10 Aprile 2021

Alessandria – Pistoiese Serie C: Buona la prima per Longo grazie a Chiarello e Castellano

Le più lette

Lutto in casa Leo Team: l’ultimo saluto a Giuseppe Totaro storico tecnico del settore giovanile dei biancorossi

È scomparso lo scorso 4 aprile Giuseppe Totaro tecnico storico della Leo Team. Uomo di grande professionalità e persona...

Albosaggia, Tiziano Togni tra due fuochi: continuare con i giovani o tornare con una prima squadra?

Allenatore di una certa esperienza, Tiziano Togni ha dovuto cambiare realtà in un anno transitorio e tutt’altro che roseo...

Albinoleffe Serie C, Jacopo Manconi raccontato da Alessandro Ferraioli: «Nelle giovanili faceva magie»

È una scintilla improvvisa che ha portato all’esplosione di Jacopo Manconi, classe ’94 originario di Vizzolo Predabissi, oggi capocannoniere...

Bella vittoria casalinga dell’Alessandria alla prima partita della nuova gestione di Longo, subentrato in settimana a Gregucci dopo la sconfitta casalinga contro il Como. I Grigi riescono ad imporsi per 2-0 contro una buona Pistoiese che esce a testa alta, la squadra di Riolfo è riuscita per lunghi tratti della gara a mantenere il pallino del gioco ma senza riuscire a farsi realmente pericolosa. Continua così la maledizione del Moccagatta per i toscani che qui in undici gare non hanno mai vinto. Longo conferma il 3-5-2 usato dai suoi per tutta la stagione, in regia il nuovo acquisto Giorno arrivato dal Monopoli, mentre Riolfo propone un 3-4-2-1 con diverse sostituzioni nel reparto difensivo.

La partita inizia subito in maniera frizzante con entrambe le squadre che tengono un approccio decisamente aggressivo e conseguentemente ritmi di gioco alti. Entrambe le difese, portieri compresi saranno abili ad intervenire tempestivamente in tutte le situazioni pericolose. Al 10′ i padroni di casa recriminano molto per un presunto tocco di mano di Mazzarani ma il direttore di gara lascia correre. Di lì a poco Giorno imbuca sulla destra per Mora che mette al centro dell’area un rasoterra interessante su cui nessun grigio riesce ad intervenire. Da sottolineare la prima mezz’ora di Arrighini, che si muove molto creando problemi alla retroguardia ospite, ma negli ultimi trenta metri fatica a trovare la giusta soluzione. Al 22′ è la Pistoiese ad avere l’occasione più nitida della prima frazione: dopo la spizzata di Chinellato Stoppa salta Blondett e Cosenza ed entra in area di rigore, solo l’uscita perfetta di Pisseri salva i Grigi. Con il passare dei minuti gli ospiti prendono fiducia e campo, mentre gli uomini di Longo hanno un atteggiamento più attendista e provano farsi pericolosi con rapide verticalizzazioni. Al 43′ l’Alessandria pareggia il conto delle occasioni con Parodi che mette in area un pallone molto invitante per Arrighini che però colpisce malamente con la spalla rendendo innocua la conclusione. Si conclude qui un bel primo tempo con tanti ribaltamenti di fronte.

La seconda frazione inizia come era finita la prima: gli ospiti mantengono una certa superiorità per quanto riguarda il palleggio ma senza impensierire l’attenta difesa di casa, al 6′ infatti Cosenza compie una chiusura clamorosa su Pierozzi che partendo dalla destra stava pericolosamente convergendo verso la porta difesa da Pisseri. Dopo qualche minuti gli uomini di Longo si fanno pericolosi dalle parti di Perrucchini con Mora che libera un destro insidioso e impegna l’estremo difensore, Eusebi è il più rapido di tutti ad avventarsi sulla respinta e mettere il pallone sulla testa di Arrighini che deve solo spingere dentro; ma è tutto fermo per la posizione, molto dubbia, di Eusebi considerato in fuorigioco dall’assistente. Ma il gol annullato è segnale che i padroni di casa stanno decisamente cambiando ritmo, Longo sostituisce Mora con Mustacchio, a cui bastano trenta secondi per partire largo sulla destra, entrare in area saltando il suo diretto avversario e mettere un pallone al bacio per Chiariello che non sbaglia e porta in vantaggio i suoi. La reazione degli uomini fi Riolfo non si fa attendere: al 18′ Pierozzi và ancora una volta via a Parodi e Chiariello, il tiro molto pericoloso viene deviato in angolo dall’opposizione del solito Cosenza. Da qui in avanti i padroni di casa saranno sottoposti ad una forte pressione e faticherà ad uscire dalla propria metà campo se non con pericolose ripartenze. Al 30′ Chinellato in girata sfiora il pareggio dopo un bel traversone proveniente dalla sinistra, ma questa è l’ultima occasione da gol per gli uomini di Riolfo che non riusciranno a superare l’attenta difesa degli uomini di Longo.
A tempo scaduto in una delle solite ripartenze l’Alessandria trova addirittura il gol che chiude i giochi: Corazza parte e si fa tutta la fascia destra in solitaria, mette in mezzo il pallone per Castellano che, completamente solo non può sbagliare.
Un 2-0 che significa tante cose quello di oggi: se da una parte l’Alessandria è stata brava a non rischiare praticamente nulla e ad essere spesso pericolosa, in special modo nel secondo tempo dopo l’ingresso di Mustacchio, la Pistoiese al contrario ha dimostrato una grande capacità di rimanere dentro la gara e costruire davvero una gran mole di gioco, ma è anche apparsa incapace di trovare la giusta imbucata negli ultimi trenta metri.

 

IL TABELLINO

Alessandria 2
Pistoiese 0
Reti: 10’st Chiariello, 48′ st Castellano
Alessandria: (3-5-2) Pisseri 6.5, Blondett 6, Cosenza 7, Prestia 6, Mora 6 (8’st Mustacchio 7), Bruccini 6.5, Giorno 6 (21’st Casarini 6), Chiariello 7 (43’st Castellano 7), Parodi 6, Eusepi 6 (21’st Corazza 6.5), Arrighini 6.5(43’st Stanco s.v.). A disp. Crisanto, Di Quinzio, Gazzi, Macchioni, Di Gennaro, Belloni, Rubin. All. Longo 6.5
Pistoiese: (3-4-2-1) Perrucchini 6, Mazzarani 6.5, Varga 6 (40’st Llamas s.v.), Salvi 5.5 (10’st Camilleri 6), Pierozzi 6.5, Spinozzi 6 (42’st Tempesti s.v.), Simonetti 6, Simonti 5.5 (42’st Mal s.v.), Valiani 6.5, Stoppa 5.5 (30’st Cerretelli s.v.), Chinellato 5. A disp. Vivoli, Llamas, Romagnoli, Cavalli, Giordano, Renzi, Romani, Rondinella. All. Riolfo 6
Ammoniti: Varga (P), Pierozzi (P), Camilleri (P)
Arbitro: Pirrotta di Barcellona 6 Forse è leggermente troppo parsimonioso coi cartellini, ma conduce la gara in maniera attenta e omogenea.

LE PAGELLE

Alessandria
All. Longo 6.5 Alla prima panchina in questa nuova avventura agguanta subito il bottino pieno, fondamentali per la vittoria i cambi a gara in corso.
Pisseri 6.5 Ha una sola occasione da sventare e lo fa nel migliore dei modi strappando il pallone dai piedi di Stoppa e mantenendo la porta inviolata.
Blondett 6.5 Sempre al posto giusto, non si fa mai sorprendere e sventa opponendosi col corpo il pericoloso tiro a giro di Pierozzi nel finale.
Cosenza 7 Prestazione imperiosa, prende ogni pallone alto che transita nel suo spazio aereo e compie un paio di chiusure clamorose.
Prestia 6.5 Come i compagni di reparto la sua è una buonissima prestazione fatta di grinta e accortezza.
Mora 6 Prestazione buona dal punto di vista difensivo, in avanti fase offensiva non si esprime bene come potrebbe.
8′ st Mustacchio 7 Entra e mette in mezzo un pallone delizioso che regala il vantaggio ai suoi.
Bruccini 6.5  Lotta come un leone in mezzo al campo facendo ottimo schermo davanti alla difesa.
Giorno 6 Gara sufficiente, ogni tanto mostra qualche giocata sopraffina specie nei lanci lunghi e precisi con cui spesso apre il gioco sulle fasce, è dal suo destro che inizia l’azione del primo gol.
Chiariello 7 Qualità e quantità al servizio di Longo. Sigla la rete del vantaggio con freddezza
43′ st Castellano 7 Un gol se lo divora e l’altro rischia di sbagliarlo clamorosamente, ma ciò che conta è che il pallone sia entrato rendendo più agevole il finale di partita.
Parodi 6 Nel primo tempo riesce più volte a farsi pericoloso, ma alla distanza soffre molto il giovane Pierozzi che lo salta più volte con facilità.
Eusepi 6 Grande grinta, lotta su ogni pallone e rende difficoltoso il giro palla ospite.
Arrighini 6.5 Tanti buoni spunti e i duelli vinti contro i difensori avversari, oggi gli è mancato solo il gol.

Pistoiese
All. Riolfo 6 I suoi fanno una bella partita su un campo difficile, è però da rivedere ciò che concerne il concretizzare la grande mole di gioco.
Perrucchini 6 Compie un paio di uscite alte degne di nota nel primo tempo, sul secondo gol subito stava per fare un vero miracolo su Castellano.
Mazzarani 6.5 Il più sicuro del reparto difensivo, raramente viene messo in difficoltà nonostante sia un giovane.
Varga 6 Spesso e volentieri se la cava grazie alla sua esperienza contro gli ostici attaccanti dei Grigi.
Salvi 5.5 Qualche volta viene saltato con troppa facilità, come nel caso del primo gol subito.
Pierozzi 6.5 Primo tempo in sofferenza contro il più esperto Parodi, ma poi gli prende le misure e disputa uno splendido secondo tempo mettendo in risalto tutte le sue qualità palla al piede.
Spinozzi 6 Metronomo del centrocampo arancione, sbaglia poco e niente per quanto riguarda la fase di impostazione nella propria metà campo, fatica a trovare soluzioni verticali.
Simonetti 6 Come il suo compagno di reparto disputa una gara positiva fatta di molti passaggi ma pochi strappi.
Simonti 5.5 Quasi mai nel vivo del gioco, viene marcato ottimamente dai difensori avversari ma così non và.
Valiani 6.5 Punto di riferimento della squadra assolutamente insostituibile, ennesima prestazione sopra le righe per l’esperto capitano.
Stoppa 5.5 Si fa soffiare il pallone all’ultimo secondo da Pisseri dopo una bella progressione, prima e unica volta in cui si rende pericoloso.
Chinellato 5 Una girata di testa e poco altro, ingabbiato troppo facilmente dal trio arretrato. Poco presente anche sotto il punto di vista della manovra.


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli

nativery.com, 601bdb002ee3c4075ca20115, DIRECT appnexus.com, 11707, RESELLER, f5ab79cb980f11d1 google.com, pub-4529259506427490, DIRECT, f08c47fec0942fa0