La Casatese vince all’esordio e si aggiudica il derby lecchese contro l’Olginatese per 2 a 0. Una partita, nella quale, non c’è stata gara, soprattutto dal punto di vista delle occasioni. I padroni di casa commettono l’errore di giocare un inizio di primo tempo troppo frenetici, con qualche lancio lungo, rinunciando, a volte, a tessere una buona trama di gioco che inizia ad arrivare solo con il passare dei minuti. L’Olginatese tiene bene il campo, si dimostra fin da subito aggressiva ma poi si arrende alla tecnica di alcuni giocatori che per la Casatese risultano fondamentali fin dalle prime battute: al 2’ Berberi lanciato benissimo da Ababio la tocca per Pontiggia ma la palla resta in area e viene messa fuori dalla difesa avversaria. Il primo vero tiro arriva ancora dai piedi di Pontiggia, al 7’, mentre al 17’ la sua diagonale forte viene parata bene da Ceesay. L’Olginatese si fa vedere soprattutto grazie alle galoppate sulla fascia di Belingheri, curato a uomo da Di Bella che, con il passare dei minuti, inizia a prenderne le misure. La partita si accende alla mezz’ora: qualche contrasto di troppo, Nasali colpito da Morlacchi chiede un rigore per i suoi, mentre allo scadere è ancora Ceesay a salvare su Sassella. Nella ripresa fuori Ababio, dentro Fall ed è la svolta della partita per i biancorossi: al 5’ azione personale di Pontiggia, solo in area, ha tutto il tempo di aggiustare e calciare un tiro centrale preciso che entra in rete. Il gioco della Casatese si distende parecchio e finalmente non gioca più nello stretto: al 15’ il tiro al volo di Bello è di poco alto, mentre la conclusione al 17’ del bomber Berberi  esce a lato. L’Olginatese fatica a costruire dalla trequarti in giù, schiacciandosi nella propria area: arriva infatti la seconda rete al 31’ con una bella sciabolata al volo di destro di Fall. Nel finale, la Casatese amministra e i bianconeri  finiscono in dieci per il doppio giallo a capitan Lacchini. Umore nero nello spogliatoio ospite con il tecnico Boldini che preferisce non commentare la gara. Soddisfatto, invece Tricarico: «Credo che si sia vista la nostra superiorità sia nel gioco che nelle occasioni. Questa è una squadra costruita per vincere».

TABELLINO DI CASATESE OLGINATESE ECCELLENZA

Casatese – Olginatese  2-0
RETI: 5′ st Pontiggia (C), 31′ st Fall (C).
Casatese (4-3-3): Campironi 6.5, Morlacchi 6.5, Di Bella 6.5 (25′ st Grippo 6), Baldan 6.5, Frigerio 6.5, Bello 7, Sassella 6.5, Ababio 6.5 (1′ st Fall 7), Berberi 7, Pontiggia 7 (32′ st Manta 6), Sala 6. A disp. Galimberti, Isaia, Consolazio, Morganti, Gizdo, D’alessandro. All. Tricarico 7.
Olginatese (4-1-4-1): Ceesay 6.5, Guanziroli 6.5, Controstato 6, Colombo 5.5 (32′ st Lella 6), Panzeri 6, Nasali 6.5, Belingheri 7, Losa 5.5, Fumarolo 5.5 (43′ st Proserpio sv), Lacchini 5.5, Mosca 5.5 (21’st Del Re 5.5). A disp. Valsecchi, Manara, Della torre, Cavalcanti, Sica. All. Boldini 5.5.
ARBITRO: Maccorin di Pordenone 6.5 Dirige bene senza troppi episodi difficili da gestire.
ESPULSO: 38′ st Lacchini (O).

LE PAGELLE DI CASATESE OLGINATESE ECCELLENZA

PAGELLE CASATESE
All. Tricarico 7 Trame di gioco interessanti e netta superiorità.
Campironi 6.5 Capace di dare sicurezza al reparto.
Morlacchi 6.5 Un avvio difficile dal quale si riprende alla grande.
Di Bella 6.5 Impresa difficile ma riesce a contenere Belingheri  (25′ st Grippo 6)
Baldan 6.5 Qualche palla di troppo buttata in avanti poi riordina.
Frigerio 6.5 Spesso da il là all’intera manovra.
Bello 7 Un gigante in difesa difficile da oltrepassare.
Sassella 6.5 Gioca defilato ma quanto tocca la palla, crea.
Ababio 6.5 Forza fisica e aggressività: presente. (1′ st Fall 7)
Berberi 7 Sfortunato, sfiora il gol in diverse occasioni.
Pontiggia 7 Una garanzia in avanti: crea tanto e bene. (32′ st Manta 6)
Sala 6 Partita a fasi alterne ma sufficienza piena.
A disp. Galimberti, Isaia, Consolazio, Morganti, Gizdo, D’alessandro.

PAGELLE OLGINATESE
All. Boldini 5.5 Una squadra giovane e coraggiosa: siamo solo all’inizio.
Ceesay 6.5 Coraggioso sulle uscite in diverse occasioni.
Guanziroli 6.5 Una partita decisamente in crescendo.
Controstato 6 Prende decisioni, spesso, troppo affrettate.
Colombo 5.5 Ci si aspetta più incisività in mezzo al campo. (32′ st Lella 6)
Panzeri 6 Contiene bene nel complesso.
Nasali 6.5 Premiato per l’impegno e la grinta.
Belingheri 7 Galoppa sulla fascia ed è difficile fermarlo.
Losa 5.5 Davvero troppo pochi i palloni toccati.
Fumarolo 5.5  Giocatore esperto che deve dare di più. (43′ st Proserpio sv)
Lacchini 5.5 Spesso arretrato rispetto alla manovra.
Mosca 5.5 Prova a inventare su punizione ma non va. (21’st Del Re 5.5).
A disp. Valsecchi, Manara, Della torre, Cavalcanti, Sica.

LE INTERVISTE: TRICARICO