VILLAFRANCA VERONESE BRENO UNDER 19
Il Breno con la rosa al completo

Il Breno ottiene un’importante vittoria sul Villafranca nei minuti finali del match e sale al terzo posto in classifica. L’avvio di match è tutto dei padroni di casa che, già dopo 4’, vanno vicini al gol con un pallone che percorre pericolosamente tutta l’area piccola del Breno senza, però, terminare in fondo al sacco. Dopo un solo minuto, al 5’, il Villafranca trova la via del gol: Pezzoni riceve un retropassaggio da un suo difensore e, invece di liberarsi in fretta della sfera, ci impiega troppo tempo, consentendo a Caia di di toccare il pallone quel tanto che basta per spingerlo in rete. Al 9’ i veronesi potrebbero mettere una seria ipoteca sul match, con Giardino che stacca bene di testa ma vede il pallone stamparsi sulla traversa. Il primo scorcio di Breno si vede al 20’ quando Trovadini, bene imbeccato in area, si fa anticipare nella giocata dal portiere avversario Panuccio, puntuale nell’intervento. I bresciani prendono coraggio e giocano in maniera più propositiva. Al 23’, ancora Trovadini si scatena sulla fascia destra e prova a concludere in porta, ma trova l’attenta opposizione con i piedi di Panuccio in calcio d’angolo. Sulla bandierina si presenta Baccanelli: la sua traiettoria è beffarda e non lascia scampo a Panuccio che, nell’occasione, avrebbe potuto proteggere meglio il primo palo. La partita si assesta così su un piano equilibrato, con nessuna delle due squadre a prevalere a nettamente sull’altra. L’ultima occasione del primo tempo capita sui piedi di Caia che, tutto solo davanti a Pezzoni, al 33’ si fa ipnotizzare e spara addosso proprio al portiere avversario. Mister Moglia vuole dare una scossa ai suoi nella ripresa e all’inizio della seconda frazione effettua ben 3 cambi. Entrano Morandini, Gallizioli e Bellicini. Il triplo cambio non produce l’effetto sperato perché il secondo tempo non fa registrare grandi occasione da una parte e dall’altra, con i portieri spettatori vigili, ma non operosi. Al 5’ un calcio d’angolo battuto dal Breno trova diverse deviazioni, ma va a spegnersi sul fondo di un nulla. Per tutto il resto del secondo tempo entrabe le squadre faticano a ricamare delle trame di gioco veramente pericolose, con solo poche azioni degne di nota. Al 21’ e al 45’ due incursioni pericolose, rispettivamente del Villafranca e del Breno, vengono abilmente sventate in corner dalle difese. Quando la partita sembra dirigersi verso il pareggio, arriva l’episodio che la decide: al 46’ gli ospiti battono un corner, che trova l’incornata vincente del difensore Testa, preciso a mettere la palla nell’angolo lontano. Il Villafranca, con il tempo a sfavore, non riesce a reagire e il Breno ne approfitta per portarsi via 3 punti molto pesanti da un campo tutt’altro che facile. Dopo 90 minuti di battaglia, la spuntano i bresciani che, sfruttando a dovere i tiri dalla bandierina, fanno bottino pieno di punti e si proiettano nelle zone alte della classifica, portandosi al terzo posto.

IL TABELLINO DI VILLAFRANCA VERONESE BRENO UNDER 19

VILLAFRANCA VERONESE – BRENO 1-2 (1-1)
RETI:
5’ pt Caia (V), 24’ pt Baccanelli (B), 46’ st Testa (B).
VILLAFRANCA VERONESE (4-3-3): Panuccio 5.5, Cerpelloni 6.5, Pizzini 6, Cordioli 6, Totola 6, Dalla Valentina 6, Caia 7 (38’ st Garbe sv), Cappiello 6 (28’ st Rodighieri 6), Giardino 6.5, Venturelli 6 (43’ st Pashaj sv), Residori 6 (16’ st Pegorari 6). A disp.: Adami, Owusu, Mori, Sberveglieri. All. Venturi 6. Dir. Cordioli.
BRENO (4-3-3): Pezzoni 5, Cossetti 6 (1’ st Morandini 6.5), Baccanelli 6.5, Manzoni 6.5, Giacomini 6.5, Testa 7, Trotti 6.5 (26’ st Bianchi 6), Boniotti 6 (1’ st Bellicini 6), Trovadini 6, Rinaldi 6 (19’ st Fiorini 6), Gheza 6.5 (1’ st Gallizioli 6.5). A disp.: Fabiani, Arici, Pelamatti,, Stefani,. All. Moglia 6.5. Dir. Ducoli.
AMMONITI: Testa (B), Giacomini (B).
ARBITRO:
Gabrieli di Este 6.5 Giornata tutto sommato tranquilla, sbaglia praticamente nulla.
PRIMO ASSISTENTE:
Bellorio 6.5 di Verona.
SECONDO ASSISTENTE:
Vinco 6.5 di Verona.

Il difensore Testa, suo il gol decisivo

VILLAFRANCA VERONESE
All. Venturi 6
Riesce a imbrigliare l’avversario, giocandosela alla pari per tutti i novanta minuti, peccato per il finale.
Panuccio 5.5 Potrebbe coprire meglio il primo palo in occasione del gol del pareggio direttamente da corner.
Cerpelloni 6.5
Si spinge molto in avanti e interdice con caparbietà l’azione avversaria, bella prestazione.
Pizzini 6 Si propone in avanti con meno convinzione del suo collega, fatica un po’ a gestire l’avversario.
Cordioli 6 Si vede che con la palla ci sa fare, ma incappa in qualche errore di troppo in fase di impostazione.
Totola 6 Fa buona guardia al centro della difesa e si propone con costanza per far partire l’azione dal basso.
Dalla Valentina 6 Non concede nulla all’avversario ma commette qualche sbavatura nei lanci. Meglio nella fase difensiva.
Caia 7 Ci crede sul pallone che porta al vantaggio e offre tanti buoni spunti per tutta la partita, dimostrando grande tecnica. (38’ st Garbe sv).
Cappiello 6 Agisce ordinatamente tra le maglie del centrocampo, limitandosi a giocate semplici. (28’ st Rodighieri 6).
Giardino 6.5 Gli manca solo il gol, gioca per la squadra e là davanti crea pericoli. Sfortunato sulla traversa dei primi minuti.
Venturelli 6 Gioca una partita di sostanza tentando anche l’inserimento, ma senza guizzi degni di nota. (43’ st Pashaj sv).
Residori 6 Costituisce sempre un’alternativa di passaggio ai compagni, con i quali instaura un buon dialogo. (16’ st Pegorari 6).

BRENO
All. Moglia 6.5
  Trova non poche difficoltà contro un buon avversario, le prova tutte e viene premiato.
Pezzoni 5
Grave l’errore che porta al vantaggio avversario, avrebbe dovuto liberarsi prima del pallone.
Cossetti 6 Offre man forte alla manovra dei suoi, proponendosi sempre in appoggio ai compagni. (1’ st Morandini 6.5).
Baccanelli 6.5 Partita senza troppi spunti la sua, ha il merito della traiettoria che rimette i suoi in carreggiata
Manzoni 6.5 Sempre puntuale nell’interrompere l’azione nemica, controlla l’avversario senza troppe difficoltà.
Giacomini 6.5 Sa sempre cosa fare con il pallone tra i piedi, smistando la palla ai compagni con qualità.
Testa 7 Non è sempre preciso nell’intervento ma si fa perdonare con la zuccata che vale tre punti d’oro.
Trotti 6.5 È molto deciso nei contrasti, lotta con tenacia su tutti i palloni, dimostra tanta volontà. (26’ st Bianchi 6)
Boniotti 6 Giornata un po’ opaca per lui, non si vede molto e lascia il campo all’inizio del secondo tempo. (1’ st Bellicini 6).
Trovadini 6 Non viene molto assistito dai compagni, faticando a destreggiarsi e a trovare spazi per far male.
Rinaldi 6 Sbaglia qualche giocata ma è comunque sempre nel vivo dell’azione, toccando molti palloni. (19’ st Fiorini 6).
Gheza 6.5 È tra i più attivi dei suoi, rendendosi protagonista di interessanti scorribande offensive.  (1’ st Gallizioli 6.5).


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.