22 Giugno 2021

Accademia Pavese-Sancolombano Eccellenza: risveglio Tassi, super Catania non basta ai biancorossi

Le più lette

La macchina Sca Asti è già a pieno regime

La macchina Sca Asti lavora a pieno regime. A onor del vero lo fa da sempre e non ha...

Ausonia-Virtus Ciserano Bergamo Under 16: la decide il talento di Ferrara, Busi può godersi un grande Martinelli

"Dammi la precisione di Snejider, la regia di Pirlo, la grinta di Boateng". Così Arrigo Sacchi, in un famoso...

Ac Leon-Lumezzane Eccellenza: Bonseri firma la prima volta in Serie D dei Leoni, bresciani sconfitti

Missione impossible: completata con successo. Davide batte Golia, la Leon centra la sua prima promozione in Serie D superando...

Pareggio giusto tra i biancorossi di Balestra e l’undici di Tassi in una sfida bella e avvincente dal primo all’ultimo minuto. Non basta un’altra prova stratosferica del “diez” Catania, che come una settimana fa trascina i compagni con giocate “fuori categoria”. Dall’altra parte Tassi, complice qualche recupero importante, mostra dopo il turno di riposo che il cuore azulgrana batte ancora. Gli ospiti si presentano infatti con Pernice, Orlandini e Botturi assenti nell’ultima giocata a inizio mese col Pavia. Ioance stringe i denti e fa coppia al centro con lo stesso Botturi, in “versione Nesta” quest’oggi. Non recupera Lallo che si accontenta di incitare i suoi compagni dalla tribuna. Balestra conferma gli undici “eroi” che tanto hanno fatto bene nel blitz del “Fortunati” di domenica scorsa. Neanche il tempo di sistemare le telecamere e i biancorossi passano in vantaggio.

Serafini vs Pinciroli. Catania sulla sinistra inizia il suo show con un super tunnel al terzino, va sul fondo, testa alta e palla tesa in mezzo; Ramella interviene ma Serafini è il più lesto di tutti e di sinistro gonfia la rete. Gli ospiti non si scoraggiano e a testa bassa provano a risalire la corrente, con il loro capitano Orlandini tra i protagonisti. Palla splendida quella del numero otto, il 2002 Pinciroli imperioso di testa batte sul lato opposto un incolpevole Migliari, liberando la sua gioia con i compagni. Si sgancia in avanti anche Pignatiello che su corner arriva per primo sul secondo palo ma il suo colpo di testa finisce solo sull’esterno della rete. Il Sancolombano ci crede e prova a portare a casa i primi tre punti di questa mini stagione. Prima Di Toma esegue una bella girata di sinistro che è preda del portiere in tuffo. Poi è Farina a creare problemi sulla destra, entra in area ma sul più bello viene intercettato di piede da Migliari che non si lascia sorprendere. Dal corner successivo lo stesso numero dieci non riesce a portare in vantaggio i banini, alzando alto sulla traversa da pochi metri.

Orlandini o Farina? La seconda frazione inizia come la prima, Catania anticipa secco Pignatiello sulla trequarti e si invola verso la porta; purtroppo il suo sinistro risulta schiacciato a terra e quindi facile è il disimpegno di Ramella. Catania non ci sta e al minuto dieci si prende la squadra sulle spalle e con un dribbling secco entra in area di rigore dove viene atterrato da Orlandini. Lorenzo trasforma lui stesso il calcio di rigore per il provvisorio 2 a 1. Spedini non ci sta e prova a riportare i suoi in parità con uno slalom gigante tra le maglie biancorosse. La sfera arriva a Farina che, credendo di essere in fuorigioco, perde il tempo per concludere e viene anticipato da Migliari. Di Frisco (27’st) si sgancia sulla sinistra e viene atterrato da un irruento Serafini. La punizione è calciata splendidamente da Orlandini sul primo palo, in mezzo se la contendono Salcone e Farina; quest’ultimo con una zampata delle sue sembra indirizzare la palla alle spalle di Migliari anche se alcuni compagni festeggiano la rete con il capitano. A fine match il bomber “riconosce” il suo gol ma poco importa, fondamentale per il morale era per i ragazzi di Tassi muovere quella classifica che anche ora non rende giustizia al talento spropositato di Spedini, Botturi e compagni. Ma non è ancora finita! Farina in contropiede potrebbe ribaltare la contesa ma preferisce concludere lui invece di servire i compagni; trovando la parata a terra del portiere. A cinque minuti dalla fine il solito Catania fa quello che vuole sulla sinistra, palla sul secondo palo; Balesini tutto solo appoggia per l’accorrente Catta che appena entrato si fa bloccare il tiro da super Ramella che fa partire i titoli di coda su un match divertente.

IL TABELLINO

Acc. Pavese-Sancolombano 2-2
RETI: 2’ Serafini (A), 8’ Pinciroli (S), 11’ st rig. Catania (A), 27’ st Farina (S).
ACC. PAVESE (4-2-3-1): Migliari 6.5, Mori 6.5, Mazzocca 6, Landi 6 (20’ st Brugni sv), Tambussi 6.5, Salcone 6, Serafini 6.5 (30’ st Balesini 6.5), Maione 6, Cobucci 6 (30’ st Catta 5.5), Catania 7.5, Bonelli 6 (13’ st Maggi 6.5). A disp. Picone, Petrillo, Airoldi, Poliani, Cornaghi. All. Balestra 7.
SANCOLOMBANO (4-3-3): Ramella 7, Pernice 6 (8’ st Di Frisco 6.5), Ioance 6.5 (34’ st Cascone sv), Provasio 7, Pignatiello 6.5, Botturi 7.5, Spedini 6.5, Orlandini 6.5, Di Toma 6 (23’ st Albertini sv), Farina 6.5, Pinciroli 7 (36’ st Martiri sv, 48’ st Ferrari sv). A disp. Rancati, Fasan, Spera, Negri. All. Tassi 7.
ARBITRO: Tagliaferri di Lovere 6.
ASSISTENTI: Savoldi di Brescia e Toniolo di Varese.
AMMONITI: Maione (A), Tambussi (A), Catta (A), Provasio (S), Di Toma (S), Pinciroli (S).

LE PAGELLE

ACC. PAVESE
Migliari 6.5 Attento su Farina in due occasioni con i piedi.
Mori 6.5 Col passare delle partite aumenta in fiducia, ordinato.
Mazzocca 6 Oggi si concentra soprattutto sulla fase difensiva.
Landi 6 Finché resta in campo prova a far ripartire il gioco a testa alta. (20’ st Brugni sv).
Tambussi 6.5 Solita prova solida, fa a sportellate dall’inizio alla fine con coraggio.
Salcone 6 Qualche buon anticipo nel primo tempo lo fa vedere.
Serafini 6.5 Parte a razzo sbloccando il match dopo centoventi secondi, ingenuo nel fallo che porta alla punizione del 2 a 2 definitivo.
30’ st Balesini 6.5 Pochi minuti per lui ma ha giusto il tempo per confezionare un bel passaggio che Catta non trasforma in vittoria.
Maione 6 Fatica un po’ contro i pari ruolo banini, prova con il suo solito agonismo a cambiare passo alla squadra.
Cobucci 6 Palle giocabili ne ha ben poche, generoso pressa sempre l’inizio azione ospite.
30’ st Catta 5.5 Ha l’occasione per vincere la partita ma si fa ipnotizzare da Ramella, di solito questi gol non li sbaglia.
Catania 7.5 “L’illusionista” stupisce sempre di più, oggi va anche a segno ma stavolta non bastano le sue ripartenze e i suoi dribbling per i tre punti.
Bonelli 6 Non incide come le due precedenti uscite, sostituito.
13’ st Maggi 6.5 Entra a dare una mano ad un centrocampo un po’ in difficoltà, buon recuperatore di palloni.
All. Balestra 7 Conferma l’undici di settimana scorsa, i ragazzi commettono qualche errore tecnico frutto dell’inesperienza.

SANCOLOMBANO
Ramella 7 Evita con un intervento prodigioso su Catta l’ennesima sconfitta.
Pernice 6 Soffre molto Catania nelle fasi iniziali di partita, viene da uno stop di un mese; si arrende a inizio ripresa.
8’ st Di Frisco 6.5 Ha il merito di procurarsi con astuzia la punizione da cui nasce il pareggio finale.
Ioance 6.5 Non doveva essere della partita ma è un Drago come dice il suo nome; stringe i denti e lotta fino al nuovo ko. (34’ st Cascone sv).
Provasio 7 “Smoking bianco” è il più elegante in campo, mai un pallone buttato o un passaggio errato; punto di riferimento.
Pignatiello 6.5 Buona prova in più ruoli per questo ragazzo, affidabile.
Botturi 7.5 Categoria superiore, il suo ritorno assicura solidità enorme al reparto.
Spedini 6.5 Bello da vedere quando accelera e prova la giocata.
Orlandini 6.5 Leadership, la sua esperienza è importante per i ragazzi più giovani del gruppo; il gol del pareggio è metà suo e metà di Farina.
Di Toma 6 Si sbatte ma non trova spazio tra Tambussi e Salcone. (23’ st Albertini sv).
Farina 6.5 Solità andatura a strappi che lo contraddistingue, sbaglia due gol non da lui e a fine match dichiara che la rete del pari definitivo è di sua proprietà.
Pinciroli 7 Vola in cielo per pareggiare il primo vantaggio di Serafini. (36’ st Martiri sv, 48’ st Ferrari sv).
All. Tassi 7 Il turno di riposo ha fatto bene, muove la classifica meritatamente.

Accademia Pavese Sancolombano Eccellenza
Accademia Pavese Sancolombano Eccellenza Andrea Botturi, il suo ritorno ha portato un punto e tanta sicurezza al reparto difensivo.

ARBITRO: Tagliaferri di Lovere 6 Rigore assegnato giustamente, non ha particolari problemi nella conduzione del match.

LE INTERVISTE

Soddisfatto Maurizio Tassi tecnico del Sancolombano nel dopo gara: «Pareggio giusto, nel primo tempo meritavamo di più; abbiamo creato e giocato bene. Nel secondo sulla sinistra abbiamo sofferto. Un plauso a Dragos Ioance che non doveva giocare e ha fatto 75 minuti stringendo i denti; un vero esempio. Mi fa piacere che la mia squadra molto giovane nonostante gli infortuni subiti anche oggi, riesca a produrre un buon calcio. Sono contento per i due gol potevamo fare pure il terzo e felice per Pinciroli che ha sfruttato il lavoro settimanale con una bella segnatura. Ramella nonostante qualche indecisione iniziale ci ha salvato nel finale; un bravo anche a lui».

Andrea Pinciroli, attaccante Sancolombano dopo il gol è raggiante: «Sono felicissimo per il gol, non ho capito più nulla, siamo andati bene come gioco, partita equilibrata».

Marco Farina, attaccante Sancolombano dopo il pareggio finale: «Vengo da un periodo sfortunato dopo il rigore sbagliato con il Pavia, anche oggi ho avuto due occasioni, sembrava un’altra domenica da dimenticare prima del tocco rocambolesco sul tiro cross di Orlandini. Potevamo anche vincere, abbiamo fatto forse la miglior partita di questa stagione».

Dalla parte opposta umore contrario per Andrea Balestra tecnico Acc. Pavese: «La partita dei miei non mi è piaciuta, troppi errori in uscita, dovevamo essere più precisi come nella partita con il Pavia; è venuta fuori forse una sfida divertente ma gli sbagli sono stati troppi. Non siamo capaci di gestire i momenti della partita, falli ingenui e passaggi sbagliati banalmente».


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli