24 Novembre 2020 - 13:42:48

Caronnese-Caravaggio Under 19: rossoblù con il minimo sforzo, decide Ruffolo

Le più lette

Under 19 Nazionale: ripresa fissata per il 12 dicembre

L'Under 19 Nazionale ha una data di ripartenza ed è il 12 dicembre. Al momento della sospensione (29 ottobre),...

Pavonese Cigolese Under 14, Vittorio Maccagnola: «Ai ragazzi, quando sbagliano, dico di non cercare alibi: l’errore fa crescere»

Questo primo anno alla Pavonese è l'ennesima esperienza che Vittorio Maccagnola, neo-allenatore degli Under 14, aggiunge al suo lungo...

Vittoria meritata per la Caronnese nel match interno con il fanalino di coda Caravaggio. I padroni di casa gestiscano la gara durante l’arco dei 90 minuti, senza riuscire a trovare mai la rete per sigillare il risultato. Primi minuti di studio per le due squadre, che cercano di non sbilanciarsi troppo nel tentativo di non concedere spunti interessanti agli avversari. Al primo vero squillo della gara, però, la Caronnese si porta in vantaggio. Bell’azione manovrata dalla sinistra, che permette a Mancuso di penetrare in area di rigore e calciare verso la porta, trovando la respinta tempestiva in scivolata di Ranzini. Il pallone, però, viene raccolto al limite dell’area da Ruffolo, il quale non ci pensa due volte ad alzare lo sguardo e piazzare il pallone sotto la traversa. Inutile, purtroppo, la deviazione di mano di Bergamo a salvare la propria porta. I padroni di casa lavorano bene sulla corsia di sinistra, andando spesso al traversone. Al 33′, di fatto, da un cross ben calibrato di Bosisio, la Caronnese sfiora il raddoppio grazie all’appoggio preciso di Schulz per Callipo che calcia di prima trovando la risposta altrettanto lesta di Bergamo. L’episodio che indirizza la gara a favore della Caronnese giunge al minuto 39′, quando Mancuso scappato via in velocità verso la porta viene steso da Sangalli. Per il direttore di gara non ci sono dubbi ed estrae il cartellino rosso. Sulla punizione che ne segue, lo stesso Mancuso impegna Bergamo con un tiro angolato, ma debole. Grande spavento per il Caravaggio un minuto più tardi quando Azzini, tutto solo in area, spizza di testa un pallone da dover piazzare solamente in rete, ma un monumentale Ranzini salva la propria porta con un intervento scomposto volante e decisivo. Nella ripresa, il copione non cambia. Al 17′, schema su calcio di punizione battuto corta da Schulz che permette al neo entrato Vallecaro di calciare e sfiorare il palo alla destra di Bergamo. La Caronnese, però, pur versandosi spesso in avanti nel tentativo di chiudere la gara, non riesce ad essere cinica e a realizzare la rete del raddoppio per mettere in cassaforte il risultato. E’ il triplice fischio, dunque, a porre fine alla gara, concedendo alla Caronnese tre punti fondamentali per consolidare la propria posizione play off, ma toccherà preparare nei minimi dettagli in settimana il prossimo match in casa del Ponte San Pietro, secondo in classifica, anche se Luisito Campisi, allenatore della squadra, ha voluto sottolineare nell’intervista post gara quanto sia l’atteggiamento, ancor prima delle prestazione, a dover essere differente nell’approccio alla gara se i suoi ragazzi l’anno prossimo vorranno scendere in campo per la prima squadra. Per gli ospiti, invece, nulla da rimproverare. Il Caravaggio sapeva che si sarebbe presentato su un campo difficile da espugnare ed il tecnico Terletti, infatti, a fine gara ha voluto fare i propri complimenti ai suoi ragazzi per la prova di cuore messa in campo.

CARONNESE-CARAVAGGIO 1-0
RETI: 21′ Ruffolo.
CARONNESE (4-2-3-1): Beretta 6, Crispo 6, Peverelli 6.5, Rotiroti 6 (24’st Renzo 6), Azzini 6.5, Cicogna 6, Schulz 6.5 (16’st Vallecaro 6), Ruffolo 7, Callipo 6.5 (33’st Ceresi sv), Mancuso 6, Bosisio 6.5. A disp. Scornavacca, Renzo, Klos. All. Campisi 6.5.
CARAVAGGIO (4-3-3): Bergamo 6, Dougboyou 6, Sangalli 5, Traina 5.5 (18’st Papini 6), Ranzini 6.5, Stagnati 5.5 (14’st Merati 6), Verga 5.5, Rochi 6, Caccia 6, Nossa 6, Chiriaco 6 (31′ Astori 6, 40’st Donati sv). A disp. Maffeis, Pignoli, Santinelli. All. Terletti 6.
ARBITRO: Dania di Milano 6.5.
AMMONITI: Ranzini (CRV), Cicogna (CRN).
ESPULSI: 40′ Sangalli (CRV).

PAGELLE CARONNESE

Beretta 6 Nella prima frazione, non corre alcun rischio. Nella ripresa pure.
Crispo 6 Bene in entrambe le fasi di gioco. Sufficienza meritata.
Peverelli 6.5 Sostiene la manovra d’attacco. Salta spesso l’uomo dimostrando tutta la sua caparbietà.
Rotiroti 6 Lavora bene davanti alla difesa, fungendo da diga in mezzo al campo. Fa da collante nelle due fasi.
Azzini 6.5 Trascina la squadra con sicurezza. Avanza per dar manforte alla manovra d’attacco. Leader carismatico della squadra.
Cicogna 6 Tampona come può le ripartenze del Caravaggio per vie centrali. Non corre grossi rischi.
Schulz 6.5 Serve con precisione i compagni in area di rigore che non riescono però a convertire in rete i suoi splendidi assist.
Ruffolo 7 Realizza il gol che apre la marcature con un destro preciso dal limite dell’area.
Callipo 6.5 Scappa via in velocità. Incespica sul pallone nel momento dell’ultimo passaggio. Nella seconda frazione, lotta come un leone nel tentativo di trovare il raddoppio.
Mancuso 6 Troppo lezioso. Si guadagna il fallo che porta all’espulsione di Sangalli.
Bosisio 6.5 Cross precisi e ben calibrati al servizio dei compagni.
All. Campisi 6.5 La squadra si porta meritatamente in vantaggio. Gestione della partita completa, anche se il risultato andava sigillato prima del triplice fischio.

PAGELLE CARAVAGGIO
Bergamo 6 Non può nulla sul tiro di Ruffolo che apre le marcature.
Dougboyou 6 Fatica a contenere le percussioni esterne della Caronnese.
Sangalli 5 Vedi Dougboyou. Viene espulso per fallo su chiara occasione da gol.
Traina 5.5 Errori banali in fase di appoggio. Non riesce a chiudere le folate della Caronnese.
Ranzini 6.5 Anticipa sempre le intenzioni dell’avversario. Migliore in campo del Caravaggio.
Stagnati 5.5 Fuori giri. Non riesce mai ad entrare nel vivo del gioco. Partita da dimenticare.
Verga 5.5 Evanescente in fase offensiva. Retrocede spesso in fase difensiva dopo l’espulsione di Sangalli in aiuto ai compagni.
Rochi 6 Picchia duro in mezzo al campo nel tentativo di recuperare più palloni possibili.
Caccia 5.5 Fatica a sostenere da solo il reparto offensivo. Non riesce mai ad arrivare alla conclusione, per demerito soprattutto dei compagni.
Nossa 6 Qualche spunto di qualità nel saltar l’uomo. Niente di più.
Chiriaco 6 Prova a cambiar spesso gioco, ma la mira è imprecisa. Deve lasciar spazio ad Astori per un guaio fisico nel primo tempo.
All. Terlizzi 6 I suoi uomini reggono per 20 minuti. L’inferiorità numerica costringe il Caravaggio ad arroccarsi in difesa, nel tentativo di non crollare. Prestazione, nel complesso, autorevole come dimostra il risultato finale.

LE INTERVISTE

SCARICA L’APP PER I RISULTATI LIVE


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli