10 Aprile 2021

Eccellenza, il Coni aspetta ancora la domanda della Figc. “Interesse Nazionale” rimandato

Le più lette

Folgore Caratese: Anania si dimette da allenatore dell’Under 19 e da Direttore Tecnico

Domenico Anania lascia la Folgore Caratese dopo 5 anni. L'ex biancazzurro ha presentato le proprio dimissioni, accettate dal club,...

Castanese Eccellenza: nuovo colpo sulla trequarti, c’è Leontini

A meno di  24h dall'inizio del campionato Marco De Bernardi, Direttore Sportivo della Castanese, mette a segno uno degli...

Promozione, nasce la Luese Calcio Cristo: contatti in corso per definire gli ultimi dettagli

Con ogni probabilità a partire dalla prossima stagione il campionato di Promozione avrà una nuova squadra partecipante: si tratta...

Nulla di fatto dal Consiglio del Coni. Era infatti stato ipotizzato per oggi il primo passo possibile per la ripartenza dell’Eccellenza, con l’inserimento della massima categoria regionale nella lista delle “competizioni di interesse nazionale”. Questa promozione non è però avvenuta in quanto il Coni, per approvarla, avrebbe dovuto ricevere una richiesta scritta e formale da parte della FIGC. Come è facile intuire, questa richiesta non è stata ancora formalizzata perché sarebbe dovuta arrivare e passare attraverso il Consiglio Federale FIGC che però essendo sotto elezioni (svolte lunedì 22 febbraio, ndr) non si è svolto da quel 5 febbraio del Consiglio Lnd.

Per un’attesa che si allunga e potrebbe dilatare le tempistiche di una possibile ripartenza, ‘annunciata’ ormai da quasi un mese (da quel Consiglio Lnd del 5 febbraio che affermava la partenza dell’iter di riconoscimento ‘nazionale’ per l’Eccellenza) ma di cui si attende ancora che venga concretizzato ‘il primo passo’ che ci si augura arrivi dal Consiglio federale Figc in programma la prossima settimana. A cui dovranno seguire altri ulteriori passaggi prima di ipotizzare la ripresa, annunciata ormai quasi da un mese. La FIGC, una volta ottenuta la classificazione di “competizione di Interesse nazionale” per l’Eccellenza, dovrà concedere le deroghe richieste dalla Lnd (blocco retrocessioni, format a scelta di ogni comitato regionale e trasferimenti aperti fino al 31 marzo, ndr). Poi a quel punto la Lnd potrà dare il via libera ai Comitati per individuare ognuno il proprio format e le date. Senza dimenticare che andrà individuato il protocollo, tendenzialmente simile a quello della Serie D, ma con la possibilità di utilizzare tamponi rapidi più economici e con il problema ancora da risolvere dell’analisi dei tamponi effettuati tutto da studiare e da risolvere. La palla passerà poi ai Comitati Regionali che potranno prendere due strade fin qui emerse come possibilità o sceglierne una specifica: la prima, quella ligure, è finire il girone d’andata facendo retrocedere chi non scende in campo; la seconda è quella di un’Eccellenza volontaria per la quale serve raccogliere nuove adesioni e solo dopo formulare un format (è diverso organizzarsi su 36 squadre o su 20 o su 10).

Se per tutto questo iter era prevedibile, considerati i soliti ritardi burocratici, immaginare uno start attorno a Pasqua (4 aprile), i tempi rischiano di allungarsi. Il prossimo Consiglio Federale della FIGC è programmato per i primi di marzo e, ipotizzando che in quella data verrà formalizzata richiesta al Coni per ‘l’Eccellenza nazionale’, difficilmente prima della metà di marzo si avrà la conclusione dell’iter ‘burocratico’ (quaranta giorni dopo il famoso 5 febbraio…), che dovrà poi prevedere le tempistiche di deliberazione di ogni comitato regionale sulla ripresa e, considerando che si dovrà comunque dare del tempo alle squadre per allenarsi per un certo periodo prima di tornare in campo, la possibilità di poter scendere in campo ai primi di aprile sembra difficile. Sicuramente un’agevolazione del percorso potrebbe essere raggruppare al prossimo Consiglio federale le deliberazioni in merito alla richiesta al Coni e all’ammissione delle richieste della LND su campionati (NOIF, retrocessioni, libertà di format,…) e mercato (richiesto allungamento al 31 marzo). 

Se in un mese o quasi, in concomitanza con le elezioni federali che ne hanno certamente rallentato il percorso…, non si è riusciti nemmeno a formalizzare una richiesta al Coni, ci si augura che con le elezioni celebrate, l’iter possa avere un’accelerata. Anche perché se per far ripartire l’Eccellenza servono e serviranno due mesi figuriamoci per gli altri campionati e le giovanili…


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli

nativery.com, 601bdb002ee3c4075ca20115, DIRECT appnexus.com, 11707, RESELLER, f5ab79cb980f11d1 google.com, pub-4529259506427490, DIRECT, f08c47fec0942fa0