siglando 7 reti.
Il giovane difensore centrale classe 2001 Antonio Pinto, che grazie alle sue prestazioni di alto livello ha attirato l’attenzione di alcuni club di Lega Pro, principalmente della Virtus Verona dove si è accasato compiendo il salto nei prof.

Come detto in apertura, le partenze di giocatori cosi importanti non preoccupano Francesco Buglio, il quale si è detto soddisfatto del mercato in entrata che ha visto per ora l’arrivo dell’attaccante Riccardo Franchini dalla Vogherese, il grande ritorno del centrale Samuele Bettoni dalla Pro Sesto neopromossa in Lega Pro, il terzino Youssef Nouri proveniente dal Canelli SDS, la punta di esperienza Alessandro D’Antoni proveniente dal Vigasio, che ha vestito in precedenza anche le maglie di Bra, Chieri e Cuneo e infine il centrale difensivo Simone Guida, proveniente dall’Agropoli, società militante in Serie D.

L’acquisto che ha scaldato più i cuori dei tifosi nerostellati è stato quello di Samuele Bettoni, classe 1989, che grazie alle sue prestazioni di due anni fa si era guadagnato la stima del Natal Palli. Il difensore, dopo l’esperienza alla Pro Sesto, è tornato al Casale mostrando grande entusiasmo e voglia di ricominciare, dicendosi inoltre voglioso di riscoprire l’affetto della piazza, di fare bene e disputare un campionato importante cercando di ritrovare il feeling difensivo con il capitano Nicola Cintoi, con il quale aveva formato una coppia solida e rocciosa.
Emozione ed entusiasmo anche da parte di Riccardo Franchini, classe 1998 proveniente dal campionato lombardo di eccellenza.
Il giovane attaccante si è detto contento, onorato e pronto ad affrontare questa nuova esperienza con questa gloriosa maglia.
Dopo qualche stagione travagliata spera di togliersi molte soddisfazioni anche Alessandro D’Antoni, attaccante esperto classe 1988, che ha avuto a che fare tre anni fa con un infortunio importante che ne ha frenato un po’ le prestazioni, ma l’importanza e il prestigio della maglia nerostellata saranno fondamentali per motivarlo a fare bene e ritrovare la forma ottimale.
Ultimi ma non meno importanti sono gli arrivi del terzino duttile Youssef Nouri, classe 2001, il quale ha trascorso l’ultima stagione al Canelli, in prestito dal Chieri e Simone Guida, centrale di difesa classe 2000 che ha già assaporato i campi della Serie D in Campania.

SCARICA LA NOSTRA APPLICAZIONE

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli