Rappresentativa Under 17
L'esultanza dopo il gol di Mazzara

Ci ha creduto, ci ha sperato fino all’ultimo secondo, la Rappresentativa Under 17 di Claudio Frasca, ma alla fine il miracolo non si è compiuto: la nostra selezione non va oltre il pareggio con il Lazio e saluta il Torneo delle Regioni dopo appena tre partite. Si dice che i numeri non mentono mai e nel caso di questa selezione sarebbero impietosi, visti gli appena due punti racimolati. Ma sono due punti bugiardi, che non possono descrivere il vero valore di questa squadra, che indubbiamente ha raccolto meno di quanto avrebbe meritato. Son stati decisivi gli episodi, con la Campania all’esordio, con l’Emilia Romagna nella seconda sfida e anche contro il Lazio. Poco cattivi sottoporta e a tratti fragili dietro (vedi i due gol presi contro l’Emilia), eppure i ragazzi di Claudio Frasca hanno fatto divertire chi li ha osservati da fuori, con una manovra piacevole e un’idea di bel gioco.

E’ stato indubbiamente il Torneo di Thomas Gerbino, uno che forse con i dilettanti c’entra poco e non a caso su di lui ci sono gli occhi delle professioniste (pare destinato all’Entella): l’anima del centrocampo piemontese, un giocatore che non butta via mai la palla. Il rosso preso nel finale contro il Lazio non macchia di certo un’altra prestazione di spessore. Ha fatto bene Mazzara nell’ultima partita, mentre Pavia e Novo si sono fatti preferire all’esordio; hanno fatto bene Dagasso e Lapis, Nania e l’ottimo Benfadel, a tratti Cerrone e Arkaxhiu (nella prima e nell’ultima sfida). E’ mancato qualcosa davanti, il “no” di Alessio Leo all’ultimo momento ha sicuramente creato qualche problema, considerando più che altro il fatto che Frasca ci ha investito del tempo. Ci ha provato Sbriccoli e ha pure fatto due gol, entrambi annullati: assente per squalifica contro il Lazio, la sua assenza si è sentita.

Contro il Lazio, alla Rappresentativa Under 17 come abbiamo detto serviva il miracolo: una vittoria con due gol di scarto e il pareggio nell’altra sfida del girone. E’ finita 1-1 dopo una partita intensa e bella da vedere, dove però hanno festeggiato solo i padroni di casa. Il bel gol di Mazzara – precisa conclusione dal limite – in chiusura di primo tempo ha tenuto in vita le speranze del Piemonte, che nella ripresa ha sfiorato più volte il gol. Sall – innescato dall’onnipresente Gerbino – non ha mai trovato il guizzo giusto, la conclusione di Arkaxhiu si è spenta sul fondo, il cross di Cerrone “parato” in area da un difensore con la mano è stato ignorato, quando sarebbe stato rigore sacrosanto. Rigore concesso invece al Lazio ma calciato alto da Buglia, del resto in posta c’era Benfadel. Benfadel che ha avuto il suo bel da fare sullo stesso attaccante laziale ma è riuscito a tenere inviolata la porta. Il pari beffardo è arrivato al 1′ di recupero con il colpo di testa di Cifarelli, su cui il subentrato Ariaudo nulla avrebbe potuto fare.

Piemonte VdA-Lazio 1-1
Reti (1-0, 1-1): 40′ Mazzara (P), 41′ st Cifarelli (L).
Piemonte VdA (4-2-3-1): Benfadel (34′ st Ariaudo); Laforge, Pavia, Di Carlo, Bernocco (39′ st Novo); Maio (19′ Dagasso), Gerbino; Lapis (1′ st Cerrone), Mazzara (30′ st Morone), Nania (7′ st Arkaxhiu); Cagia (1′ st Sall). A disp. Todaro. All. Frasca.
Lazio (4-3-3): Maddalena; Ilari, Forte (1′ st Galardi), Alagna, Marino (39′ st Perutti); Arcella (1′ st Mancini), Agresti (34′ st Peres), Malfetta (5′ st Iacoponi); Carucci (30′ st Cifarelli), Buglia, Ciriachi (25′ st De Bellis). A disp. Campagna, Silvestro. All. Giannichedda.
Espulsi: 36′ st De Bellis (L), 42′ st Gerbino (P).
Ammoniti: Cerrone (P), Marino (L), Malfetta (L), Buglia (L).



Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Al servizio dei giovani e dello sport dal 1957, è il nostro motto. Abbiamo l’ambizione di formare e informare, intanto contribuendo a migliorare la cultura sportiva. Abbiamo introdotto alcune importanti novità sull’edizione multimediale: le interviste a fine gare dei protagonisti le potete ascoltare integralmente attraverso i file originali, lo stesso dicasi per le reti da palla inattiva o le fotogallery. Vogliamo proporre il calcio sotto una nuova forma, attraverso il filtro dei numeri, delle statistiche e allora ecco un’ampia sezione dedicata alle prove individuali. Focus portieri con le classifiche dei meno battuti, spazio ai bomber e al minutaggio / gol. Infine, per difensori e centrocampisti, tutte le medie voto compilate seguendo le indicazioni degli addetti ai lavori e dei nostri inviati.