Benassi, Chieri

Continua la cavalcata inarrestabile del Chieri in campionato: quando mancano cinque giornate al termine, i piemontesi mantengono sei punti di vantaggio sulla Caronnese. In quest’occasione però la capolista ha avuto vita dura per portare a casa la posta piena dal terreno di Busto Garolfo; il punteggio ampio non deve infatti ingannare, la Milano City ha giocato alla pari con il Chieri per un’ora, prima di arrendersi alla forza dirompente degli ospiti. Al 7’ lancio dalle retrovie di Bellocchio per Gerbino che prova a beffare Cukaj con un pallonetto, ma l’estremo di casa è bravo a non farsi sorprendere e dice di no all’avversario. Venti minuti dopo il Chieri passa in vantaggio: Benassi sfrutta un rimpallo favorevole, entra in area e deposita in rete con un tiro preciso sotto la traversa. La Milano City reagisce al gol subito e pareggia a pochi minuti dal tè caldo: Nouri perde un pallone sanguinoso al limite dell’area, Rinaldi calcia colpendo prima il palo, poi si fa murare da Maggi ed infine sulla ribattuta insacca. La ripresa ricalca l’ultimo quarto d’ora del primo tempo: al 7’ cross dalla destra di Ierardi, Rinaldi in controbalzo chiama alla difficile parata in corner il portiere ospite. Passano cinque minuti e la capolista torna avanti: uno-due tra Benassi e Di Sparti, con quest’ultimo che incrocia la conclusione e beffa Cukaj. Subita la rete i locali si sgonfiano e il Chieri ne approfitta per arrotondare il risultato, prima con il siluro dentro l’area di Benassi che butta giù la porta dei granata e in pieno recupero col piatto sinistro di Di Sparti. Felice per i tre punti l’allenatore del Chieri, Pecorari: «La Milano City è migliorata molto rispetto all’andata, sapevamo che sarebbe stato difficile vincere; abbiamo sofferto quando c’era da soffrire, poi bravi a colpire». Dall’altra parte furioso con i suoi Porro: «In mezz’ora abbiamo compromesso l’ora più bella della stagione. Non mi spigo questi crolli mentali improvvisi».

MILANO CITY (4-3-3)
All. Porro 6 I cali mentali gli sono costati numerosi punti.
Cukaj 6 Incolpevole sui gol subiti.
Ierardi 6.5 Il suo momento migliore lo vive a inizio ripresa.
Luan 6 Più timido ed accorto rispetto ad Ierardi. Se la cava.
Volta 6.5 Il più piccolo dei giocatori in campo, ma non soffre questi palcoscenici. (20’ st Floridi sv).
Lombardi 6 Capitola con la squadra nell’ultima mezz’ora.
La Placa 6 Benassi e Di Sparti gli sbucano da tutte le parti.
Patera 6.5 Con la sua velocità salta spesso Bechis. (30’ st Farioli sv).
Nieli 6 Spesso risulta troppo falloso. Prestazione da rivedere.
Rinaldi 7.5 Gol e altra rete sfiorata.
Drenica 6.5 Scalda i guantoni a Maggi. (44’ st Maciariello sv).
Ceruzzi 6.5 Bene nel primo tempo, poi cala. (37’ st Leotta sv).
A disp.: Qefalia, Traina, Porta, Filippini, Rubianes Torres.
Dirigente: Caccia.

CHIERI (4-3-3)
All. Pecorari 7 Marcia trionfale, ma non senza patemi.
Maggi G. 7 Superlativo su Rinaldi in due circostanze. Decisivo.
Bechis 6 Soffre nella prima frazione, poi cresce e fa la sua parte.
Nouri 6 Leggerezza che rischia di costare cara. Alla fine, bene così.
Trevisan 6 Prestazione di grande sostanza. (28’ st Ozara sv).
Bellocchio 6 Si arrende ad un infortunio in avvio. (36’ Pia 6).
Fiore 6 Nel momento difficile tiene in piedi la retroguardia.
Benassi 8.5 Prestazione da urlo, da applausi. (42’ st De Grandis sv).
Gerbino 6.5 In avvio va vicino al gol. (19’ st Botto 6.5).
Bianco 6 Un po’ troppo statico.
Di Sparti 7.5 Con Benassi dialoga che è un piacere: doppietta.
Ventafridda 6 Pochi spunti, ma si impegna. (9’ st Rossi 6.5).
A disp.: Maggiolo, Maggi S., Fasano, Vigo.
Dirigente: Giodice.

LE INTERVISTE AGLI ALLENATORI: ASCOLTA PORRO

LE INTERVISTE AGLI ALLENATORI: ASCOLTA PECORARI


Questa partita la trovi integralmente sul giornale in edicola, oppure se sei un abbonato sull’edicola digitale, insieme alle pagelle. Ricordati di scaricare la nostra Applicazione che trovi sia per i dispositivi Android che iOS. Potrai così aggiornare il risultato della tua partita Live. La redazione avrà poi il compito di reperire i risultati mancanti, di verificare che quelli inseriti dagli utenti siano definitivi, e inviare tramite push l’aggiornamento non appena il girone sarà completato. Per convenzione abbiamo scelto di colorare in rosso i risultati degli utenti e di trasformare in verde quelli verificati dalla redazione.