23 Giugno 2021

Ligorna – Borgosesia Serie D

Le più lette

Mirafiori, confermato Antonio Caprì sulla panchina dei gialloblù

Antonio Caprì rimarrà l'allenatore del Mirafiori anche per la stagione 2021/22. Questo è quanto deciso di comune accordo tra...

Marene, Marco Puledda è il nuovo rinforzo in attacco di Giuseppe Pisano

Il Marene piazza un importante rinforzo nel proprio reparto offensivo. Si tratta di Marco Puledda, esperto attaccante classe 1989,...

Carmagnola: Ecco Mattia Abate Daga, lo Special One dei 2006

Rivoluzione in casa Carmagnola che mostra con i fatti tutti i buoni propositi per la prossima stagione e non...

Dopo lo shock Ghivizzano, forse l’importante era non perdere e così è stato, ma il rammarico è rimasto. Non solo perché il Borgosesia aveva un buon turno sulla carta per mettere fieno importantissimo in cascina, ma anche perché la palla per farlo la ha avuta al fotofinish dove i liguri non avrebbero più avuto diritto di replica. Ravasi mette un pallone ottimo per Iannacone che però dall’area piccola spara alto. «Mi prendo sto punto anche se rimane un po’ di rammarico. Ho visto comunque il piglio giusto in un ambiente difficile e dopo sabato scorso è giusto ripartire da qui». L’approccio granata infatti è stato buono mandando subito Ferrandino al tiro, dove però il pallone finisce alto. Dopo un primo tempo comunque equilibrato, Ferrandino la sblocca a inizio ripresa e i granata trovano una maggior sicurezza, ma qui arriva il fattaccio del pareggio. Gli spazi si allungano e occasioni fioccano da ambe le parti fino al triplice fishcio.
Mentre Iali esce per normale influenza, lasciando spazio a Galli che suda bene i guantoni, Didu ritrova anche sicurezza in Costa dopo gli svarioni contro i colchoneros: «Marco ha lavorato bene in settimana. Quelli erano errori che spesso capitano una volta sola in carriera. Sono contento che abbia subito svoltato pagina. Sarebbe stato meglio un errore magari meno sanguinoso ma di posizione o lettura».


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli