10 Aprile 2021

Giana Erminio-Pro Vercelli Serie C: Comi accelera, Perna accorcia. Poi Saro nega a D’Ausilio il 2-2 finale

Le più lette

Celadina Under 15: l’efficacia tattica del 4-2-3-1 in fase difensiva e conclusiva spiegata dal tecnico Enrico Minotti

Il Celadina Under 15, una squadra formata da una rosa di ben ventisei giocatori, proveniente dal campionato CSI e...

Podcast dalla redazione: gli argomenti di Sprint e Sport in edicola lunedì 12 aprile

Torna l’appuntamento settimanale con la riunione di redazione per definire gli argomenti di Sprint e Sport che sarà in...

Lecco-Giana Erminio Primavera 3: Ronci regala al Lecco il 2-2 sul filo del rasoio

Quando l'arbitro al 98' minuto fischia la fine della partita, i presenti fanno fatica a credere a ciò a...

Sul difficile terreno di gioco del campo sportivo «Città di Gorgonzola» la Pro Vercelli porta a casa altri 3 punti fondamentali per non perdere il mirino della vetta di graduatoria: 2-1 alla Giana Erminio con brivido finale in una partita condotta sul doppio vantaggio – grazie alla doppietta di Gianmario Comi, giunto a 10 reti stagionali – fino a un giro di lancette dal 90′. Cancellato, dunque, il deludente 0-0 interno contro l’Olbia e striscia positiva di risultati che, per le Bianche Casacche, si allunga quindi a undici match. Persa, tuttavia, l’imbattibilità di Gianluca Saro, durata «quasi» la bellezza di sette partite. Mister Francesco Modesto resta fedele al suo 3-4-3: davanti a Saro, il terzetto difensivo bianco è composto dai soliti Hristov, Masi e Auriletto. A centrocampo, le chiavi se le scambiano Nielsen ed Emmanuello mentre sugli esterni agiscono Gatto a destra e Iezzi sulla mancina. Là davanti, la boa questa volta è Comi (con Costantino a risposare in panchina in vista della gara infrasettimanale al «Robbiano-Piola» contro la Pergolettese), mentre gli esterni offensivi vengono interpretati da Della Morte e Zerbin. La Giana Erminio di Oscar Brevi, a 21 punti e invischiata con entrambe le scarpe in piena zona playout, si schiera secondo i dettami di un 3-5-2 che spesso si trasforma in un 5-3-2: l’estremo difensore è il portiere quarantenne di Clusone, ex Albinoleffe in Serie B, Paolo Acerbis. Il trio di marcatori risponde ai nomi di Marchetti, Bonalumi e Perico; in cabina di regia, il grande ex Daniele Dalla Bona si accomoda in panchina a beneficio del collega di centrocampo Daniele Pinto, 34enne capitano e bandiera della Giana Erminio, supportato dagli interni Palazzolo e Greselin. Lungo gli esterni sfrecciano su entrambe le fasi Madonna e Zugaro. Là davanti, l’esperto tandem offensivo costituito dai classe 1986 Perna e Ferrario. Si diceva del terreno di gioco.Il fondo si presenta totalmente irregolare, con ciuffi d’erba qua e là che rendono, di fatto, impossibile il giro palla rasoterra. Tanto che la Pro Vercelli ha qualche difficoltà ha prendere le misure all’avversario e, in generale, al match. La prima occasione, all’8′, è comunque di marca eusebiana: bella palla al centro dalla sinistra da parte di Comi e conclusione dell’accorrente Nielsen su cui interviene Acerbis in calcio d’angolo. La partita, a causa delle succitate premesse, non regala affatto spettacolo e, tra rimbalzi e palloni «con dentro il coniglio», scorre via strizzando l’occhio alla tecnica di base della Giana Erminio, pericolosa al 25′ con Greselin su punizione (deviata) e sul successivo corner col pallone che attraversa tutta l’area della Pro Vercelli senza incontrare la deviazione vincente. Le Bianche Casacche (a Gorgonzola in tenuta da trasferta nera) capiscono che occorre giocare d’astuzia per evitare di metterla sul piano della Giana e rischiare il solito 0-0. Così, al 29′, su cross di Iezzi, Della Morte viene vistosamente trattenuto in area di rigore: penalty netto, trasformato con potenza da Gianmario Comi. Pro Vercelli in vantaggio alla mezz’ora e gara indirizzata. Al 38′, tuttavia, la Giana Erminio ci prova nuovamente col solito Greselin, il cui destro a giro si spegne di poco alto sopra la traversa. Quindi, due occasionissime per la Pro: al 40′ Auriletto spara alto da due passi mentre, al 42′, Comi – su palla conquistata e ben trasformata da Zerbin – risulta eccessivamente precipitoso in fase conclusiva con Acerbis fuori dai pali. Nel secondo tempo, quindi, la Pro Vercelli legittima il proprio vantaggio e, dopo dieci minuti dalla ripresa delle ostilità, coglie il raddoppio. Punizione sulla destra e Zerbin finta il cross, che arriva invece dai piedi di Della Morte: palla indirizzata all’altezza del dischetto, dove si staglia il colpo di testa di Comi, che approfitta dell’uscita «a farfalle» di Acerbis per depositare in fondo al sacco. È 0-2 e i Leoni cercano di conservare le forze in vista dell’impegno infrasettimanale contro la Pergolettese. Nel finale, tuttavia, con l’ingresso in campo di Dalla Bona, la Giana Erminio diventa più frizzante: proprio l’ex, all’88’ da vita a una serie di rimpalli con un salvataggio disperato di Masi a Saro battuto. Al termine del flipper, però, l’arbitro fischia un fallo di confusione in area bicciolana, che «regala» il penalty con cui Perna riapre il match. Al termine dei 4′ sul risultato di 1-2, doppia conclusione da due passi del subentrato D’Ausilio, ben disinnescata da Saro. Giana vicinissimo al pari ma 3 punti che restano in mano ai ragazzi di Modesto.

IL TABELLINO

GIANA ERMINIO 1
PRO VERCELLI 2
RETI: pt rig. 30′, st 10′ Comi (P), st rig. 44′ Perna (G).
GIANA ERMINIO (3-5-2): Acerbis 4.5, Marchetti 5.5, Bonalumi 5.5, Perico 5, Madonna 5.5 (35′ st Ruocco sv), Palazzolo 5.5 (27′ st Dalla Bona 6), Pinto 6, Greselin 6 (15′ st Corti 6), Zugaro 5.5 (15′ st De Maria 6), Perna 6.5, Ferrario 5 (27′ st D’Ausilio 6). A disp. Zanellati, Barazzetta, Finardi, Rossini, Maltese, Capano, Montesano. All. Brevi 6.
PRO VERCELLI (3-4-3): Saro 7, Hristov 5.5, Masi 6.5, Auriletto 6.5, Gatto 6 (23′ st Clemente 5.5), Nielsen 6.5 (23′ st Awua 5.5), Emmanuello 6, Iezzi 6.5, Della Morte 7 (39′ st Rolando sv), Comi 7.5 (33′ st Costantino sv), Zerbin 6.5 (33′ st Romairone 5.5). A disp. Tintori, Esposito, Erradi, Merio, Mezzoni. All. Modesto 6.
ARBITRO: Nicolò Marini di Trieste 6.
GUARDALINEE: Pietro Pascali di Bologna e Alex Cavallina di Parma.
AMMONITI: Perico (G), Auriletto (P).
NOTE – Recupero: 0+4.

LE PAGELLE

GIANA ERMINIO

Acerbis 4.5 Se sul primo gol sbaglia a battezzare il rigore e non può fare nulla, sul secondo, invece, effettua un’uscita abbastanza avventata, che permette la doppietta a Comi. Impreciso anche nei rinvii.

Marchetti 5.5 Preso in mezzo al duo Iezzi-Zerbin ha un po’ faticato nella prima frazione. Molto meglio nella ripresa.

Bonalumi 5.5 In difficoltà nella marcatura su Comi, gli concede tutti i palloni aerei presi di testa. Manca anche la copertura nei confronti di Acerbis sul secondo gol.

Perico 5 Il suo diretto avversario Della Morte ha un altro passo e lui è costretto a usare le maniere forti per fermarlo e dunque causa il calcio di rigore.

Madonna 5.5 In difficoltà su Iezzi, gli concede troppo spazio nel cross. A volte viene anche preso in mezzo nella marcatura con Zerbin. st 35′ Ruocco: sv.

Palazzolo 5.5 Poco propositivo e dominato completamente da Emmanuello, cui concede qualche conclusione di troppo dalla distanza. 27′ st Dalla Bona 6 Subito un passaggio sbagliato a sciupare una ripartenza importante per i suoi. Cambia registro nel finale quando si guadagna il rigore grazia a una percussione.

Pinto 6 Ordinato e combattivo in mezzo al campo. Sicuramente il capitano è stato il migliore di tutti in mezzo al campo dei 5 che hanno cominciato la sfida da titolari.

Greselin 6 Pericolosissimo con i suoi calci piazzati come quello al 25′ che fa la barba al palo. Molto abile anche nell’andare a creare superiorità numerica occupando l’area avversaria negli inserimenti. 16′ st Corti 6 Va a portare centimetri e nuova linfa in attacco. L’uomo mascherato è stato insidioso fino alla fine.

Zugaro 5.5 Poca spinta e per Gatto è gioco facile. Non sempre preciso anche in fase di recupero palla. 16′ st De Maria 6 Molta più spinta rispetto al suo compagno ed è a lui a regalare l’assist per l’ultimo brivido della partita.

Perna 6.5 Fa valere la sua esperienza appoggiandosi all’avversario e vincendo molti duelli di fisico. Nel momento peggiore della sua partita si dimostra freddo e preciso sul rigore che ridà speranza ai padroni di casa.

Ferrario 5 Ha subito un’occasione con una conclusione mancina finita tra le braccia di Saro. Per il resto reclama un rigore e nulla più. Sempre ben braccato e fuori dalla partita. 27′ st D’Ausilio 6 Subito nel vivo della gara. Clamorosa la doppia chance nel finale sulla quale trova il doppio miracolo di Saro.

All. Brevi 6 Imposta una squadra troppo difensiva e quasi non pervenuta all’inizio, poi coi cambi modifica l’assetto tattico e per un pelo non riesce a portare a casa un pareggio fino al 90′ insperato completamente.

 

PRO VERCELLI

Saro 7 Una giornata di puro relax solo con qualche precisa uscita aerea fino agli ultimi istanti. Prima si deve inchinare al rigore di Perna, poi come spesso succede, in pieno recupero sfodera un doppio miracolo che suggella i tre punti.

Hristov 5.5 Bene per 90′ poi comincia a calare nel finale sulle palle buttate lunghe della Giana, che rischiano addirittura di arrivare al pareggio. E’ lui a commettere il fallo di mano per il rigore dei padroni di casa.

Masi 6.5 Vince tutti i duelli con Ferrario mentre con Perna ingaggia un bel duello fisicamente parlando. L’ultimo baluardo comunque da superare e miracoloso il salvataggio sulla linea che vale quanto un gol poco prima del vantaggio.

Auriletto 6.5 Se la scorsa settimana è stato senza dubbio il migliore dei suoi a livello difensivo, la sua giornata comincia con una sbavatura in fase di possesso che per sua fortuna non ha provocato pericoli. Poco prima del rigore compie un miracoloso salvataggio sulla linea.

Gatto 6 Non ha mai sofferto in fase difensiva ma non ha neanche spinto come al solito. Avrebbe potuto anche fare gol. 24′ st Clemente 5.5 Non riesce mai a spingere in avanti e anche in fase difensiva non è impeccabile. .

Nielsen 6.5 Ordinato e preciso in mezzo al campo. Occupa sempre la giusta posizione recuperando molti palloni. E’ lui ad avere la prima palla gol del match con un tiro di controbalzo grazie a un inserimento perfetto. 24′ st Awua 5.5 Entra male in partita perdendo subito una brutta palla. Davanti alla difesa gioca con troppa paura e butta via senza ragionare.

Emmanuello 6 Preciso e ordinato tatticamente davanti alla difesa. Avrebbe potuto gestire meglio qualche ripartenza ma un’altra bella prestazione. Prova più volte anche la conclusione dalla distanza ma non è la giornata giusta.

Iezzi 6.5 Perfetto il suo rientro e cross nell’occasione del rigore a pescare il solissimo Della Morte. Bene anche in fase difensiva a fare il quinto sulla sinistra con perfette scalate. .

Della Morte 7 Ottimo il suo ritorno con una maglia da titolare. Staziona sulla tre quarti destra aspettando il momento giusto per pungere, che trova alla mezz’ora superando un distratto Perico e facendosi fare fallo da rigore. Dal suo mancino nasce anche lo 0 a 2. 39′ st Rolando Eugio sv.

Zerbin 6.5 Duetta bene con Iezzi e arriva sempre per primo sulle giocate di Comi di testa. Molto campo aperto dopo lo 0 a 2 ma la stanchezza comincia a sopraggiungere. 33′ st Romairone 5.5 Entra male in partita e nel finale qualche imprecisa gestione del pallone soprattutto in ripartenza sarebbe potuta costare cara.

Comi 7.5 Il mattatore di giornata. Prima trasforma il calcio di rigore poi qualche istante ha anche la palla per raddoppiare ma tenta la rovesciata, invece che una giocata più semplice. Ha modo di rifarsi deviando di testa una punizione di Della Morte. Bene comunque nel gioco di sponda e di battaglia a tenere impegnata l’intera difesa lombarda. 33′ st Costantino sv.

All. Modesto 6 Una Pro quasi perfetta per 75′ poi i cambi non si sono dimostrati all’altezza e rischia di buttare via una vittoria che era già praticamente cosa fatta. Dovrebbe farsi sentire di più quando la squadra deve gestire risultato e ripartenze per chiudere la gara.


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli

nativery.com, 601bdb002ee3c4075ca20115, DIRECT appnexus.com, 11707, RESELLER, f5ab79cb980f11d1 google.com, pub-4529259506427490, DIRECT, f08c47fec0942fa0