26 Febbraio 2021

Novara – Pro Patria Serie C: Pari e patta al Piola, gli Azzurri non sfondano

Le più lette

Scanzorosciate – Seregno Serie D : Valenti risorge nella prova più difficile, Franzini va a tappeto e perde la vetta

Succede l'imponderabile nella gara tra prima e ultima della classifica al "Comunale" di Scanzorosciate: i padroni di casa si...

Il Città di Varese risponde a Lupo: aggressione fantasiosa, danno d’immagine

«Si ritiene di poter quindi richiedere a Alessandro Lupo di astenersi dal rilasciare dichiarazioni inesatte e fantasiose che possano...

Baranzatese Under 15: Samuele Arcuri, centravanti di peso al servizio dei compagni

Il calcio giovanile è come la scuola: gli ingredienti per il successo sono il talento e la predisposizione naturale,...

Uno 0-0 che dà fiducia al Novara e che serve alla Pro Patria per mantenersi in una posizione tranquilla di centro classifica quello che giunge dal derby del Ticino del «Piola». Gli azzurri ritrovano il tecnico Simone Banchieri e anche qualche scelta in più improntata sui giovani, tornando alla recente (vincente) filosofia del club. I tigrotti di Ivan Javorcic invece puntano molto su Parker sul fronte offensivo ma solo nel finale sopravanzano l’avversario avendo più benzina nelle gambe. Un paio di parate di Greco e un’occasionissima fallita da Nicco rendono tutti infelici e scontenti.

La prima frazione non regala molte emozioni. Al 4′ Greco sbaglia il rinvio, palla per Schiavi che tenta di saltare un avversario con un bel colpo di testa, ma la palla è deviata in corner. Passano 2′ e il giovanissimo Tordini pressa Greco portandolo ad un altro errore, sfera ancora buona per Schiavi che carica il sinistro ma viene anticipato. Il Novara è schierato con il 4-3-3 tipico dell’era Banchieri ma al centro Zigoni non è affatto in giornata. Meglio di sicuro i volti «storici» del club come lo stesso Schiavi, posizionato insolitamente da attaccante esterno, e soprattuto capitan Buzzegoli che torna a centrocampo con vigore. All’8′ ecco la Pro Patria ma l’arbitro fa cenno di proseguire dopo una caduta di Lombardoni in area. Qualche emozione in più dopo il 20′: sugli sviluppi di una punizione palla per Schiavi, che dalla gran distanza va di destro ma trova una buona opposizione da parte di Greco. Il Novara è particolarmente attivo su calcio d’angolo e attorno alla mezz’ora un colpo di testa di Sbraga da buona posizione è deviato in corner (gli azzurri reclamano un penalty per presunto tocco di mano). Subito dopo Buzzegoli dalla bandierina trova l’opposizione di Greco mentre all’azione seguente il tentativo di Migliorini termina a lato. È proprio il difensore centrale ex Salernitana il più pericoloso in casa Novara e al 38′ ancora una sua incursione su piazzato lo vede colpire di testa con palla oltre la traversa. Sorniona, la Pro Patria incassa i colpi e punta a ripartire velocemente. Al 39′ è Parker ad approfittarne dopo un fuorigioco non fischiato a Kolaj: diagonale da destra ma Lanni riesce a bloccare. Le occasioni finali del tempo sono per capitan Buzzegoli. Al 40′ il capitano ci prova da lontanissimo e trova ancora pronto Greco a deviare sulla propria sinistra, al 42′ invece la sua punizione diretta in porta termina sulla barriera.
Nella ripresa Banchieri prova a cambiare qualcosa inserendo Gonzalez per Zigoni facendo così diventare l’attacco più mobile. Ma è la Pro Patria a creare i primi pericoli, con l’ex Verbania Gatti che costringe Migliorini ad una scivolata all’ultimo minuto per sventare l’occasione da rete. Pizzul poi al 14′ schiaccia troppo la conclusione rendendo facile la presa di Lanni, che però al 16′ deve fare gli straordinari per smorzare una conclusione di Kolaj in corner. Episodio da Var al cubo al 18′: sugli sviluppi di una palla buttata in mezzo da sinistra Migliorini anticipa Greco in uscita e segna, ma l’arbitro annulla per una carica al portiere. Cosa molto discutibile se si considera che il difensore azzurro aveva anticipato di netto l’estremo difensore bustocco. La gara si spegne nonostante per i gaudenziani entri anche Cisco, e al Novara nel finale vengono a mancare un po’ le forze. Buon per la Pro Patria che va vicina al colpaccio. Al 41′ gran palla spadellata in mezzo da Latte Lath da destra, Nicco arriva di gran carriera ma il suo rigore in movimento addirittura vede la palla finire fuori dallo stadio. Nulla da segnalare nei 4′ di recupero. Il Novara cercava la vittoria e trova un pari che serve più a dare fiducia, per la Pro Patria la classica domenica insidiosa superata in modo indenne.

 

IL TABELLINO

NOVARA – PRO PATRIA 0-0
NOVARA (4-3-3): Lanni 6, Pogliano 6, Sbraga 6.5, Migliorini 6.5, Cagnano 6 (38′ st Colombini sv), Collodel 6 (44′ st Pagani sv), Buzzegoli 6.5, Bianchi 5.5, Schiavi 6.5 (17′ st Cisco 6), Zigoni 5 (1′ st Gonzalez 6), Tordini 6.5 (38′ st Lanini sv). A disp. Desjardins, Spada, Bellich, Hrkac, Ivanov, Lamanna, Rusconi. All. Banchieri 6.5.
PRO PATRIA (3-5-2): Greco 6, Gatti 6.5, Lombardoni 6.5, Boffelli 7, Cottarelli 6, Colombo 6.5 (17′ st Fietta 6), Bertoni 6.5, Nicco 5, Pizzul 6, Kolaj 6 (17′ st Latte 6.5), Parker 7. A disp. Mangano, Castelli, Compagnoni, Della Vedova, Ferri, Le Noci, Piran, Pisan, Saporetti, Spizzichino. All. Javorcic 6.
ARBITRO: Crezzini di Siena 5.5.
COLLABORATORI: Lenza di Firenze e Spataru di Siena.
AMMONITI: Nicco (P), Collodel (N), Schiavi (N), Cisco (N).

 

LE PAGELLE

NOVARA
Lanni 6 Impegnato solo in una circostanza in maniera seria. Si dimostra attento.
Pogliano 6 Opera sulla destra ed è un buon frangiflutti.
Sbraga 6.5 Gran duello con Parker. Fisicità a go-go e le scintille volano.
Migliorini 6.5 Dalla sua ha il gol-partita e tanti inserimenti sui piazzati. Penalizzato.
Cagnano 6 Sulla sinistra paga qualcosa ma non commette mai errori evidenti.
38′ st Colombini sv
Collodel 6 Sostanza a centrocampo, non ci volevano le conclusioni sballate che prova.
44′ st Pagani sv
Buzzegoli 6.5 Prende subito in mano la squadra e tenta anche la soluzione del tiro da fuori. La sua assenza nelle scorse partite ha pesato moltissimo.
Bianchi 5.5 Nel secondo tempo perde troppi palloni e finisce per danneggiare la squadra.
Schiavi 6.5 Se la cava discretamente prima a destra e poi a sinistra in attacco.
17′ st Cisco 6 Sguscia via un paio di volte a destra ma senza la solita veemenza.
Zigoni 5 Si guadagna un corner nei primi minuti, poi sparisce dal match.
1′ st Gonzalez 6 do brio all’attacco pur non essendo una prima punta. Tiene comunque palla.
Tordini 6.5 Molto mobile e voglioso di farsi vedere. Pressa che è un piacere e fiato ne ha da vendere.
38′ st Lanini sv.
All. Banchieri 6.5 La squadra ritrova qualche giovane di belle speranze e capitan Buzzegoli, e sembra meno rassegnata delle precedenti apparizioni. Un buon punto di partenza.

PRO PATRIA
Greco 6 Partita dai due volti: male nei rilanci, benissimo sulle conclusioni da lontano.
Gatti 6.5 Gagliardo in difesa, pungente quando si lancia nelle mischie in area avversaria.
Lombardoni 6.5 Molto solido in entrambe le fasi.
Boffelli 7 Davvero superbo nello stoppare ogni ripartenza avversaria. Il migliore dei suoi.
Cottarelli 6 Sbaglia poco e non si fa notare per particolari iniziative.
Colombo 6.5 Fa ripartire molte azioni offensive calibrando bene i passaggi.
17′ st Fietta 6 Dentro per dare un altro tipo di esperienza, ma non riesce a trovare il varco giusto.
Bertoni 6.5 Preciso e ordinato. Partita di grande sostanza.
Nicco 5 Sbaglia l’occasione della vittoria che un giocatore della sua esperienza non dovrebbe mai sbagliare. Per la Pro Patria sono 2 punti persi.
Pizzul 6 Viaggia a doppia velocità in più di una ripartenza, mentre in fase di ripiego di schiaccia troppo.
Kolaj 6 Non troppo preciso sul fronte offensivo. Crea talvolta scompiglio.
17′ st Latte Lath 6.5 Guizzante nel finale quando gli spazi sono larghi. Offre un bell’assist a Nicco che però spreca.
Parker 7 Punto di riferimento indiscusso sul fronte offensivo. Fa salire la squadra e va anche alla conclusione.
All. Javorcic 6 Un punto in saccoccia per la sua Pro, anche se il bottino poteva essere più ampio.


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli