Santhià Arona Promozione
I granata di D'Agostino

Colpo gobbo al «Pairotto» dove la matricola Santhià batte subito il neo retrocesso Arona e trova così un successo difficile da pronosticare alla vigilia. Cambia la categoria ma non perde le buone abitudini la formazione di Giuseppe D’Agostino, che parte addirittura con 4 fuoriquota (3 classe 2000 ed un classe 2001). L’Arona non è sembrato avere l’atteggiamento giusto, soprattutto in difesa, dove gli errori sono stati davvero troppi, con il solo Giani a tamponare qua e là. Il tecnico Umberto Pietro Fanelli lamenta l’assenza dell’attaccante ligure Di Mario e vari giocatori non al top (Vergadoro, Gessa e Gir Atak), ma anche i padroni di casa a loro volta sono privi di Esposto (squalificato) e di Pellicano (rottura crociato, stagione finita). Se per gli ospiti quel tiro di Notte al 5′ fosse stato qualche centimetro più basso e non avesse colto la traversa…
Inizio di partita subito vibrante. Al 3′ da Savant Ros a Traversini che insacca ma il secondo guardalinee spegne ogni esultanza alzando la bandierina per fuorigioco. Tutto buono invece per l’Arona al 5′: Vergadoro fa perno su Bigotti e serve il liberissimo Notte sulla destra, sassata decisa e palla che centra in pieno la traversa. Il Santhià grida allo scampato pericolo e al quarto d’ora capitalizza al meglio un brutto errore della difesa ospite. Gir Atak non è pronto a chiudere su Traversini che s’invola verso Cavadini venendo però contrastato da un difensore ospite, l’arbitro dà il vantaggio e Savant Ros raccoglie freddando il portiere aronese di sinistro. 1-0. L’Arona riordina le idee un po’ a fatica. È piuttosto evidente come la fase difensiva sia vulnerabile e al 17′ Pairotto con una bordata da fuori costringe Cavadini alla respinta. Esce dal guscio Vergadoro che al 22′ se ne va sulla sinistra e prova un diagonale che non riesce benissimo ma mette comunque in difficoltà Groppo. Sulla ribattuta Gaio spazza via.
Poi ancora Santhià ed in maniera evidente: al 27′ Savant Ros viene servito sul centro sinistra sugli sviluppi di un’azione manovrata ma questa volta di nuovo da buonissima posizione svirgola il tiro. L’Arona poi si fa pericoloso con un paio di spioventi nell’area di Groppo ma è ancora Cavadini ad avere problemi maggiori al 37′ dovendo deviare una conclusione da fuori di un intraprendente Esanu, autore di un bel taglio da sinistra a destra.
Nella ripresa il Santhià trova subito il modo di chiudere i conti. Lancio in profondità per Manco che si allunga la sfera e mette fuori causa Cavadini in uscita, tocco sporco in porta e Giani sulla linea di porta tocca ma non riesce a rinviare. 2-0. La partita inizia a prendere una piega da ultimi minuti di gioco, con le squadre parecchio allungate e rapidi cambi di gioco. Al 7′ conclude in area Ferrari ma la palla è fuori. Per la formazione di D’Agostino a procurarsi l’occasione per il tris è ancora Savant Ros, che al 19′ va via sull’esterno a Giani ma sulla corsa di sinistro svirgola e conclude male. Poi è un susseguirsi di occasioni che non fa comunque cambiare il risultato. Su punizione da Motta a Coscia al 25′ e tiro di quest’ultimo sul fondo. Poi arriva anche una staffilata destra di Manco alla mezz’ora con palla che non inquadra lo specchio della porta. Nel finale i più caparbi sono Ghiotti (un 2002) e Dosso ma il primo non inquadra di poco lo specchio ed il secondo centra un avversario. Festa Santhià, delusione Arona.

SANTHIÀ (4-4-2)
Groppo 7 Classe 2001 di prospettiva. Non è impaurito nelle mischie e nelle prese aeree e anche di piede gioca bene.
Esanu 7.5 Ritorno a tutto spiano. Svaria da destra a sinistra e sfiora il gol.
Pairotto 7 Tanta corsa sulla sinistra ed anche un bel tiro. 18’ st Nkwakam 6.5 Dinamismo sulla destra.
Gaio 7 Centrale per necessità. Grande sicurezza.
Bigotti 7.5 Partita monstre. Ferma quasi tutto e tutto.
Salto 6.5 La consueta generosità in mezzo al campo unita ad una buona tecnica. 23′ st Timite 7 Fisicità messa al servizio del centrocampo.
Manco 7 Il solito centometrista sulla destra. Ma è bravo anche a svariare e colpisce per il 2-0 andando via a sinistra. Molto freddo.
F. Comotto 7 Grande garanzia a centrocampo nello spezzare le trame di gioco avversarie.
Traversini 7 Sale di due categorie e i suoi movimenti fanno ugualmente male. 46′ st Dosso sv.
Savant Ros 7 Bravo a procurarsi le occasioni. Ha il merito di sbloccare la partita ma poteva anche chiuderla. 35′ st Zarmanian sv.
S. Comotto 6.5 Buona guardia sulla sinistra. 29′ st Fai 6.5 Vivace tra le linee.
All. D’Agostino 7 Orchestra tutto alla perfezione considerando i 4 fuoriquota dall’inizio. Squadra con la grinta giusta.

ARONA (3-5-2)
Cavadini 5.5 Si oppone come può ad alcuni tiri da fuori del Santhià, sul 2-0 però si fa saltare malamente.
Giani 6 Baluardo difensivo centrale. Sbavature minori rispetto al resto della squadra.
Archita 5.5 Perde troppi contrasti dalle sue parti nonostante il gran fisico.
Motta 5.5 Non riesce a mettere molto ordine arretrando. Spesso tagliato fuori dalla manovra santhiatese. 35′ st Ragazzoni sv
Gir Atak 5 Grosso svarione sul primo gol locale. Ritarda la rincorsa su Traversini. Dura solo un tempo. 1′ st Borriello 5.5 Non sarebbe neanche male in relazione alle giovane età, paga il momentaccio della squadra.
Coscia 5.5 Nervoso e con non troppe idee. Poco brio a centrocampo.
Notte 5 Subito il vantaggio fallito, poi sbaglia molti agganci e non porta grande concretezza sulla destra. 35′ st Cima sv
Omarini 5.5 Affonda anche lui come gli altri compagni a centrocampo. 9′ st Macchione 5.5 Ultimo arrivato, non dà un grande contributo per risalire la china.
Vergadoro 6.5 Corsa a profusione nonostante non sia al top. Il dinamismo cala sulla distanza, ma è un giocatore su cui si può sempre contare.
Ferrari S. 6 S’infila in qualche mischia e per poco non la butta anche dentro nella ripresa. Può crescere di sicuro. 37′ st Ghiotti 6 Un colpo di testa nel finale fuori non di molto. Classe 2002 che ha talento (già in gol in Eccellenza l’anno scorso).
Gessa 5.5 Troppo defilato sulla sinistra per incidere. Ha passo ma è ben contrastato da Esanu per gran parte del match.
All. Fanelli 5.5 Squadra un po’ troppo molle specialmente in difesa. Occorre subito uno scossone.

Santhià-Arona Promozione
La squadra di Fanelli

Santhià 2
Arona 0
RETI: 13′ Savant Ros (S), 2′ st Manco (S).
SANTHIÀ (4-4-2): Groppo 7, Esanu 7.5, Pairotto 7 (18′ st Nkwakam 6.5), Gaio 7, Bigotti 7.5, Salto 6.5 (23′ st Timite 7), Manco 7, Comotto F. 7, Traversini F. 7 (46′ st Dosso sv), Savant Ros 7 (35′ st Zarmanian sv), Comotto S. 6.5 (29′ st Fai 6.5). A disp. Depperu, Colombara, Gibbin, Rosso. All. D’Agostino 7.
ARONA (3-5-2): Cavadini 5.5, Giani 6, Archita 5.5, Motta 5.5 (35′ st Ragazzoni sv), Gir Atak Nicholas 5 (1′ st Borriello 5.5), Coscia 5.5, Notte 5 (35′ st Cima sv), Omarini 5.5 (9′ st Macchione 5.5), Vergadoro 6, Ferrari S. 6 (37′ st Ghiotti 6), Gessa 5.5. A disp. Di Bianco, Bighinzoli. All. Fanelli 5.5.
ARBITRO: Carelli di Asti 6.
COLLABORATORI: Aimar di Nichelino e Cinato di Nichelino.
AMMONITI: Traversini F. (S), Comotto F. (S), Manco (S), Salto (S), Bigotti (S), Gaio (S), Esanu (S), Groppo (S), Coscia (A), Gir Atak Nicholas (A), Motta (A).

Santhià-Arona Promozione
La terna arbitrale

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.