14 Aprile 2021

Real Calepina Under 19, parla capitan Khabir: «Vogliamo tornare in campo per dimostrare che possiamo scalare la classifica»

Le più lette

Juventus-Parma Under 16: Cavalieri salva la vecchia signora, super tripletta di Vacca

La Juventus vince, in casa, contro il Parma con il risultato di 3-2. Una gara ricca di emozioni che...

Podcast dalla redazione: gli argomenti di Sprint e Sport in edicola lunedì 12 aprile

Torna l’appuntamento settimanale con la riunione di redazione per definire gli argomenti di Sprint e Sport che sarà in...

Serie D: pausa per i recuperi il 25 aprile e il 2 maggio, non per il Girone B

La notizia era nell'aria e ora c'è l'ufficialità: la Serie D, fatta eccezione per il girone B, si fermerà...

Si prepara al ritorno in campo la formazione Under 19 della Real Calepina, società nata in estate dalla fusione tra Chiuduno, Telgate e Grumello del Monte. Dopo un avvio di campionato da dimenticare, con tre sconfitte in altrettante giornate, la squadra allenata da Angelo Arrigotti ha sfruttato la sospensione dovuta all’emergenza Covid per accrescere l’affiatamento del gruppo. Ne abbiamo parlato col capitano, Yassin Khabir, che ci ha raccontato come lo spogliatoio sta vivendo il momento e le aspettative per il campionato.

Dopo un paio di rinvii sembra che il 13 febbraio sia finalmente la data buona per riprendere il campionato. Com’è il morale nello spogliatoio?
«Ogni volta che riceviamo la notizia che la ripresa è stata posticipata l’entusiasmo cala, ma credo sia normale. Dobbiamo essere bravi a stare sul pezzo per farci trovare pronti quando si tornerà a giocare.  Io come capitano provo sempre a caricare i miei compagni: bisogna avere le giuste motivazioni per tenere il ritmo alto. A ben vedere siamo anche fortunati, perché rispetto a tanti altri ragazzi abbiamo almeno la fortuna di poterci allenare regolarmente. Di questo dobbiamo ringraziare la società che ci ha sempre messo nelle condizioni migliori».

Si spera che la ripartenza dei campionati Primavera 1 e Primavera 2 possa fare da apripista per tutta la categoria…
«A dire il vero un po’ di paura l’abbiamo ancora, perché la prima squadra non ha praticamente mai smesso invece noi siamo stati tenuti in minor considerazione. Anche sui tamponi e i protocolli c’è grande incertezza. Per adesso non possiamo fare altro che sperare che ci forniscano presto indicazioni chiare su tempistiche e modalità: sarebbe un segnale importante sull’effettiva volontà di farci tornare a giocare».

Il vostro campionato non è iniziato bene, con tre sconfitte nelle prime tre giornate. Siete riusciti ad analizzare cosa non ha funzionato?
«Penso che siamo una buona squadra, secondo me abbiamo sottovalutato un po’ gli avversari e questo non ci ha permesso di esprimerci al meglio. Fisicamente eravamo a posto e anche col sistema tattico del mister ci troviamo bene, quindi credo che la testa sia stata decisiva. Sono convinto che se giochiamo con la giusta mentalità i risultati arriveranno. Abbiamo il potenziale per scalare diverse posizioni in classifica, dipende tutto da noi e non vediamo l’ora di poter dimostrare il nostro valore».

Parlando di te, quali sono le tue caratteristiche migliori?
«Io posso giocare su entrambe le fasce, anche se mi trovo meglio nel ruolo di esterno sinistro. Ho la fortuna di saper giocare con entrambi i piedi perché qualche tempo fa ho avuto un infortunio che mi ha costretto a utilizzare molto di più quello debole. Nella Juniores giochiamo con la difesa a quattro quindi vengo schierato terzino, anche se l’ideale per me sarebbe il 3-5-2 perché da quinto di centrocampo sarei più libero di spingere e avrei meno compiti difensivi».

A quali giocatori ti ispiri?
«Il mio modello è Cristiano Ronaldo per mentalità, dedizione al lavoro e concentrazione. Per quanto riguarda i movimenti invece guardo Hakimi, che gioca nella mia stessa posizione e mi piace molto».


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli

nativery.com, 601bdb002ee3c4075ca20115, DIRECT appnexus.com, 11707, RESELLER, f5ab79cb980f11d1 google.com, pub-4529259506427490, DIRECT, f08c47fec0942fa0