Dilettanti lombardia Castellanzese
L'esultanza della Castellanzese

Si avvera il sogno della Castellanzese che supera il Vigevano e chiude il campionato in testa alla classifica aggiudicandosi la promozione in serie D. La squadra di Roncari parte subito fortissimo, spinta anche dai numerosi tifosi accorsi sulle tribune di Vigevano. I padroni di casa, condannati alla retrocessione diretta in Promozione, si consegnano agli avversari, che passano in vantaggio già al 7’ con Colombo che sfrutta un mancato intervento della difesa della squadra di Melchiori e di destro batte Campironi. Il numero 9 neroverde è molto ispirato e lo si vede soprattutto nella prima mezz’ora. Poco dopo il quarto d’ora, Pedergnani lancia Colombo sulla sinistra, il classe 1997 rientra sul destro e piazza sotto la traversa. I padroni di casa faticano a organizzare una manovra offensiva e al 33’ incassano il gol dello 0-3. La firma è del solito Colombo, liberato al tiro dalla sponda in area del solito Pedergnani. La ripresa si apre con il forcing della Castellanzese alla ricerca del poker, ma in qualche modo Lagonigro e compagni riescono a salvarsi. Il Città di Vigevano sfrutta l’unico errore del centrocampo ospite e punisce al 16’: palla in profondità per lo scatto di Dioh che entra in area, salta Chiodi e deposita in rete. I ritmi, complice uno dei primi caldi primaverili, sono molto bassi con la Castellanzese che non spinge sull’acceleratore e si limita a mantenere il possesso del pallone. A dare la scossa ai neroverdi è l’ingresso di Gibellini per Colombo, applaudissimo dal pubblico amico. A due minuti dal 45’ Pedergani sforna il suo terzo assist di giornata proprio per il neo entrato che deve solo appoggiare in rete un cross basso perfetto dalla sinistra. La festa neroverde può partire per un sogno durato 30 giornate che è diventato realtà. «Abbiamo dimostrato di non essere un fuoco di paglia rimanendo in testa dalla prima all’ultima giornata. Non immaginavo di raggiungere la serie D e ora voglio godermi questo meraviglioso traguardo». Così Alberto Affetti, presidente della Castellanzese a fine gara.

Città di Vigevano
Campironi 6 Incolpevole sui gol subiti.
Dalia 5.5 Soffre molto l’ispirato D’Onofrio.
Casula 5.5 Pedergnani sforna tre assist e nell’uno contro uno non lo ferma mai.
Sarr 5.5 Spesso in ritardo a centrocampo.
Lagonigro 6 E’ l’unico della difesa a salvarsi. Qualche buona uscita a palla al piede.
Marianini 5.5 Colombo è semplicemente imprendibile nella prima mezz’ora di gioco.
Rizzo 6 Si accende nella ripresa.
Molina 5.5 Soffre il giro palla del centrocampo avversario.
Dioh 6.5 Freddo nel realizzare il gol della bandiera. E’ poco supportato dai compagni.
Fiore 5.5 Non è in giornata e si vede.
Ragusa 5 Semplicemente non pervenuto.
All. Melchiori 6 Squadra retrocessa ma che nella ripresa vende cara la pelle.

Castellanzese
Chiodi 6 Qualche uscita non perfetta.
Nejimi 6.5 Giornata molto tranquilla.
De Dionigi 6.5 Ottimo in chiusura.
Nocciola 7 Ogni palla passa da lui.
Cusaro 6.5 Dioh prova a metterlo in difficoltà, ma lui si destreggia bene.
Dell’Aera 7 Ara la fascia nel primo tempo. Nella ripresa si prende un meritato riposo.
Pedergnani 7.5 Tre assist vincenti e tante altre giocate decisive per la propria squadra.
Bigioni 6.5 Ordinato a centrocampo.
Colombo 9 Tripletta in poco pi di mezz’ora. Semplicemente inarrestabile.
D’Onofrio 7 Imprendibile sulla sinistra.
Cesaro 6.5 Giostra sulla trequarti e fa partire dei contropiede molto pericolosi.
All. Roncari 7 Stagione al limite della perfezione. Serie D ampiamente meritata.