18 Giugno 2021

Juventus U23-Carrarese Serie C: torna al gol Vrioni su rigore, prima sconfitta per Totò Di Natale

Decisivo il fallo in area di Andrea Luci al 92'

Le più lette

Gassino-Charvensod All Stars Under 19: Charva-Champagne con Bidese & co., valdostani primi

Lo Charva vince, convince e si prende il meritato primo posto nel girone D. Bella prestazione dei valdostani, che...

Acqui-Castellazzo Eccellenza: la coppia “over” Manno-Guazzo firma il derby alessandrino

Il derby è una questione per veterani. L'Acqui di Arturo Merlo tinge il match alessandrino di bianco, battendo 2-0...

Padova-Alessandria Serie C: ci provano Hallfredsson ed Eusepi, ma i discorsi per la Serie B sono rimandati al ritorno

Ogni discorso di promozione in Serie B è rimandato a giovedì prossimo, perché il match di oggi tra Padova...

Torna a vincere la Juve di Zauli che non prendeva i tre punti dalla vittoria a Grosseto 8 partite fa grazie al rigore in pieno recupero trasformato da Giacomo Vrioni, sconfiggendo così la Carrarese di Di Natale all’esordio fuori dalle mura amiche in quel di Alessandria.

REGNANO LE DIFESE Parte il primo tempo ma le squadre non sembrano riuscire a rendersi pericolose, con la juve che controlla il gioco e la carrarese che come una molla attende il momento giusto per ripartire. La prima vera occasione arriva addirittura al 18′, con Aké che in velocità supera due giallazzurri e arriva in area da posizione leggermente defilata, fa partire il destro che è potente ma centrale, Mazzini para senza troppi problemi. La partita però sembra essersi sbloccata in quanto emozioni, al 20′ erroraccio di Pasciuti che tocca troppo corto per Milesi: si avventa sul pallone Brighenti che allarga a destra per Aké, il franco-ivoriano la rimette in mezzo basso per Ranocchia che a rimorchio però si fa murare da un grande Murolo. Torna poi a riequilibrarsi la partita e si torna ai soliti schemi. La Carrarese di Totò Di Natale prova a rendersi pericolosa al 32′ con un cross dalla sinistra di Andrea Luci che diventa quasi un tiro che per poco non sorprende Israel, il pallone però si ammolla sul soffitto della porta. Il primo tempo si chiude con un’occasione per parte: prima Ranocchia con un tiro troppo strozzato su Mazzini, poi Pasciuti quasi in fotocopia non impensierisce Israel. Fine primo tempo sull’insegna della solidità difensiva, con Dragusin e Murolo migliori in campo fin’ora.

DECIDE IL RIGORE Cambia qualcosa nel modulo bianconero, con i due terzini che giocano più alto mentre Peeters arretra formando quasi una difesa a tre. Subito un rischio partito da un insolito errore di Murolo, perfetto finora, che regala palla a Fagioli che viene però subito frenato da un ottimo intervento di Milesi. Ma oltre a quest’azione passano più di dieci minuti prima di un nuovo brivido per la difesa toscana: è il 16′, Marley Aké parte in dribbling sulla destra e fa partire un gran cross sul quale si avventa dall’altra parte Rafia che però di testa schiaccia troppo spedendo per altro il pallone fuori. Ma è un fuoco di paglia, perché regna la noia anche in questo secondo tempo senza contare un rischio di Dragusin bravissimo a recuperare sul neo entrato Schirò e un paio di tentativi dalla distanza di Rafia che sembrerebbe comunque essere il più attivo dei suoi in questa ripresa. La svolta però arriva quando meno te lo aspetti. Siamo nel primo dei sei minuti di recupero e finalmente la Juve riesce ad entrare in area. Riceve palla al centro dell’area Dabo che controlla e viene travolto da Luci. Rigore per la Juve. Sul pallone Jack Vrioni che non sbaglia, sinistro potente e angolato nel sette opposto rispetto al tuffo di Mazzini, 1-0 e grande esultanza collettiva a festeggiare il numero 21 al suo secondo centro stagionale, il primo dopo il lungo infortunio. Tre punti pesantissimi nell’ultima partita casalinga del campionato juventino per la lotta playoff, mentre trova la sua prima sconfitta la formazione allenata da Totò Di Natale.

IL TABELLINO

JUVENTUS-CARRARESE 1-0
RETI: 47′ st rig. Vrioni (J).
JUVENTUS (4-3-1-2): Israel 6, Di Pardo 6.5, Alcibiade 6.5, Dragusin 7, De Marino 6 (32′ st Anzolin sv), Ranocchia 6.5 (15′ st Dabo 6.5), Peeters 6.5, Fagioli 6, Akè 6.5 (26′ st Compagnon 6), Brighenti 5.5 (26′ st Vrioni 7), Marques 6 (15′ st Rafia 7). A disp. Nocchi, Troiano, Leone, Bucosse, Gozzi Iweru, Barbieri, Delli Carri. All. Zauli 6.
CARRARESE (4-3-3): Mazzini 6, Valietti 6, Milesi 6.5, Murolo 7, Bresciani 6.5, Foresta 6.5 (30′ st Agyei sv), Luci 5.5, Pasciuti 5.5 (17′ st Schirò 5.5), Manzari 6 (10′ st Doumbia 5.5), Infantino 6 (10′ st Marilungo 5.5), Piscopo 6.5. A disp. Pulidori, Imperiale, Borri, Ermacora, Pavone, Tedeschi, Santochirico. All. Di Natale 5.5.
AMMONITI: 23′ Marques (J), 3′ st Manzari (C), 13′ st Marilungo (C), 43′ st Vrioni (J), 49′ st Agyei (C).

LE PAGELLE

JUVENTUS

Franco Israel 6 La classica partita da spettatore non pagante, pochi tentativi ospiti e quelli diretti in porta sono del tutto velleitari.

Alessandro Di Pardo 6.5 In sintesi è bravo a coprire la sua fetta di campo, Manzari è praticamente invisibile grazie anche a lui.

Raffaele Alcibiade 6.5 Molto ordinato, rischia sempre pochissimo il capitano bianconero. Tante belle chiusure per lui che hanno di fatto messo al sicuro la porta difesa da Israel.

Matei Dragusin 7 È fisicamente insuperabile là dietro, tutti i palloni sono suoi e non li vuole dividere con nessun giallazzurro. C’è un motivo se è nel giro della prima squadra.

Davide De Marino 6 La prima azione offensiva della partita termina con un suo cross sbilenco, regge bene però gli affondi avversari.

32′ st Matteo Anzolin sv

Filippo Ranocchia 6.5 Tra i migliori dei suoi nel primo tempo, tra geometrie e inserimenti è sicuramente il più pericoloso. Si spegne un po’ nel secondo tempo e infatti esce.

15′ st Abdoulaye Dabo 6.5 Porta tanto dinamismo ai suoi che consente ai bianconeri di aprire meglio la difesa avversaria.

Daouda Peeters 6.5 Fa bene il lavoro da diga, sia nel primo tempo che nel secondo in posizione più arretrata. Il metronomo dei bianconeri.

Nicolò Fagioli 6 È sempre raddoppiato, non riesce mai a incidere. Da uno come lui ci si aspetta sempre qualcosa di speciale, e quella cosa non è arrivata oggi.

Marley Aké 6.5 Autore della prima, vera chance bianconera con un destro centrale al termine di una bella sgroppata. È tra quelli che corrono di più, ma anche lui si opacizza nella ripresa e viene sostituito.

26′ st Compagnoni 6 Porta fiato in campo e poco più.

Andrea Brighenti 5.5 È sempre poco concentrato, prima su un grande lancio di Ranocchia controlla male, poi rischia un paio di volte il pasticcio nella propria metà campo. Non proprio un pomeriggio da ricordare il suo.

26′ st Vrioni 7 Il man of the match, decisivo il suo rigore che sancisce anche il suo ritorno in campo.

Alejandro Marques 6 Si vede poco, ingenuo nell’occasione del giallo che gli farà saltare l’ultima partita anche se sicuramente è severo.

15′ st Hamza Rafia 7 Se Dabo ha avuto un buon impatto quello di Rafia è stato enorme: corsa, dribbling, l’uomo lo salta sempre e comunque. Una mina impazzita oggi.

All. Lamberto Zauli 6 Poco incisivi i suoi ragazzi, ma i cambi hanno dato una svolta importante alla partita.

 

CARRARESE

Stefano Mazzini Poco indaffarato ma sempre molto attento. Non può nulla sul rigore.

Federico Valietti 6 Dalla sua parte Brighenti non si rende quasi mai pericoloso, riesce anche a spingere ogni tanto.

Luca Milesi 6.5 Partita ordinata la sua, salva sull’unico errore di Murolo con un grande intervento su Fagioli.

Michele Murolo 7 Dei suoi è il migliore e non c’è da discutere. Sempre in anticipo sugli attaccanti, partita di gran coraggio e concentrazione.

Nicolas Bresciani 6.5 Soffre Aké ma lo limita anche moltissimo su quel lato. Autore anche di un paio di cross interessanti.

Giovanni Foresta 6.5 Buona partita di sostanza per lui, bene in impostazione ma soprattutto in fase difensiva. Sa usare benissimo il suo fisico.

30′ st Daniel Kofi Agyei sv

Andrea Luci 5.5 Da un giocatore della sua esperienza ci si deve aspettare di più. Più di una sbavatura in fase di geometria e causa il rigore in pieno recupero.

Lorenzo Pasciuti 5.5 Partita la sua molto complicata, rischia tantissimo sul pressing di Brighenti e per sua fortuna l’azione sfuma. Poco attento in generale.

17′ st Thomas Schirò 5.5 Sempre poco lucido in quanto precisione anche se corre molto.

Giacomo Manzari 6 Riesce a combinare poco là davanti, la solidità difensiva avversaria lo limita non poco.

10′ st Abdoujdramane Doumbia 5.5 Leggerissimo in attacco, non mette mai in pericolo la difesa avversaria.

Saveriano Infantino Totalmente annullato dai centrali avversari, non tocca quasi mai la biglia.

10′ st Guido Marilungo 5.5 Combina poco, rimedia giusto un giallo nei suoi 40′.

Kevin Piscopo 6.5 Sicuramente il più pericoloso dei tre del tridente, svaria tantissimo e spesso e volentieri è decisivo anche in fase difensiva. Grande cuore e sacrificio.

All Antonio Di Natale 5.5 Un passo indietro rispetto al derby con la Lucchese, c’è ancora tanto da lavorare ma i presupposti per fare bene ci sono.

 

ARBITRO Pirrotta di Barcellona Pozzo di Gotto 6.5 non c’è molto da fare, il rigore è chiaro come il sole. Partita abbastanza semplice per il fischietto siciliano.


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli