dove saremo Casale Milano City Under 19 I milanesi di Porro
Casale Milano City Under 19 I milanesi di Porro

Il Milano City tiene il ritmo ed sbanca anche la seconda trasferta piemontese meritando, grazie ad un primo tempo in controllo, il bottino pieno in casa di un Casale tardivo nella riscossa e poco pericoloso negli ultimi metri. La trequarti nerostellata cerca di pungere con gli affondi di Chiesa e Lanza, ma il massimo prodotto nei primi minuti è un cross di Chiesa per Tosi leggermente fuori misura che impegna Girardelli in parata bassa. Volta-Alfarotto prende piano piano il controllo della mediana e i milanesi si mettono stabilmente nella metà campo di Hoxha cercando, con il fraseggio nello stretto, varchi nella difesa retta da Graziano e Castagna. Buoni spunti sulla trequarti, ma prima di vedere occasioni clamorose, bisogna aspettare la sveglia suonata da Lanza che al 29’ fa la torre per Giusio (che spara alto) e pochi secondi dopo ci prova da fuori. Da qui il Milano City inizia a rendersi più pericoloso. Per Tona Mbei non è rigore il secondo tentativo di Hoxha di bloccare il pallone col quale tocca Drenica. Poco male, perché al 37’ Giurato affonda a destra e mette in mezzo un cross perfetto per l’inzuccata di un solissimo Alfarotto. 0-1. Nella ripresa Luongo prova a svoltare con Fontana, Provera e Petrillo che ravvivano il fuoco nero e già al 3’ la punizione di Giarola non trova il tocco ravvicinato né di Lanza, né di Graziano. I biancorossi aspettano e si sottopongono ai tentativi di misbah da fuori e alle due punizioni defilate di Petrillo. È vero il Milano si abbassa, ma il potenziale offensivo non scema e a manifestarlo ci pensano Celichini (girata rapida in area sventata da Hoxha) e Perpignani che da casa sua bolla la traversa, se poi entra un freschissimo Rinaldi… Punizione avanti per il Casale che si trasforma in contropiede milanese. Giusio appoggia non benissimo per Hoxha e prova a ostacolare Rinaldi. Il pressing del milanese mette comunque sottopressione il n°1 nerostellato che rinvia male invitando Ceruzzi a nozze. Dalla distanza a porta vuota il risultato è facile 0-2. La gara non ha più niente da dire e dopo il palo di Rinaldi (ancora in ripartenza) e la traversa di Fontana Mbei di Ivrea può dichiarare chiusa la tenzone.

IL TABELLINO DI CASALE MILANO CITY UNDER 19

Casale Milano City Under 19 Mbei, Mattiotti e Colacicco di Ivrea
Casale Milano City Under 19 Mbei, Mattiotti e Colacicco di Ivrea

CASALE-MILANO CITY 0-2
RETI: 37′ Alfarone (M), 33′ st Ceruzzi (M).
CASALE (4-2-3-1): Hoxha 5.5, Giusio 6, Bytyci 5 (1′ st Fontana 6.5), Giarola 7, Castagna 6, Graziano 6.5, Lanza 6, Misbah 6, Tosi 5.5 (42′ st Perinetti sv), Boarino 5.5 (1′ st Provera 6), Chiesa 5.5 (1′ st Petrillo 5.5). A disp. Di Iorio, Bertolotti, Spagnolo, Massone, Rosso. All. Luongo. Dir. Giusio.
MILANO CITY (4-1-3-2): Girardelli 6.5, Giurato 7, Perpignani 7, Volta 6.5 (8′ st Rinaldi 7), Traina 6.5, Soliman 6.5, Drenica 7.5, Maciariello 6.5 (22′ st Bove sv, 41′ st Migliarotti sv), Celichini 6.5 (39′ st Leotta sv), Alfarone 7, Ceruzzi 7.5 (47′ st Di Cristo sv). A disp. Zini, Imparato, Luan, Kane. All. Porro. Dir. Giuliano.
ARBITRO: Tona Mbei di Ivrea.

LE PAGELLE DI CASALE MILANO CITY UNDER 19

Casale Milano City Under 19 i nerostellati di Luongo
Casale Milano City Under 19 i nerostellati di Luongo

Casale
All. Luongo 6 I cambi portano linfa, ma non basta.
Hoxha 5.5 Buoni riflessi, ma il non bloccare palloni crea pericoli.
Giusio 6 Tra i più generosi e qualitativi in avvio.
Bytyci 5 Spesso e volentieri perforato. Troppe imprecisioni. 1′ st Fontana 6.5 Fisicità e intelligenza per alzare la difesa.
Giarola 7 Muscoli e qualità nell’interdire e smistare.
Castagna 6 Poche sbavature.
Graziano 6.5 Più carismatico del compagno in costruzione.
Lanza 6 Le sue ripartenze sono un lumino nel buio del primo tempo, però si affievolisce.
Misbah 6 Fa valere il fisico.
Tosi 5.5 Non riesce e divincolarsi, né a giocare di sponda.
Boarino 5.5 Non accende la miccia. 1′ st Provera 6 Propositivo.
Chiesa 5.5 Generoso nel provare, manca l’ultimo tocco. 1′ st Petrillo 5.5 Troppo innamorato del pallone.
Dir: Giusio.

Milano City
All. Porro 7.5 Dominio nel primo tempo. Regge e punge.
Girardelli 6.5 Pochi pericoli nello specchio ben disinnescati.
Giurato 7 Pendolino instancabile. Trafigge senza pietà sull’assist.
Perpignani 7 Più bloccato, ma non rinuncia ad affondare.
Volta 6.5 Regista di un buon dominio in mezzo al campo. 8′ st Rinaldi 7 Entra per sfruttare gli spazi.
Traina 6.5 Buona amministrazione delle iniziative individuali.
Soliman 6.5 Intesa di reparto.
Drenica 7.5 Roccioso e cagnesco in entrambe le fasi.
Maciariello 6.5 Battaglia alla pari con Giusio e Lanza.
Celichini 6.5 Distributore di sponde e giocate intelligenti.
Alfarone 7 Tra le linee si muove con destrezza e il gol è frutto di questa libertà.
Ceruzzi 7.5 Svaria costantemente su tutto il fronte procurando ottime occasioni. Gol che sa di ricompensa.
Dir: Giuliano.

Terna: Tona Mbei, Colacicco, Mattiotti di Ivrea 5.5 Metro che cambia e qualche svista di troppo.

«Ci stringiamo a Bove per il brutto infortunio rimediato»
Gianluca Porro, allenatore Milano City

Le parole a fine gara: Fabrizio Luongo, Casale