Prova di forza degli uomini del tecnico Schiavo che, con un netto 4-1, si impongono su un Rivoli mai arrendevole per far sentire il fiato sul collo al Lucento. Partenza sprint dei padroni di casa con Quaglia che verticalizza per De Martiis che controlla ed incrocia col destro da dentro l’area ma il palo gli nega la gioia del gol. Ci vanno solo altri dieci minuti, in ogni caso, perché il match si sblocchi: De Stefani tocca di mano sul cross di Signoriello ed è rigore, dagli undici metri va Cammisa e spiazza Castorina. Lo stesso Cammisa ha l’occasione per raddoppiare poco dopo, ma sul corner di Donegà impatta male e mette alto. Al 2-0, allora, ci pensa Zotta: bella apertura dalla mediana di Donegà a pescare Viano dalla parte opposta, cross teso in area e Castorina respinge sui piedi del numero 4 che, da terra, mette in rete. La terza rete è praticamente identica ed arriva al 35’: il cross è di Signoriello e ad approfittare della respinta del portiere ospite, questa volta, c’è Viano. Al rientro dagli spogliatoi, Cortassa non ha alcuna intenzione di alzare bandiera bianca ed inserisce Parasca per Iezzi schierando una formazione a trazione anteriore. Così, dopo sette minuti, gli ospiti pressano alto e recuperano un pallone nei pressi dell’area dell’Alpignano, Palermo allarga per Galasso che calcia di prima intenzione ma non inquadra lo specchio. Altra occasione al 14’: proprio Parasca si ritrova a tu per tu con Pezzoli dentro l’area, tarda un po’ a concludere e finisce per farsi ipnotizzare dall’estremo difensore locale. A segnare, allora, è ancora l’Alpignano: al 28’ De Martiis controlla un rilancio oltre la metà campo, si gira e punta la porta tenendo a debita distanza i difensori del Rivoli sfruttando bene il fisico e, arrivato nei pressi di Castorina, lo punisce con l’esterno del piede. Rischiano di subìre il pokerissimo gli ospiti, ma sulla punizione di Viano, il subentrato Micelli si supera. All’ultimo minuto di gioco, infine, il Rivoli trova il gol della bandiera, con Palermo su una grande imbucata di Galasso, che fissa il punteggio sul 4-1.

Alpignano – 4-3-3
All. Schiavo 7.5 Vittoria per poter sognare ancora.
Pezzoli 7 Davvero una sicurezza.
Quaglia 7 Dà un contributo importante ad entrambe le fasi.
Signoriello 7 Alla grande!
Zotta 7.5 Imposta, lesto sul 2-0.
Cammisa S. 7.5 Freddo dagli undici metri, attento e concentrato.
Cavaglieri 6.5 Solido, un muro.
30′ st Piumatti 6.5 Fa la sua parte.
Viano 7.5 E’ ovunque, sfiora anche la doppietta su punizione.
Ciccalotti 6.5 Qualità a centrocampo. 1′ st Seren Rosso 6.5 Buon impatto nel secondo tempo.
De Martiis 7.5 Lotta e segna.
Parretta 6.5 E’ sempre al centro della manovra locale.
Donegà 7 Dal suo piede nascono diverse azioni pericolose.
16′ st Romeo 6.5 Ordinaria amministrazione.
A disp.: Zilli, Mazzi.
Dirigente: De Martiis Marco

Rivoli – 4-4-1-1
All. Cortassa 6.5 Sempre bene nonostante il passivo.
Castorina 5.5 Non irresistibile sul secondo ed il terzo gol. 30′ st Micelli 6.5 Salva su Viano.
De Stefani 6.5 Bene in spinta.
Vlasie 6 Mantiene la posizione.
Roggero 6 Lavoro sporco. 36′ st Pisano 6 Protegge la difesa.
Marino 6.5 Con personalità.
Shaker 6.5 Non corre rischi.
Battista 6 Spinge e copre.
Podda 6 Collante tra i reparti.
38′ st Squeglia sv
Palermo Si. 6.5 Si muove bene e gestisce sapientemente il pallone, poi si toglie lo sfizio del gol.
Galasso 7 L’unico a brillare anche nel primo tempo, inventa.
Iezzi 6 Ci prova. 1′ st Parasca 6 Entra bene, Pezzoli gli dice di no. 34′ st Anane 6 Ha pochi minuti ma fa il suo.
A disp.: Pagliuca.
Dirigente: Pacifico Gennaro