seregno virtus ciserano bg under 19
Luca Pesce regala la vittoria al suo Seregno con una zampata all'ultimo istante, che fa tirare un sospiro di sollievo e fa restare in testa alla classifica i brianzoli

SEREGNO-VIRTUS CISERANO BERGAMO UNDER 19-
Non è una massima culinaria, ma a volte un buon pesce può essere servito come dessert. Ne sanno qualcosa Saini e il suo Seregno, che grazie a una rete allo scadere del suo attaccante, che di cognome fa proprio Pesce, porta a casa tre sudatissimi punti contro una arrembante Virtus Ciserano Bergamo, che rischia prima di portare a casa la vittoria, ma deve arrendersi poi solo alla sorte e ad un “dessert” indigesto. È un inizio che, in realtà, fa tremare i sostenitori degli azzurri, perché a passare sono subito i bergamaschi, dopo soli otto minuti grazie ad un calcio di rigore perfettamente trasformato da Pozzoni, assegnato dal direttore di gara a causa di un’uscita sprovveduta da parte di Magnani. Il Seregno però reagisce e al 21’ trova il pari con un grandissimo calcio di punizione di Tocci, che dai trenta metri disegna una parabola mancina da gallerie d’arte, che si infila nel sette, dove per Birolini è assolutamente impossibile arrivare. Qualche minuto più tardi Mantegazza, sull’onda dell’entusiasmo, prova la conclusione piazzata da posizione ravvicinata ma trova un salvataggio essenziale sulla linea di Confalonieri, che salva i suoi. La Virtus è carica e si affaccia dalle parti di Magnani alla mezz’ora: il neoentrato Stancalie serve in profondità Seghezzi, bravo a trovare smarcato a centro area Cristiano, che sganciatosi in proiezione offensiva, prova la conclusione al volo di sinistro, ma la mira non è impeccabile e il pallone rotola sul fondo. La seconda frazione di gioco, però, si apre nuovamente su note dolenti per i padroni di casa, che al 2’ sono ancora sotto: Jaouhari riceve la sfera dai venticinque metri e fa partire un gran destro che prima colpisce il palo e poi termina in rete, alle spalle di un incolpevole Magnani. Lo stesso è però provvidenziale in uscita, quattro minuti più tardi, quando frana su Fanzaga, che lanciato a rete viene clamorosamente stoppato dall’estremo difensore azzurro, che tiene così in vita i suoi. Le battute finali riservano maggior rapidità di manovra e l’incontro diventa battaglioso, con le due squadre a fronteggiarsi in campo aperto, con contropiedi veloci e ficcanti. Ma è da corner che nasce l’ennesima minaccia ospite, con il colpo di testa sul secondo palo di uno scatenato Jaouhari, che colpisce l’incrocio pieno e fa tremare Magnani. Ma è al 36’ che Saini la vince coi cambi: Lazzaroni inventa dalle retrovie per Casiroli- entrato dalla panchina- che gira in rete al volo e batte Birolini in uscita, per la rete del pareggio, che è solo il preludio a ciò che accade allo scadere, quando il Seregno passa clamorosamente in vantaggio ancora una volta con protagonisti due subentrati: Cornacchia galoppa sulla destra, mette al centro dove trova la zampata di Pesce, che manda in estasi il pubblico del ‘Ferruccio’. Il Seregno di un arrabbiato Saini è ancora in testa grazie a una rete all’ultimo respiro, che cancella la brutta prestazione ma porta altri tre punti importantissimi.

IL TABELLINO DI SEREGNO VIRTUS CISERANO BERGAMO UNDER 19

SEREGNO-VIRTUS CISERANO BERGAMO 3-2
RETI: 8’ rig. Pozzoni (V), 21’ Tocci (S), 2’ st Jaouhari (V), 36’ st Casiroli (S), 45’ st Pesce (S).
SEREGNO (4-3-1-2): Magnani 6, Bonanomi 6.5 (42’ st Cornacchia 6), Tocci 7, Aga 5.5 (12’ st Casiroli 7), Mantegazza 6.5, Lazzaroni 6.5, Labas 5.5 (20’ st Frieri 6), Palumbo 6.5, Longobardi 5.5 (35’ st Pesce 7), Jimenez 6, Corallo 5.5 (1’ st Poletto 6). All. Saini 7. A disp. Boselli, Sinisi, Sapio, Ammirato.
VIRTUS CISERANO BERGAMO (4-4-1-1): Birolini 6, Moioli 6.5, Cristiano 6.5, Confalonieri 7, Gaverini 6, Galdoune 6.5 (20’ st Gambirasio 6 (45’ st Del Giacco sv)), Dolci 6 (27’ Stancalie 6.5), Jaouhari 7, Seghezzi 6.5, Fanzaga 6.5 (17’ st Barrionuevo 6), Pozzoni 7. All. Togni 6.5. A disp. Milani, Bergamelli, Manzoni, Bugini, Inselvini.
AMMONITI: Gaverini (V), Jaouhari (V), Tocci (S), Stancalie (V).
ARBITRO: Letterio di Saronno 6.5.

LE PAGELLE DI SEREGNO VIRTUS CISERANO BERGAMO UNDER 19

SEREGNO (4-3-1-2)
Magnani 6 Spericolata la sua uscita che costa il calcio di rigore, nel finale miracoloso.
Bonanomi 6.5 Titubante soprattutto nel primo tempo, nella ripresa esce allo scoperto.
Tocci 7 Il suo calcio di punizione meriterebbe di essere esposto al Louvre. “Tocci Da Vinci”.
Aga 5.5 La manovra del Seregno sente la sua mancanza, non si espone e non ha la solita fantasia. (dal 12’ st Casiroli 7 Impatto monstre, gol che sfida le leggi gravitazionali).
Mantegazza 6.5 Pulito e preciso, sempre presente nei momenti chiave della partita.
Lazzaroni 6.5 Solita prestazione da anima e cuore, da vero capitano non si risparmia mai.
Labas 5.5 Prova anonima, non entra nel cuore del gioco e non riesce a pungere veramente.
Palumbo 6.5 In mezzo al campo la sua presenza si sente, qualche salvataggio e molti avvii d’azione.
Longobardi 5.5 Non è il bomber implacabile delle scorse partite, rinchiuso dalla difesa avversaria. (dal 35’ st Pesce 7 Leggasi sul dizionario la voce “decisivo”, one shot one kill).
Jimenez 6 Ci si aspetta sicuramente di più da lui, nel complesso fornisce una prova sufficiente.
Corallo 5.5 Non incide particolarmente sulle dinamiche di gioco, sostituito a inizio ripresa.
All. Saini 7 I suoi non sono per nulla in giornata, ma in panchina c’è lui e con due cambi ribalta totalmente la situazione.

VIRTUS CISERANO BERGAMO (4-4-1-1)
Birolini 6 Sublime per buona parte di gara, in occasione del 2-2 è però un po’ sprovveduta la sua uscita.
Moioli 6.5 Solido e roccioso, dalla sua parte è sempre difficile passare, avversario ostico.
Cristiano 6.5 Prestazione a tutto campo, terzino con grande predisposizione offensiva che cura molto la difesa.
Confalonieri 7 Insuperabile, contiene in maniera elegante e stupefacente gli attaccanti avversari.
Gaverini 6 Leggermente meno positivo del compagno di reparto, nel complesso non delude.
Galdoune 6.5 La sua fisicità è essenziale nel mezzo, giocatore chiave della mediana di Togni.
Dolci 6 Esce di scena dopo pochi minuti. (dal 27’ Stancalie 6.5 Ottimo il suo ingresso, la sua verve in più momenti risulta decisiva).
Jaouhari 7 Letale e spietato, picchia in rete il momentaneo 1-2 e sfiora più volte la doppietta.
Seghezzi 6.5 Fondamentale il suo lavoro di fantasia là davanti, con Pozzoni crea con continuità.
Fanzaga 6.5 Dà vivacità alla manovra offensiva dei suoi, offre spesso nuovi spunti.
Pozzoni 7 Essenziale anche il suo lavoro continuo di sponda, è tremendamente efficace, non solo dal dischetto.
All. Togni 6.5 Pregustava una grandissima vittoria, si accontenta del punto e dei complimenti che riceve dalla panchina avversaria per la grande prestazione.

 

L’INTERVISTA NEL DOPOGARA A SAINI (SEREGNO)

L’INTERVISTA NEL DOPOGARA A TOGNI (VIRTUS CISERANO BERGAMO)

 

Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e nello store digitale