11 Luglio 2020 - 11:55:00

Virtus CiseranoBergamo-Ponte San Pietro, Under 19 nazionale: Alborghetti sorride, la risolve Locatelli

Le più lette

Sant’Angelo Eccellenza, nuovo colpo di Cortelazzi: dall’Inveruno arriva Davide Marioli

Davide Marioli è un nuovo giocatore del Sant'Angelo. Nuovo colpo del direttore sportivo Umberto Cortelazzi, che porta in rossonero...

Muggiò, piazzato il colpo Cavaliere: il classe 2001 del Bresso sbarca in gialloblù

Mirco Cavaliere è un nuovo calciatore del Muggiò. Classe 2001, arriva dal Bresso ed è uno dei prospetti più...

Lainatese, Fabio Cappelletti è il nuovo responsabile della scuola calcio rossoblù

Il nuovo responsabile della scuola calcio della Lainatese è Fabio Cappelletti, in arrivo dall'Accademia Calcio Como (Centro di formazione...

È bastato un solo gol al Ponte San Pietro di Federico Alborghetti per sbancare Ciserano e mettere pressione al Seregno di Fulvio Saini, che in casa ha pareggiato 2-2 contro il Sondrio. Una partita maschia e molto tosta quella contro la Virtus CiseranoBergamo, ma dopo i primi 45′ di studio, nella ripresa gli ospiti in divisa azzurra hanno alzato l’intensità annullando di fatto i padroni di casa dal campo. Eppure la gara nelle sue battute iniziali non lasciava presagire questo esito finale finale. A partire meglio, infatti, sono proprio i padroni di casa che scendono in campo molto aggressivi e determinati. Nonostante tutto la difesa ospite regge senza soffrire più di tanto. Con il passare dei minuti, poi, ecco che il Ponte prende piano piano fiducia e, come un fulmine a ciel sereno, al 20′ sfiora il vantaggio grazie alla conclusione al volo di Cortinovis che si stampa in pieno sulla traversa. Il brivido corso risveglia i ragazzi di Togni che, 5 minuti più tardi, sfiorano a loro volta il gol: Galdoune in area lavora un gran bel pallone con il fisico, spizzata di testa nello spazio sulla quale s’avventa come un falco Pozzoni che anticipa Carrara, ma la sfera termina di un niente a lato. Questi sono di fatto gli unici lampi di un primo tempo sì intenso, ma quasi del tutto avaro di occasioni da gol. La ripresa si apre con gli ospiti da subito in attacco. La prima occasione del secondo tempo la regala Merati che, servito benissimo di sponda al limite dell’area da Locatelli, calcia però alto da ottima posizione. La risposta della Virtus è pressochè immediata, visto che un minuto più tardi sul ribaltamento dell’azione il neo entrato Fanzaga dialoga sull’out di destra con Barrionuevo che serve il compagno al centro dell’area, ma al momento della conclusione Fanzaga alza troppo la mira divorandosi una ghiotta occasione. Con questi presupposti il gol è nell’aria. Bisogna aspettare solamente 3 minuti per vederlo e lo segna il Ponte San Pietro al minuto 13 con uno scatenato Locatelli. Il dieci in maglia blu riceve palla sulla trequarti, serve al limite Merati che gli restituisce immediatamente la sfera in ottima posizione e dunque da dentro l’area ha tutto il tempo per mirare la porta, là dove Colleoni non può arrivare. Il gol subito, però, non riesce a scuotere la Virtus che resta in balia degli avversari. Più che sfiorare il pari la formazione di casa si deve preoccupare di non subire il raddoppio, visto che sulle due ottime occasioni capitate entrambe sul destro di Milesi Colleoni si supera e salva tutto. Solamente nei minuti finali la Virtus si riversa in avanti alla ricerca del pari, ma la manovra dei ragazzi di Togni e prevedibile e confusionaria, così la difesa guidata da Carrara gestisce e arriva al fischio finale senza soffrire troppo. Un successo dunque meritato per il Ponte San Pietro ottenuto grazie ad un secondo tempo di alto livello. Occasione invece sprecata dalla Virtus di accorciare in classifica visto il passo falso del Seregno.

IL TABELLINO DEL MATCH

VIRTUS CISERANOBERGAMO 0
PONTE SAN PIETRO 1
RETE: 13′ st Locatelli (P).
VIRTUS CISERANOBERGAMO (4-3-3): Colleoni 7, Tonoli 6.5, Confalonieri 6.5, Bergamelli 6, Gaverini 6, Jaouhari 6.5 (28′ st Gambirasio 6), Barrionuevo 5 (22′ st Dolci 6), Galdoune 6 (1′ st Bugini 6), Seghezzi 5.5 (1′ st Fanzaga 6), Stancalie 5.5 (18′ st Del Giacco 6), Pozzoni 6. A disp. Birolini, Moroni, Inselvini, Manzoni. All. Togni 5.5.
PONTE SAN PIETRO (4-3-3): Carrara 6.5, Restivo 6 (28′ st Gritti 6), Kritta 6.5, Cortinovis 7, Noris 6, Ametrano 7, Burini 6.5, Ferrari 6.5, Milesi 6.5, Locatelli 7, Merati 7.5 (40′ st Wahab sv). A disp. Agazzi, Santini, Robinzon Santillan, Spinedi, Console, Ferrara, Cattaneo. All. Alborghetti 7.
ARBITRO: Serena Traversi di Brescia 6.5.

LE PAGELLE DELLA VIRTUS CISERANOBERGAMO

Colleoni 7 Con le sue parate nel finale di gara tiene a galla i suoi fino alla fine.
Tonoli 6.5 Uno dei più positivi per la Virtus. Se c’è da attaccare non manca mai di dare il suo supporto, pur avendo una tenuta difensiva di livello.
Confalonieri 6.5 Grintoso in marcatura e sempre propositivo avanti. Forse però a volte dovrebbe tenere meglio la linea di difesa.
Bergamelli 6 Di certo quella di sabato non è stata una partita da incorniciare, ma non commette alcun errore degno di nota.
Gaverini 6 In marcatura tiene bene, in impostazione sarebbe dovuto essere più veloce.
Jaouhari 6.5 Tocca un’infinità di palloni in mezzo, ma a volte si trova in difficoltà nel passaggio perchè davanti mancano i movimenti.
Barrionuevo 5 Schierato nel tridente offensivo non riesce mai a impensierire la difesa ospite.
Galdoune 6 Gioca 45′ un po’ confusionari, ma in mezzo la sua possenza fisica si sente eccome.
Seghezzi 5.5 Frizzante e con il guizzo, ma concretamente fa poco.
Stancalie 5.5 Non riesce a trovare la giusta posizione in campo.
Pozzoni 6 Lotta e combatte nel primo tempo, nella ripresa prova con coraggio a far salire la squadra.
All. Togni 5.5 La squadra spreca un’ottima occasione per rosicchiare punti al Seregno a causa di una prestazione sottotono.

PAGELLE PONTE SAN PIETRO

Carrara 6.5 Guida con sicurezza e maestria i suoi compagni dalla porta.
Restivo 6 Sbaglia qualche pallone di troppo in impostazione, ma tutto sommato la sua prova è sufficiente.
Kirtta 7 Gara giocata con personalità, specialmente nel finale. Sempre propositivo in avanti, solido e roccioso in difesa.
Cortinovis 7 Davanti alla difesa mette ordine e geometrie alla manovra del Ponte San Pietro.
Noris 6 In marcatura non sbaglia un colpo. Sempre sicuro negli interventi.
Ametrano 7 Partita da vero gigante. Annulla ogni attacco della Virtus con energia e senso della posizione.
Burini 6.5 I suoi strappi palla al piede creano sempre apprensione. Pedina fondamentale per gli equilibri della squadra.
Ferrari 6.5 Da mezz’ala spinge con continuità andando sempre in supporto degli attaccanti. In fase di non possesso non disdegna sporcarsi le mani e rincorrere gli avversari.
Milesi 6.5 Nel finale di gara Colleoni gli chiude per ben due volte lo specchio della porta. Gara di sacrificio al servizio dei compagni.
Locatelli 7 Giocatore di un’eleganza assoluta. Ogni volta che al pallone crea sempre qualcosa. Suo il gol che vale i tre punti ed il momentaneo sorpasso alla Virtus.
Merati 7.5 Partita montre. Lotta su ogni pallone in ogni posizione di campo. Per avere il pomeriggio perfetto gli è mancato solamente il gol, peccato.
All. Alborghetti 7 Partita preparata in modo perfetto. I suoi giocano un secondo tempo di altissimo livello dove più o meno si gioca in una sola metà campo.


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli