22 Giugno 2021

Pro Sesto-Renate Serie C: reti bianche e un punto per uno non fa felice nessuno

Le più lette

Alcione in Serie D! Il Pavia cala il poker in casa del Club Milano e chiude il discorso promozione nel Girone B

L'Alcione conquista la promozione in Serie D a una settimana di distanza dalla fine del campionato. Un risultato storico...

Rita Guarino è ufficialmente la nuova allenatrice dell’Inter

Rita Guarino-Inter il matrimonio è ufficiale. L'ormai ex coach della Juventus Women è la nuova allenatrice delle nerazzurre. Una...

Eccellenza, il Settimo acquista Ahmed Rassoul Gueye: difensore ex Rivoli e Juventus

Il Settimo ha ufficializzato l'acquisto di Ahmed Rassoul Gueye, difensore centrale classe 1995. Gueye ha giocato recentemente nel Rivoli...

Al Breda di Sesto San Giovanni la Pro Sesto ospita il Renate per la tipica sfida da testacoda. Le ambizioni delle due compagini impegnate sono completamente opposte: la squadra di Filippini deve muovere la classifica in tutti i modi per rimanere con otto o più punti dalla Pistoiese ed evitare i playout; il Renate vuole mantenere il ritrovato trend, dopo la vittoria nel recupero contro la Juventus U23. Tutti questi elementi hanno comportato una partita piuttosto lenta e votata alla fase difensiva – complice la contemporanea sconfitta dell’Olandesina contro il Grosseto – e a un pareggio a reti bianche. L’apertura del match ha illuso i pochi presenti sugli spalti e i tifosi da casa, poiché nei primi dieci minuti la squadra di Diana (oggi squalificato e sostituito dal suo secondo Adamo) grazie al destro di Kabashi è andata vicina al vantaggio ma, prima per Livieri e poi per il palo la rete, non si è gonfiata. Dopo l’avvio sprint, il match è diventato molto più tattico e, a parte un’occasione con Silva per le pantere e Maffei per la Pro, le emozioni hanno faticato a crearsi.

Tutto in dieci minuti. La partita si apre subito con due grandi occasioni per gli ospiti entrambe nate dal destro del cuore del centrocampo neroblù, Kabashi. Il primo squillo arriva al 5′ di gioco, quando il centrocampista lascia partire il destro da grande distanza ma viene fermato da Livieri che devia in angolo; il secondo dopo soli tre giri di orologio sugli sviluppi di una punizione dal limite dell’area, dopo una traiettoria veramente apprezzabile questa volta è il palo a negare la gioia del gol a Kabashi. Dopo l’arrembaggio iniziale mettono il proprio naso fuori anche i padroni di casa che provano a sfruttare al massimo gli spazi lasciati dalla manovra renatese, ma a causa della molta imprecisione negli ultimi metri tutte queste potenziali occasioni finiscono in un nulla di fatto e permettono a Gemello di godersi il tepore del pomeriggio. Filippini, oltre ai problemi di classifica, al 25′ è costretto a cambiare Bosco a causa di uno scontro con il portiere avversario. Con il passare dei minuti gli spazi a disposizione delle due squadre diventano sempre minori e a risentire è lo spettacolo.

Due brividi in mezzo a tante imprecisioni. Come avvenuto per la prima frazione di gioco anche la seconda inizia con una grande occasione per il Renate: dopo un solo minuto dall’inizio della ripresa, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Livieri è costretto a superarsi per impedire che la grande girata di Silva finisse in fondo alla sua porta. Esattamente come il primo tempo, però, questa emozione non ha seguito e si perde in moltissimi passaggi che come unica finalità hanno quella di far girare il pallone e altrettanti errori di misura o tecnici. Nei minuti finali è la Pro Sesto a crederci di più, anche per la spinosa situazione di classifica, e al 39′ Mutton ha sul piede la palla della vittoria se non della salvezza. Scapuzzi scappa bene sull’out di sinistra e mette in mezzo, rasoterra, il pallone che viene deviato da Mutton prima e da Damonte poi prima di sbattere sul palo. Al triplice fischio il risultato non cambia più: 0-0.

TABELLINO

PRO SESTO – RENATE 0-0
PRO SESTO (4-2-3-1): Livieri 6, Maldini 6.5, Caverzasi 6, Pecorini 6.5, Bosco 6 (28′ Giubilato 6), Gualdi 6 (17’ st Marchesi 6) , Gattoni 6 (17’ st Maffei 5.5), Palesi 5.5, Bocic 5 (25’ st Mutton 6), D’Amico 5.5, Scapuzzi 5. A disp: Del Frate, Franco, Magonara, Ntube, Di Munno, Bismark, Cominetti. All. Filippini 6.
RENATE (3-5-2): Gemello 6, Damonte 7, Silva 6.5, Possenti 6, Guglielmotti 6, Kabashi 6.5 (22’ st Lakti 6), Ranieri 6, Galuppini 6, Rada 6, Nocciolini 5 (10’ st Marano 5.5; 38’ st Giovinco sv), Maistrello 5. A disp: Bagheria, Santovito, Langella, Magli, Vicente, Burgio, Marafini. All. Diana (in panchina Adamo) 6
ARBITRO: Cavaliere di Paola 6
ASSISTENTI: Gregorio di Bari-Mittica di Bari.
AMMONITI: Ranieri (R), Scapuzzi (P), all. Filippini (P), Lakti (R).

LE PAGELLE 

PRO SESTO
Livieri 6.5 In apertura di secondo tempo si supera sul colpo di testa di Silva e mostra grande sicurezza e capacità comunicative con la propria difesa.
Maldini 6.5 È costretto a cambiare fascia dopo l’infortunio di Bosco, ma le sue volontà non cambiano e riesce a fare le due fasi con continuità.
Caverzasi 6 Preciso e pulito nella copertura dei movimenti avversari che vengono resi tutti vani.
Pecorini 6.5 La retroguardia sestina corre gli unici rischi con tentativi molto lontani dalla porta ed è anche per merito delle sue coperture.
Bosco 6 Esce dopo 25 minuti per un infortunio alla spalla.
28’ Giubilato 6 Entra senza neanche riscaldarsi e non corre mai veri rischi. Buon approccio.
Gualdi 6 Si mostra molto attento in fase difensiva dove riesce a fermare numerose occasioni avversarie, manca qualcosa nel primo passaggio.
17’ st Marchesi 6 Subentra nel modo giusto mostrando buon senso della posizione e ottimi tempi di pressing.
Gattoni 6 Gioca bene con il proprio compagno di reparto riuscendo ad arginare le avanzate nemiche.
17’ st Maffei 5.5 Non entra con la convinzione giusta utile a cambiare il match.
Palesi 5.5 L’ordine della retroguardia ospite non gli permette di trovare gli spazi desiderati facendogli passare un brutto pomeriggio.
Bocic 5 Tantissimi errori nel controllare il pallone e di scelta che costano ai suoi la possibilità di qualche ripartenza pericolosa.
25’ st Mutton 6 Entra per i minuti finali con precisione e facendosi trovare pronto, solo Damante e il palo gli negano la gioia del gol.
D’Amico 5.5 Non riesce mai realmente ad incidere tenta qualche spunto individuale non riuscendo mai a creare occasioni.
Scapuzzi 5 Prova con spirito e senza successo a rendersi pericoloso, i palloni giocabili sono pochi e non sfruttati nel migliore dei modi.
All. Filippini 6 La vittoria in casa manca da Novembre, un punto contro la terza in classifica non è un brutto risultato ma a questo punto della stagione potrebbe non bastare.

RENATE
Gemello 6 Passa un tranquillo pomeriggio da spettatore non pagante.
Damonte 7 Guida la sua difesa con grande tranquillità e precisione, non va mai in affanno o in difficoltà. Provvidenziale l’intervento in chiusura su Mutton a cinque minuti dalla fine.
Silva 6.5 Difende molto bene coprendo una zona non semplice di campo e le sovrapposizioni che vi avvengono, è suo il più grande brivido della partita.
Possenti 6 Pomeriggio di normale amministrazione per lui, senza grandi problemi dategli dagli avversari.
Guglielmotti 6 Risulta essere troppo timido specie in fase offensiva; impeccabile in quella difensiva.
Kabashi 6.5 Sin da subito si intuisce essere in giornata, in dieci minuti una buona conclusione e un palo pieno su punizione. Gestisce le geometrie dei suoi sia nella propria metà campo sia in quella altrui.
22’ st Lakti 6 Il suo ingresso doveva portare frizzantezza alla manovra, ci riesce a metà a causa di alcune imprecisioni.
Ranieri 6 Gestisce molto bene i palloni in uscita dalla sua metà campo anche se a volte sembra avere un po’ il braccino.
Galuppini 6 Riesce a rendersi utile ai compagni con un grande pressing che, insieme a quello di squadra, permette ai suoi di non correre mai veri rischi.
Rada 6 Si limita al compitino, batte la fascia in ambo le frasi per gli appoggi o per la copertura senza mai provare una giocata.
Nocciolini 5 Non è la sua giornata a livello offensivo, prova a metterci una pezza con molto movimento e rientrando ma non è abbastanza.
10’ st Marano 5.5 Non riesce a rendersi mai pericoloso, è sfortunato a dover uscire anzitempo per un infortunio. (38’ st Giovinco sv)
Maistrello 5 Giornata non facile per gli attaccanti di ambo le squadre, come per gli altri pesano i pochi palloni di qualità giocabili.
All. Diana 6 (in panchina Adamo) Continua il periodo non fortunato e, sia il risultato sia il gioco, non sono splendidi, ma questo è comunque un punto utile.

ARBITRO
Cavaliere di Paola 6 La partita è veramente tranquilla e non ha bisogno di intervenire molte volte. Gestisce bene i cartellini per evitare qualunque tipo di problema.

 

 

 


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli