Derchia e Saracino u15 enotria
Derchia e Saracino u15 enotria

È una partita a due facce quella che va in scena al “don Giussani” tra Segrate ed Enotria: primo tempo equilibrato, con le due formazioni che si danno battaglia, e secondo tempo in cui vien fuori tutta la forza della compagine in maglia rossoblu. «Per noi è stata una delle partite più difficili e importanti della stagione – commenta a fine gara il tecnico dell’Enotria Ferraioli – sono contento perché è venuto fuori il gruppo». Soddisfatto anche Pezzella, del Segrate, che a fine partita sottolinea come i suoi se la siano giocata contro una squadra sulla carta più quotata: «Questa giornata mostra quanto siamo cresciuti quest’anno: siamo partiti per salvarci o quasi e adesso lottiamo con le big del girone». I padroni di casa sono i primi a rendersi pericolosi, ma al 14’ la conclusione da distanza ravvicinata di Villani colpisce il palo. Due minuti più tardi passa invece l’Enotria, con D’Erchie che infila la porta avversaria trasformando al meglio il cross basso di Virgilio da sinistra. Il pareggio del Segrate lo firma Villani, che questa volta conclude di potenza l’assist al bacio di Mauro, che semina avversari sulla sinistra prima di mettere in mezzo. Nel secondo tempo, però, l’Enotria giustifica la sua posizione in classifica con una prova di forza in cui vengono fuori anche le qualità dei singoli. Cortazzo giganteggia a centrocampo, mentre Saracino e D’Erchie mettono in mostra un’ottima intesa offensiva. Sono proprio loro a segnare i due gol contro cui si infrangono i sogni di gloria del Segrate. Saracino al 18’ si ritrova col pallone davanti al portiere dopo la conclusione di Merino murata dalla difesa e segna di potenza, e al 23’ serve D’Erchie che, a due passi dalla porta vuota, realizza il più facile dei gol.

Segrate (4-2-3-1)
All. Pezzella 7 La squadra dà il massimo, ma non basta.
Casella 6.5 Incolpevole sui gol.
Arrigoni 6.5 Buona prestazione soprattutto nel primo tempo.
Caliri 6.5 Dalla sua parte si rischia davvero poco. Una sicurezza.
Maneri 7 Quantità e qualità.
Matozzo 6.5 Buona prova dietro.
Briani 6.5 Solido nel primo tempo, in sofferenza, come tutto il reparto, nella ripresa (30’ st Leccese 6).
Redaelli 7 Nel primo tempo sforna palloni a ripetizione dalla destra. Sugli scudi (20’ st Lemoli 6.5).
Amenta 6.5 Fa il suo dovere in mediana (22’ st Silvestri 6.5).
Zonca 6.5 Tiene su la squadra.
Mauro 7 Assist da applausi.
Villani 7 Segna la marcatura del momentaneo pareggio. Graffia.
A disp: Margarita, Baldassarre, Mazza, Di Salvo.
Dirigente: Baldassarre.

Enotria (3-5-2)
All. Ferraioli 7 Nella ripresa i suoi sono arrembanti.
Carella 6.5 Pronto quando serve.
Riboldi 6.5 Attento dietro, nella ripresa spinge di più. In crescita.
Virigilio 7 Batte tutta la corsia sinistra e firma un assist prezioso.
Ferrari 6.5 Tanta grinta in mezzo.
Maestri 7 Ottimi interventi.
Dalloco 6.5 Sbaglia poco dietro.
Merino 6.5 Corre molto sulla fascia destra. Uomo affidabile.
Cortazzo 7.5 Un po’ timido nel primo tempo, nel secondo si prende il centrocampo con gli interessi (35’ st Bianchini sv).
D’Erchie 7.5 Il solito rapace d’area di rigore (32’ st Lascati sv).
Pellegrino 7 Buon lavoro tra le linee il suo. Vero jolly offensivo.
Saracino 7.5 Che intesa con D’Erchie! Il suo apporto è importante.
A disp: Re, Falcioni.
Dirigente: Avvanzini.