26 Febbraio 2021

Carrarese-Juventus U23 Serie C: un gol nel finale della stella portoghese Felix Correia regala la gioia ai bianconeri

Le più lette

Terza Categoria, la rifondazione del Lagnasco per arrivare in alto

Quando si tocca il fondo si può soltanto risalire, recita il detto. Un modo di dire che è stato...

Atalanta-Lazio Primavera 1: Kobacki show, tutto troppo facile per la Dea

Sale a cinque la striscia positiva dell'Atalanta di Massimo Brambilla (4 vittorie e 1 pareggio) che, contro la Lazio...

I bianconeri tornano a vincere e lo fanno con un gol del loro talento più limpido. La vittoria sulla Carrarese allo Stadio dei Marmi è firmata Felix Correia. Il portoghese classe 2001 appena acquistato dal Manchester City, entra dalla panchina e segna il gol decisivo nel finale di gara. L’incontro parte subito forte e infatti la prima azione importante arriva proprio sugli sviluppi del calcio d’inizio. La formazione Under 23 del tecnico Zauli va vicina a segnare il gol del vantaggio dopo un cross di Wesley dalla corsia di destra che mette al centro per l’attaccante, ma il portiere dei toscani Mazzini esce bene e mette fine all’azione bianconera. Poco dopo è ancora la Juve a far paura alla Carrarese con una punizione dalla tre quarti di destra. Il tiro-crosso del numero 19 Rafia scheggia l’incrocio dei pali. I bianconeri si fanno ancora vedere in avanti al 13′: dopo un passaggio ricevuto dalla corsia di sinistra, Mosti prova un colpo di tacco ravvicinato in area, ma la palla finisce comodamente tra le braccia del portiere avversario. La Carrarese è costretta al cambio al 16′: il difensore con il numero 5 Murolo esce infortunato e al suo posto entra Agyei con il numero 4. Pochi minuti dopo la squadra toscana mette i brividi alla difesa di Zauli. Il numero 10 Caccavallo mette un pallone teso in area ma Piscopo manca il tocco sotto-porta. La Juventus però è determinata a trovare il gol e al 26′ infatti arriva un’enorme opportunità per i torinesi. Rosa Oliveira riesce a deviare in area un cross teso, ma la palla che sembra indirizzata in porta a portiere battuto, esce a lato di nulla. Sul finale di primo tempo, Caccavallo dribbla un avversario e si inserisce in area dalla destra. Il numero 10 non regge il contrasto con i difensori bianconeri e cade, timide proteste dei toscani ma per l’arbitro non ci sono gli estremi per il calcio di rigore. Dopo un dinamico primo tempo ma ancora a reti inviolate, le squadre vanno negli spogliatoi. La seconda frazione di gioco comincia con la Carrarese del tecnico Baldini in avanti. Al 4′ è Schirò, ex Primavera inter, che prova il gran tiro dalla lunga distanza, ma il pallone esce di poco sopra la traversa. Sul capovolgimento di fronte, un minuto dopo, ancora Rafia si libera di un avversario al limite dell’area e fa partire un bellissimo tiro a giro che mette i brividi ai toscani. Il tiro del numero 19 sfiora solo il palo ed esce sul fondo. Dopo una parentesi in cui entrambe squadre effettuano diversi cambi, è ancora la Juventus a rendersi pericolosa sempre con un tiro da fuori area. Questa volta è il tiro di Ranocchia a impensierire la Carrarese, ma i bianconeri non sono fortunati e vanno ancora solo vicinissimi al vantaggio. Quando le speranze dei ragazzi di Zauli sembrano perse, arriva il gol del vantaggio per la Juventus. Appena entrato in campo, il portoghese classe 2001 Felix Correia, viene lanciato verso la porta dei toscani che lasciano troppo spazio alla ripartenza bianconera. Il corridoio di Troiano, in avanti per Correia, mette il numero 17 in condizione di poter superare il portiere avversario al limite dell’area di rigore e poi è facilissimo per il talentino far scorrere la palla verso la porta sguarnita. Nel finale di partita i torinesi avrebbero l’opportunità di segnare il gol del raddoppio con un’azione simile a quella del vantaggio, ma la ripartenza si perde in un nulla di fatto. Qualche minuto dopo, il triplice fischio dell’arbitro regala la vittoria ai giovani bianconeri.

IL TABELLINO

CARRARESE-JUVENTUS 0-1
RETE: 37′ st Correia (J).
CARRARESE (4-2-3-1): Mazzini 6.5, Grassini 7 (17’ st Imperiale 6), Borri 6.5, Murolo sv (16’ Agyei 6.5), Ermacora 7 , Schirò 6.5, Foresta 7, Caccavallo 7 (25’ st Calderini sv), Piscopo 6.5, Manzari 6 (1’ st Pavone 6), Infantino 6. A disp. Pulidori, Valietti, Fortunati, Fantini. All. Baldini 6.
JUVENTUS U23 (3-4-2-1): Israel 6.5, Capellini 6.5, Alcibiade 6.5, Coccolo 6.5, Wesley 7, Ranocchia 7, Troiano 7.5, Rosa 7 (20’ st Correia 8), Mosti 7 (44’ st Leone sv), Rafia 7 (35’ st Barbieri sv), Brighenti 6.5. A disp. Raina, Senko, Gozzi, Riccio, Sekulov, Tongya, Cerri. All. Zauli 7.
ARBITRO: Carella di Bari 6.5. Partita gestita bene fin dall’inizio. Pochi errori e pochi cartellini, nonostante la partita sia molto fisica.
ASSISTENTI: Basile di Chieti, Di Giacinto di Teramo; Tremolada di Monza.
AMMONITI: 17’ Troiano (J), 33’ Grassini (C), 12’ st Schirò (C), 20 st Borri (C), 46’ st Brighenti (J).

LE PAGELLE

CARRARESE
Mazzini 6.5 Esce bene in un paio di occasioni e fa quello che può sul gol della Juventus.
Grassini 7 Sulla destra è veloce e recupera diversi palloni, bene anche in avanti.
17’ st Imperiale 6 Buona prova nella prima fase dopo il suo ingresso in campo.
Borri 6.5 Gestisce bene il reparto difensivo in molte occasioni.
Murolo sv (16’ Agyei 6.5 Entra bene in campo dopo l’infortunio del compagno. Determinato).
Ermacora 7 Ottimo primo tempo in entrambe le fasi, cala nel secondo tempo.
Schirò 6.5 Prova qualche buona giocata ma non fortunato.
Foresta 7 In regia porta sostanza ed equilibrio alla squadra.
Caccavallo 7 I suoi dribbling fanno paura alle difese e anche stavolta è molto utile ai suoi (25’ st Calderini sv).
Piscopo 6.5 Riesce a creare delle ottime azioni.
Manzari 6 Ottima prova sulla sua corsia, anche in difesa. (1’ st Pavone 6).
Infantino 6 Fa quello che può nella morsa difensiva degli avversari.
All. Baldini 6 I suoi ragazzi sanno come giocare e vanno vicini al gol. Sotto porta mancano di determinazione.

JUVENTUS U23
Israel 6.5 Si fa trovare pronto quando serve ed è una sicurezza per i compagni.
Capellini 6.5 Fa bene il suo lavoro e fa pochi errori.
Alcibiade 6.5 Importante per il reparto difensivo della Juve. Sbaglia poco ed è leader.
Coccolo 6.5 Recupera molti palloni ed è sempre presente a difendere.
Wesley 7 Primo tempo stellare sulla destra. Fa il bello e cattivo tempo grazie alla sua velocità.
Ranocchia 7 Il centrocampo è sicuro con lui, va anche vicino al gol.
Troiano 7.5 Serve l’assist decisivo ed è un leader del suo centrocampo.
Rosa 7 Ottima prova per lui, spesso decisivo.
20’ st Correia 8 Entra e decide il match. Promessa molto interessante.
Mosti 7 Lotta su ogni pallone ed è imprescindibile per il gioco di Zauli. (44’ st Leone sv).
Rafia 7 Uno dei migliori, va spesso vicino al gol e si fa vedere sempre. (35’ st Barbieri sv).
Brighenti 6.5 Non è fortunato sotto-porta ma è utile ai compagni.
All. Zauli 7 La sua squadra gioca veloce e arriva spesso alla conclusione, poco prevedibili e sanno come fare male agli avversari.

Questo articolo è gratis, non hai dovuto pagare nulla per leggerlo, questo perché c’è chi sostiene il giornale. Fallo anche tu, scopri come puoi contribuire andando a questo link

SCARICA LA NOSTRA APPLICAZIONE


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli