giovedì 4 Giugno 2020 - 06:30:35

Eccellenza, Alex Romano, bomber del girone A: «Le mie reti frutto del lavoro di tutti»

Le più lette

Tritium Under 16: intervista a Mattia Lepore, centravanti bomber e trascinatore dei biancocelesti

Sbarchiamo in casa Tritium per mettere sotto la nostra lente d'ingrandimento Mattia Lepore, giovane centravanti bomber della Tritium Under...

Collaborazione Carignano e Villastellone, trovato l’accordo

Trovato l'accordo ieri sera, ufficializzato questa mattina: i due presidenti Roberto Pautasso e Guido Pochettino hanno avviato una collaborazione...

Verbano, lascia il responsabile del Settore Giovanile Angelo Dal Piva

Angelo Dal Piva non sarà il responsabile del Settore Giovanile del Verbano. La separazione dopo due stagioni

Alex Romano, definibile sicuramente, al momento, come l’uomo più decisivo dell’Accademia Pavese, è attualmente il capocannoniere del girone A di Eccellenza. La sua squadra, a un solo punto dalla zona playoff, in attesa della ripresa del calcio giocato, dopo un’iniziale fase di discontinuità, è riuscita a raggiungere la sesta posizione in classifica, a una sola lunghezza dalla Vogherese.

«Questa sosta forzata di certo non ha giocato a nostro favore, anche perchè stavamo vivendo un buon momento, con una discreta continuità nei risultati. Se la stagione dovesse dovesse riprendere, il campionato sarà completamente diverso, con i punti di forza che potrebbero certamente mutare» sostiene Romano. «L’inizio della stagione non è stato per nulla facile: abbiamo dovuto far fronte a diverse assenze, tra cui la mia, a causa delle sei giornate di squalifica, e quella di Grossi, un altro terminale offensivo, per un infortunio. Non avendo molta sostanza nel reparto avanzato, nelle prime giornate abbiamo sofferto parecchio a causa di questo squilibrio tattico. Un dato che dovremmo migliorare, sicuramente, sono i gol subìti» analizza il giocatore.

«E’ difficile scegliere, ma finora, a mio avviso, le nostre migliori prestazioni sono state ovviamente la vittoria contro l’Ardor Lazzate, ma soprattutto il recupero del secondo tempo della gara contro la Vogherese, che era stata sospesa. Sono stati solo 45 minuti, eppure in quel breve lasso di tempo abbiamo saputo mettere in campo tutto e dare il meglio di noi stessi» racconta Romano. «E’ un campionato molto particolare: ad inizio anno avevo detto sin da subito che il Busto 81 aveva le carte in regola per vincere il girone: credo che sia una squadra molto quadrata e nonostante abbia perso un giocatore come Anzano, è addirittura migliorata nel rendimento. La Varesina, sulla carta, rimane la più forte, non solo per quanto riguarda l’organico, ma anche per le strutture. Il Verbano, invece, per quanto sia forte, è un gruppo molto giovane; infatti, a volte, ha avuto degli alti e dei bassi. Secondo me siamo sullo stesso piano di Rhodense e Vogherese, due squadre che sanno sfruttare al meglio le partite giocate in casa. Noi abbiamo dimostrato di potercela giocare con chiunque, ma allo stesso tempo anche di poter perdere con chiunque, quindi dipende esclusivamente da quello che mettiamo in campo» spiega.

«Ad inizio stagione l’obiettivo era chiaro: mantenere la categoria. Alla luce dei recenti sviluppi è chiaro che sia difficile fare una previsione, dal momento che non si sa nemmeno se la stagione riprenderà, però credo che la zona playoff rimane alla nostra portata e se ne avremo la possibilità faremo di tutto per acciuffarla» conclude Romano.


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli

Privacy Policy Cookie Policy