12 Maggio 2021

Giana Erminio-Pro Patria Serie C: Kolaj risponde a Perico, al “Città di Gorgonzola” gli applausi però sono tutti per la sportività di Colombo

Le più lette

Juventus-Napoli Serie A Femminile: Maria Alves inventa per Girelli e BB, per le bianconere è lo Scudetto numero 4

Quattro sono gli anni dalla nascita del progetto della prima squadra della Juventus Women, quattro è il numero degli...

Il giovane di Eccellenza A: facchetti, da ala a terzino goleador

Non è mai facile sapersi adattare ad un nuovo ruolo. Non è però il caso del classe 2001 Davide...

Sassuolo-Juventus Primavera 1: Saccani riacciuffa i bianconeri nel finale, la magia di Sekulov illude

Il gran gol di Nikola Sekulov non basta alla Juventus per vincere in casa del Sassuolo che con una...

Giana Erminio in fiducia e in ritmo che si è rilanciata nella volata salvezza: striscia positiva di 6 gare (comprendendo anche il recupero con la Pro Sesto) contrassegnata da 4 successi e 2 pareggi, dall’altra parte una Pro Patria che si vuole riscattare dopo il tonfo casalingo contro il Novara e che vuole strappare il definitivo pass per i playoff. Al “Città di Gorgonzola” le due compagini si spartiscono la posta in palio; la Giana termina il primo tempo in vantaggio, grazie alla rete firmata da Perico, ma al quarto d’ora della ripresa Kolaj pareggia i conti. La partita termina sull’1-1, ma tutti si ricorderanno dello splendido gesto di Colombo: entrato da soli 30 secondi, il numero 21 biancoblù viene “atterrato” da Bonalumi e il direttore di gara assegna il penalty. Colombo compie un grandissimo gesto di fair play dicendo all’arbitro che il fallo non c’era e beccandosi un giallo per simulazione. Non solo equilibrio, a Gorgonzola vince la sportività.

Parker out, vantaggio Perico. Inizio brioso per la Pro Patria che sin dai primi minuti spinge sulla sinistra con Pizzul: proprio al 7′ l’esterno classe 1999 passa la sfera a Nicco che crossa in mezzo all’area, ma Parker non riesce ad agganciare il pallone, grazie all’anticipo di Acerbis. Problemi per Parker che ha subito un brutto colpo nello scontro con l’estremo difensore della Giana: l’attaccante tigrotto non riesce a continuare la gara (tanto che esce in barella dal terreno di gioco), al suo posto entra Kolaj. Al quarto d’ora si fa vedere la Giana con un pallone insidioso dalla sinistra di Corti, che non trova nessun compagno in area: la difesa della Pro Patria scorta la palla che esce sul fondo. Un giro di orologio dopo la formazione di Javorcic va vicinissimo al vantaggio: velo di Pizzul, appoggio di Kolaj che crossa in direzione di Ferri, il destro volante del classe 2002 esce di pochissimo. Al primo tiro in porta la Giana passa in vantaggio: Corti sfonda con un’azione caparbia, serve Perico che da oltre 20 metri calcia rasoterra di destro e insacca nell’angolino, laddove Greco non può arrivare. Padroni di casa che sono galvanizzati dal gol e ancora Corti prova a rendersi insidioso, ma Molinari chiude in angolo. Pochi istanti dopo ancora padroni di casa in zona offensiva: punizione defilata sulla destra, Dalla Bona batte diretto in porta, Greco si fa trovare pronto e respinge con i pugni. Dalla Bona ci prova anche al 40′, ma ancora una volta il portiere tigrotto neutralizza il calcio piazzato in due tempi.

Kolaj e la sportività di Colombo. In avvio ripresa Javorcic opta per il secondo cambio del match, dentro Bertoni e fuori Gatti: Fietta arretra a fare il centrale di difesa con Molinari a destra e Boffelli a sinistra. Al 5′ Perico ad un passo dalla doppietta personale: tagliente di Dalla Bona, Perico svetta più di tutti, ma la sfera si spegne a fil di palo. Sul ribaltamento di fronte Cottarelli si accentra, serve Latte Lath che prova la diagonale, ma il tiro è troppo strozzato. Al 14′ Madonna sbaglia il controllo sulla pressione di Latte Lath, l’ivoriano serve Kolaj che si dimena fra due avversari, li salta, scarica il destro e insacca all’incrocio dei pali: 1-1. Pro Patria e Kolaj che dopo aver trovato il gol del pari si accendono: diverse le incursioni degli ospiti che con Bertoni a centrocampo sembrano aver trovato nuovi spunti. A metà della ripresa sono ancora i tigrotti a rendersi pericolosi dalle parti di Acerbis: Pizzul resiste agli urti della retroguardia avversaria, serve Latte Lath che si divora un gol, in rovesciata ci prova anche Cottarelli, ma la sfera termina alle stelle. Al 24′ il neo entrato Colombo, al primo pallone toccato si conquista un calcio di rigore per un contatto con Bonalumi: Colombo compie un gesto di sportività estrema, dicendo al direttore di gara di non aver subito alcun fallo: calcio di rigore annullato, ammonizione per simulazione a Colombo e grandi applausi per il capitano tigrotto. Pro Patria che cresce: Bertoni serve Pizzul che libera Nicco, destro a giro ma Acerbis respinge in tuffo; alla mezz’ora ancora tigrotti insidiosi con Kolaj che dopo lo slalom prova la giocata vincente, ma Acerbis attentissimo devia con la punta dei guantoni. Problemi anche per Bertoni e altra tegola per la Pro Patria, che gioca gli ultimi 2′ in inferiorità numerica. Al triplice fischio il risultato non cambia più: 1-1.

IL TABELLINO

GIANA ERMINIO-PRO PATRIA 1-1
RETI: 28′ Perico (G), 14′ st Kolaj (P)

GIANA ERMINO (3-5-2): Acerbis 6.5, Marchetti 6.5, Bonalumi 6, Montesano 6.5, Madonna 6, Palazzolo 6.5 (42′ st Rossini), Dalla Bona 7, Pinto 6 (28′ st Capano 6), Perico 7, Ferrario 5.5 (28′ st D’Ausilio 6), Corti 7 (46′ st Ruocco sv). A disp. Zanellati, Barazzetta, Finardi, Greselin, Benatti, Zugaro, De Maria, Pirola. All. Brevi 6.5.
PRO PATRIA (3-5-2): Greco 6.5, Gatti 5.5 (1′ st Bertoni 6.5), Boffelli 6.5, Molinari 6, Cottarelli 6, Nicco 6.5, Fietta 7, Ferri 6.5 (24′ st Colombo 10), Pizzul 6 (42′ st Masetti sv), Latte Lath 5.5 (42′ st Castelli sv), Parker sv (9′ Kolaj 7). A disp. Mangano, Compagnoni, Saporetti, Le Noci, Spizzichino, Vaghi. All. Javorcic 6.5.
ARBITRO: Andreano di Prato 6.5
ASSISTENTI: Bianchini di Perugia e D’Angelo di Perugia
AMMONITI: Perico (G), Molinari (P), Gatti (P), Colombo (P)

LE PAGELLE

GIANA ERMINO
Acerbis 6.5 L’anticipo su Parker (che vale l’infortunio dell’attaccante) è prodigioso. Nella ripresa si rende nuovamente protagonista con parate importanti su Nicco e Kolaj.
Marchetti 6.5 Nella prima frazione è l’ombra di Latte Lath, che riesce a contenere abbastanza bene. Nella ripresa cerca di frenare la corsa del duo Latte Lath-Kolaj con anticipi puliti e puntuali.
Bonalumi 6 Nel primo tempo è ottimo negli anticipi. Nella ripresa cala un po’ e commette qualche sbavatura di troppo, ma tutto sommato la performance è sufficiente.
Montesano 6.5 Se nei primi 45′ di gioco è più impiegato nella fase difensiva, nella seconda frazione offre buonissimi traversoni e dimostra tanta resistenza agli urti avversari.
Madonna 6 Tanto lavoro sporco e tanti recuperi di palloni interessanti messi a segno. Brutto l’errore che porta al gol Kolaj, ma le chiusure su Latte Lath sono da manuale.
Palazzolo 6.5 Per i primi 20′ di gioco soffre un po’ la pressione di Pizzul, poi prende le misure e chiude a dovere le incursioni tigrotte. Nella ripresa si immola in diverse circostanze provando a frenare le galoppate dei biancoblù. (42′ st Rossini sv).
Dalla Bona 7 I calci piazzati sono il suo pane quotidiano e per ben due volte impegna e non poco Greco. Se inizialmente appare un po’ approssimativo, con il passare dei minuti cresce, macina chilometri e recupera una quantità impressionante di palloni.
Pinto 6 Detta i tempi di gioco ai suoi e dopo i primi 25′ di studio mette in campo l’esperienza. Nella ripresa è meno lucido e pecca in qualche giocata semplice, regalando qualcosa all’avversario. (28′ st Capano 6).
Perico 7 Al posto giusto nel momento giusto: ecco cosa lo porta a segnare il momentaneo 1-0 (su ispirazione di Corti). Nella ripresa continua a mettere ordine quando serve e aiuta i compagni in fase difensiva.
Ferrario 5.5 Non una buona prestazione, fatica nel mordere la Pro Patria e là davanti è in completo affanno sulla retroguardia che lo chiude a dovere. Nella ripresa Fietta lo marca stretto e non lascia alcuno spazio.
28′ st D’Ausilio 5.5 Un po’ come Ferrario appare troppo isolato là davanti non riuscendo mai a creare pericoli.
Corti 7 Ottimo approccio, è ispirato sin dalle prime battute e si vede, tanto che l’azione che porta al gol di Perico è tutta sua. Guida l’attacco con personalità e anche nella ripresa è l’unico a provare qualche progressione interessante. (46′ st Ruocco sv).
All. Brevi 6.5 La sua Giana mette in saccoccia un altro punticino. Con la grinta e le qualità messe in campo, abbandonare le zone calde è ancora assolutamente possibile.

PRO PATRIA
Greco 6.5 Spiazzato sul gol di Perico, nel corso della prima frazione si rifà con due parate importanti sui calci piazzati di Dalla Bona. Nella ripresa è più spettatore, ma dimostra sempre grande attenzione.
Gatti 5.5 Non parte male, anzi prova subito le sue solite sgaloppate sulla destra. Dopo il gol avversario tentenna un po’ in difesa e vacilla sulla pressione di Corti.
1′ st Bertoni 6.5 Il suo ingresso porta qualità e soprattutto nuovi spunti in mezzo al campo. L’accoppiata in mezzo con Nicco funziona alla perfezione per tutto l’arco della ripresa, e sono proprio loro due a offrire le soluzioni più intriganti.
Boffelli 6.5 Ci mette carattere e caparbietà. Bravo nel frenare Corti e nell’annichilire Ferrario. Nella seconda frazione mette il turbo e prova anche diverse progressioni interessanti.
Molinari 6 Ha l’arduo compito di aiutare nel sostituire Lombardoni, e per lunghi tratti ci riesce bene. Prova a guidare il reparto con personalità, negli ultimi 45′ viene spostato sulla destra e rende al meglio.
Cottarelli 6 Commette diverse sviste in fase difensiva, ma riesce sempre a porvi rimedio. Non al meglio, soprattutto nei contrasti, ma tutto sommato la prova è sufficiente.
Nicco 7 Bello il duello che mette in scena contro Montesano, e quanto lavoro fra le linee. Con Bertoni affianco, nella ripresa, cresce a dismisura e va vicinissimo anche al raddoppio. Ha qualità e tecnica da vendere, e se la sfera è fra i suoi piedi raramente la perde.
Fietta 7 Un primo tempo di grande sacrificio e dispendio: spesso e volentieri indietreggia per dare man forte ai compagni della retroguardia. Da inizio ripresa arretra e si sposta a fare il difensore centrale, non soffrendo mai l’avversario.
Ferri 6.5 Il classe 2002 parte titolare in mediana e non sfigura affatto. Ha buone idee e cerca di trovare sempre soluzioni alternative. Non soffre nemmeno più di tanto la pressione di Dalla Bona & Co.
24′ st Colombo 10 Voto strameritato per quel gesto di fair play che avrebbe cambiato le sorti dell’incontro. Il direttore di gara vede un contatto proprio su di lui e assegna il penalty, il numero 21 si avvicina al fischietto di Prato e nega il fallo. Rigore annullato e giallo per simulazione…applausi per la sportività del capitano biancoblù.
Pizzul 6 Parte a spron battuto, saltando in un paio di occasioni Palazzolo e provando svariate progressioni sulla sinistra. Nella ripresa fatica un p’ più del previsto, ma la prestazione è sufficiente e positiva. (42′ st Masetti sv).
Latte Lath 5.5 Quello che fa vedere i sorci verdi alla retroguardia della Giana, vero, ma si divora un gol clamoroso, e da lui certi sbagli non se li aspetta nessuno. Gli manca quello che lo ha sempre contraddistinto: la fame del gol. (42′ st Castelli sv).
Parker sv Esce dopo soli 9 minuti di gioco per infortunio, brutta tegola per Javorcic.
9′ Kolaj Entra quasi a freddo e dopo un primo tempo un po’ sottotono, al quarto d’ora della ripresa si accende con un eurogol che termina all’incrocio dei pali. Offre sempre spunti interessanti e giocate eleganti ai compagni: valore aggiunto per lo scacchiere biancoblù.
All. Javorcic 6.5 Un punto guadagnato che comunque ipoteca sempre più la post season. Per quello visto in campo la sua Pro Patria avrebbe anche meritato i tre punti…Certo è che il gesto di Colombo può solo renderlo fiero della sportività dei suoi.

ARBITRO
Andreano di Prato 6.5 Assegna e annulla il calcio di rigore fidandosi (giustamente) di Colombo. Dirige la gara con personalità estraendo a dovere i cartellini. Poche, pochissime sviste da parte del direttore e dei due assistenti.


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli