25 Settembre 2020 - 12:49:23
sprint-logo

Under 19 Nazionale: Pisano risponde a Pecorari: «Non ci siamo mai nascosti»

Le più lette

Castellanzese Under 17, Colombo punta in alto: «Il nostro obiettivo è vincere il girone»

Un girone di fuoco attende gli uomini di Colombo, che si apprestano a effettuare gli ultimi ritocchi pre campionato....

P.Polonghera-Bricherasio Coppa Prima: Rivoiro mette ko un Pro ancora acerba

In una struttura fatiscente per via delle ultime disposizioni del governo, Rivoiro ammutolisce il Polonghera, minaccia l'Atletico Racconigi e...

Gassino SR – La Chivasso Coppa Prima Categoria: Gazzera da applausi, biancorossi travolti

Quando ad una gara di sacrificio e di lotta abbini anche due gol, difficile che i compagni non si...

Una vera e propria batosta. Il Chieri cade a Inveruno e il duo cuneese, oltre a rispondere alle dichiarazioni di Pecorari di sabato scorso, scappa e si mette ad otto lunghezze di distanza.
Una settimana fa il tecnico del Chieri aveva tacciato Bra e Fossano di nascondere le proprie ambizioni, scaricando così tutte le responsabilità su Mastrandrea e compagni. Massimo Frattolillo al nostro Spritz e Sport ha chiarito che il suo indicare il Chieri come favorita all’inizio e durante la stagione, non escludesse altre pretendenti come Bra e lo stesso Fossano, ma soprattutto ha allontanato quella parola “nettamente” su cui Pecurari ha battuto particolarmente.

Al termine della vittoria col Casale, risponde anche Giuseppe Pisano sempre più in fuga coi cugini della Granda: «Non credo che né noi, né il Fossano abbiamo mai voluto nascondersi. Io ho sempre dato favorito il Chieri per tanti motivi: mentalità, rosa, allenatore. Negli ultimi anni il Chieri ha sempre vinto il girone, arrivando persino in finale scudetto la passata stagione. È una tradizione che aiuta nella mentalità vincente dello spogliatoio, la quale è anche forgiata da un allenatore bravo e capace come Pecorari.
Per quanto riguarda la composizione della squadra è vero che la dissoluzione del Cuneo ci ha dato una grande mano. Al tempo stesso però c’è da considerare che gruppi ti arrivano ogni anno. L’anno scorso il Bra ha vinto il primo titolo regionale con gli Under 16, però di base gli Allievi del Chieri vanno sempre in finale; sono più avanti come società su questo punto».
Con il turno appena passato, poi lo scenario cambia ancora: le due cuneesi mettono altri tre punti tra loro e i collinari che scivolano a -9 dalla vetta, venendo superati anche dal Borgosesia di Carlo Prelli (vittoriosi col Vado). «Fino a venerdì il Chieri era a -5 e con tutti gli scontri diretti che devono ancora venire non era una distanza abbastanza sicura – prosegue Pisano – Ora si è allontanato, però per tutta questa parte di stagione non si poteva dire che il Chieri non fosse favorito insieme a noi, Fossano e ci aggiungerei anche Borgosesia».
Bra e Fossano rispondono, ma al tempo stesso provano a gettare acqua sul fuoco. Il loro ruolino di marcia si fa importante e difficilmente sostenibile da chi anela alla corsa playoff. Gli 11 punti di distacco rendono inutile la quinta posizione costringendo Pecorari a giocare in difesa della quarta piazza. Le pretendenti sono: Vado in netto calo di rendimento; Lavagnese, al contrario in forte risalita, e il Milano City di Gianluca Porro. Questi ultimi si vedono sporcata l’unica statistica rinfrancante, ovvero l’andamento esterno. Il percorso netto in trasferta si è infatti interrotto all’Angelo Pochissimo per mano di un Fossano che blinda così il quartetto piemontese in vetta.


Ogni settimana in diretta Instagram e Facebook, Spritz e Sport. Ospiti dai campionati giovanili fino ai Dilettanti. Puoi rivedere tutte le puntate sulla nostra playlist di Youtube.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli