12 Maggio 2021

Pro Patria-Pontedera Serie C: il duo Stanzani-Semprini affonda il colpo, blackout totale per i tigrotti

Le più lette

Atletico Castegnato-Ciliverghe Eccellenza: la dura legge Valente colpisce ancora, Caste in vetta per un rigore di Piantoni al 95′

«Una partita che sa di finale» recitava lo striscione dei sostenitori del Castegnato sulla rete di recinzione, e difatti...

Virtus Calcio: intesa Mezzapesa-2007

La Virtus Calcio spiega le vele. Dalla sua nascita, ad aprile 2020, l’obiettivo è sempre stato chiaro: investire sulla...

Cigliano: Alessandro Trusciglio nuovo Responsabile del Settore Giovanile

Il Cigliano si concentra sul vivaio ed ecco che al «Bassanino» torna un volto noto. Responsabile del settore giovanile...

Il Pontedera espugna il “Carlo Speroni” battendo con un netto 3-0 la Pro Patria; a segno per i granata Stanzani nel primo tempo, Semprini e Magrassi nella ripresa. Tigrotti che invece faticano più del previsto, e quella tanto decantata difesa commette tanti, troppi errori facendo acqua da tutte le parti: dai soli 18 gol subiti, si passa così a 21. Quello che ha notevolmente complicato la rincorsa dei tigrotti – sotto di un gol a fine primo tempo – è stato certamente l’ingresso di Semprini fra le fila dei granata, che non solo ha trovato il raddoppio, ma ha anche ispirato Magrassi per il 3-0 finale. Un risultato forse un po’ troppo pesante per quanto visto in campo: poco gioco, e gara indirizzata solo su lanci lunghi e ripartenze. Obiettivi diversi, ma non così tanto: Pro Patria per consolidare sempre di più un posto fra le prime sei, Pontedera che dopo aver blindato l’aritmetica salvezza vuole strappare un biglietto valido per il treno playoff. Assenti fra le fila biancoblù Parker e Lombardoni (ma in fase di recupero), Saporetti e Ghioldi; attenzione anche alle diffide di Bertoni, Pizzul, Latte Lath e Brignoli. Per i granata rientra invece dalla squalifica Piana.

Stanzani di potenza. Ritmi altissimi già in avvio, tanto che dopo neanche un minuto il Pontedera prova l’incursione con Magrassi, Greco sbaglia l’uscita ma è provvidenziale l’intervento di Molinari. Solo all’8′ arriva il primo vero tiro in porta della gara: Nicco prova ad insaccare, ma la conclusione è debole e non ci sono problemi per Sarri. Al 15′ erroraccio dello stesso Nicco, retropassaggio che sorprende Greco e corner regalato agli ospiti: sugli sviluppi del calcio d’angolo però per il Pontedera è un nulla di fatto. A metà della prima frazione è la Pro Patria a provare a portarsi in vantaggio, i biancoblù sfruttano a dovere la fascia destra, traversone di Cottarelli per Latte Lath ma Risaliti in spaccata salva i suoi. Pochi istanti dopo doppia conclusione per i tigrotti: prima ci prova Galli, ma il tiro potente finisce di un nonnulla fuori, poi l’incornata di Spizzichino termina alta di poco. Al 32′, nel miglior momento della Pro Patria, è il Pontedera a passare in vantaggio: Stanzani salta Gatti come un birillo, si accentra e scarica un sinistro potentissimo che prima di oltrepassare la linea tocca il palo. Granata che dopo aver trovato il vantaggio vanno subito alla ricerca del raddoppio con Vaccaro, ma è bravo Greco a bloccare la sfera. Sullo scadere bella combinazione in area dei biancoblù, Latte Lath prova la spizzata, ma Sarri mura la testata.

Semprini-Magrassi, fine dei conti. Inizio scoppiettante per la Pro Patria, che al 3′ ha già l’occasione di portarsi sull’1-1: spizzata di Cottarelli, tentativo al volo di Le Noci che termina fuori di pochissimo. Una manciata di minuti dopo corner di Le Noci, Latte Lath va di testa, ma la sfera termina ancora una volta sul fondo. È sempre più Pro Patria, con Nicco che ispira i duo d’attacco Latte Lath-Le Noci, è il numero 10 ad arrivarci di testa, ma l’incornata non desta troppi problemi a Sarri. Ancora Beppe-gol vicinissimo al pareggio, sponda di Spizzichino, la conclusione di Le Noci si infrange sul palo. Alla prima incursione avversaria arriva il 2-0 per il Pontedera: Semprini scarica una fiammata che brucia del tutto Greco. Alla mezz’ora arriva anche il tris per i granata: Semprini ispira Magrassi che deve solo appoggiare in rete. Tigrotti che non demordono e cercano almeno di accorciare le distanze con la conclusione potente di Bertoni, ma Sarri ci mette una pezza e devia. Ma non c’è più tempo: il Pontedera espugna lo “Speroni” e lo fa rifilando 3 gol alla miglior difesa del girone.

 

IL TABELLINO

 

 

PRO PATRIA-PONTEDERA 0-3
RETI: 32′ Stanzani (Po), 20′ st Semprini (Po), 32′ st Magrassi (Po)
PRO PATRIA (3-5-2): Greco 5.5, Gatti 5, Boffelli 5.5, Molinari 6, Cottarelli 6 (12′ st Masetti 5.5), Spizzichino 6, Bertoni 6, Nicco 5.5 (36′ st Colombo sv), Galli 5.5 (12′ st Brignoli 6), Le Noci 5.5 (22′ st Castelli 6), Latte Lath 5 (22′ st Kolaj 6). A disp. Mangano, Compagnoni, Pizzul, Fietta, Di Lernia, Ferri, Vaghi. All. Javorcic 5.5.
PONTEDERA (3-4-2-1): Sarri 6.5, Benassai 6, Risaliti 7, Piana 6.5, Milani 6.5 (37′ st Ropolo sv), Bardini 6 (10′ st Benedetti 6.5), Caponi 6, Barba 6, Vaccaro 5.5 (1′ st Perretta 6.5), Stanzani 6.5 (10′ st Semprini 7), Magrassi 5.5 (37′ st Benericetti sv). A disp. Angeletti, Di Furia, Pretato, Matteucci. All. Maraia 7.
ARBITRO: Milone di Taurianova 6
ASSISTENTI: Trischitta di Messina e Micalizzi di Palermo.
AMMONITI: Boffelli (Pa), Colombo (Pa).

 

 

LE PAGELLE

 

 

PRO PATRIA
Greco 5.5 Spiazzato praticamente su tutti e tre i gol subiti. Sul terzo avrebbe potuto fare qualcosina in più, è indubbio, ma le colpe non sono tutte da attribuire a lui.
Gatti 5 Si addormenta sul primo gol non seguendo a dovere l’azione di Stanzani. E il tris dei granata è quasi una fotocopia, con Semprini che lo salta nuovamente. Totalmente non in giornata.
Boffelli 5.5 Parte discretamente poi va in affanno come tutta la retroguardia biancoblù. L’ingresso di Semprini lo destabilizza completamente e troppo spesso manca nella vera e propria fase di copertura.
Molinari 6 L’unico a salvarsi dei tre dietro; nel primo tempo deve spesso aiutare Galli che sulla sinistra soffre un po’. Qualcosa di buono c’è e arriva quindi ad una sufficienza stiracchiata.
Cottarelli 6 Prestazione pulita senza troppe sbavature. Nella prima frazione spesso e volentieri è lui che cerca di spedire Latte Lath in porta con tiri precisi. Forse pecca un po’ in fase di copertura.
12′ st Masetti 5.5 Approccio non troppo positivo alla seconda in maglia biancoblù, perde qualche palla di troppo e pecca completamente in fase di spinta.
Spizzichino 6 Impiegato in mezzo al campo non dà l’apporto necessario, cresce nella ripresa e prova a rendersi insidioso. Sei politico.
Bertoni 6 Fatica notevolmente ad impostare la manovra, ma allo stesso tempo è uno dei pochi a cercare soluzioni alternative. Nel finale prova una conclusione micidiale, ma Sarri gli nega la gioia del gol.
Nicco 5.5 Nella prima frazione commette diverse sbavature, e il rischio sull’autogol è clamoroso. Tenta di mettere pulizia quando serve, ma sbaglia tante giocate semplici andandosi a complicare la vita. (36′ st Colombo sv).
Galli 5.5 In sostituzione a Pizzul sulla sinistra, solo dopo la prima metà dei primi 45′ cerca di andare in profondità. Dimentica troppo spesso la fase difensiva e Molinari gli deve andare in soccorso.
12′ st Brignoli 6 Regala un po’ di freschezza, ma non incide più di tanto.
Le Noci 5.5 Pochi, pochissimi spazi nei primi 45′ di gioco. Nella ripresa si accende e prova qualche conclusione interessante. Va vicinissimo all’1-1 ma il palo gli nega la gioia. (22′ st Castelli 6).
Latte Lath 5 Poche occasioni e sfruttate male. Le caratteristiche che lo contraddistinguono non si vedono. In area avversaria si lascia sopraffare da Risaliti e da Piana. (22′ st Kolaj 6).
All. Javorcic 5.5 Certamente le colpe non sono sue, ma qualcosa non ha funzionato. Specie quella difesa che stava collezionando risultati più che sorprendenti. Probabilmente l’assenza di Lombardoni pesa, e non poco. Da sistemare qualcosa anche in attacco, troppi gol facili non realizzati.

PONTEDERA
Sarri 6.5 Salva i suoi in diverse occasioni, con uscite sempre perfette a livello di tempo. Sull’1-0 è provvidenziale su diverse conclusioni dei biancoblù.
Benassai 6 Non parte benissimo, ma con il passare dei minuti conquista fiducia. Frena diverse incursioni di Latte Lath facendosi trovare al posto giusto nel momento giusto, e si ripete su Kolaj.
Risaliti 7 Quel salvataggio in spaccata nella prima frazione è provvidenziale. Dirige il reparto difensivo con grande personalità e spesso aiuta Benassai, un po’ in difficoltà nella prima parte di gara.
Piana 6.5 L’intesa con Risaliti è da applausi. Ottime le sue chiusure su un giocatore esperto come Le Noci, e bravo ad annullare i possibili spunti di Castelli e Kolaj nella ripresa. Il rientro dalla squalifica è decisamente positivo
Milani 6.5 Tenta sempre di offrire la giocata intelligente ai compagni, spinge a dovere senza mai farsi sopraffare dall’avversario (Gatti nello specifico). Gara di grande sostanza da parte del classe 2001. (37′ st Ropolo sv).
Bardini 6 Ottimo in fase di spinta; prima tenta di ispirare Stanzani, poi Vaccaro con tiri precisi. In avvio di gara è certamente uno dei più ispirati, cala notevolmente ad inizio ripresa.
10′ st Benedetti 6.5 Dona forze fresche alla squadra, sempre attento sulle ripartenze avversarie.
Caponi 6 Performance tutto sommato sufficiente; se nel primo tempo non spicca, nella ripresa mette ordine quando serve e marca stretto stretto sia Bertoni che Spizzichino.
Barba 6 Come Caponi riordina il centrocampo se necessario. In quella zona del campo si soffre poco o nulla, e lui chiude ogni singolo spazio all’avversario. Normale amministrazione.
Vaccaro 5.5 Spinge troppo poco nella sua parte di campo, avrebbe anche l’occasione di portare i suoi sul raddoppio ma spreca.
1′ st Perretta 6.5 Il suo ingresso regala nuovi spunti e soluzioni ai granata. Caparbio nei contrasti.
Stanzani 6.5 Se inizialmente appare un po’ perso, a metà primo tempo si ritrova. L’azione che porta al gol del vantaggio è tutta sua, bravo nel saltare Gatti e poi nel spostarsi il pallone sul sinistro per calciare.
10′ st Semprini 7 Entra a posto del primo marcatore del match, e dopo 10 minuti di totale blackout trova il raddoppio per i granata. Dopo il gol realizzato diventa incandescente e prova svariate incursioni, bruciando spesso e volentieri Gatti. Il tris granata non porta la sua firma, ma nasce da una sua intuizione. Uno dei migliori in campo senza dubbio.
Magrassi 5.5 Nel primo tempo è praticamente inesistente, potrebbe avere anche delle buone chances ma le spreca tutte. Troppo spesso sbaglia la traiettoria, e non va mai alla ricerca del pallone. Certo, segna il 3-0, un gol che mette in cassaforte i tre punti, ma da lui ci si aspettano ben altre performance e molta più cattiveria. (37′ st Beneciretti sv).
All. Maraia 7 Tre punti essenziali portati a casa da un campo estremamente ostico. Ora il suo Pontedera può certamente ambire ad un posto nei playoff; la squadra dimostra caparbietà e non stacca mai la spina. Chapeau.


ARBITRO

Milone di Taurianova 6 Normale amministrazione, non estrae troppi cartellini ma dimostra una buona personalità in campo.


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli