Eccellenza, il Fenegrò riparte da Giuseppe Fiorito
Eccellenza, il Fenegrò riparte da Giuseppe Fiorito

Eccellenza – Il menù della decima giornata di campionato si prospetta assai interessante: due scontri su cui porre sicuramente l’attenzione. Lo scontro tra Ardor Lazzate e Varesina potrebbe essere quasi definito un derby delle promesse mancate, tenendo conto la classifica attuale. La gara rappresenterà un’occasione importante per i ragazzi di Vianello, che devono assolutamente trovare continuità e recuperare terreno a chi sta davanti. La Varesina, invece, sembra essersi rimessa in carreggiata, ma la vetta dista cinque punti e altri stop potrebbero far perdere di vista il vero obiettivo stagionale, quello della vetta. L’altro match equilibrato sulla carta è quello tra Pavia e Alcione. Gli ospiti, a quota 17, vorranno sicuramente riprendere la marcia dopo la caduta contro l’attuale capolista Busto 81, mentre i ragazzi di Melosi devono lasciarsi alle spalle il pareggio imprevisto arrivato contro il fanalino di coda Fenegrò che, tra l’altro, segna la quinta panchina saltata nel girone dall’inizio del campionato. A prendere il posto dell’esonerato Magni sarà, infatti, Giuseppe Fiorito e non avrà di certo un compito semplice, perchè il suo esordio sarà in casa del Settimo Milanese, che però sta attraversando una fase di discontinuità di risultati, al momento. «La decisione di cambiare tecnico è stata solo figlia dei risultati che non arrivavano. Tutti noi siamo rimasti soddisfatti di come sia stata gestita la rosa» ha puntualizzato Felice Squittieri, direttore sportivo del Fenegrò:«Fino alla gara col Pavia Magni ha avuto tutta la fiducia e il sostegno possibili, ma, seppur in coppa ci siano stati dei buoni risvolti, in campionato il problema della fase realizzativa non è cambiato. Ora non sarà facile contro il Settimo, ma seppur siamo una squadra molto giovane, sappiamo che possiamo fare di più di quanto visto finora, quindi la squadra, deve impegnarsi a fondo ancora di più» conclude il DS.

Decima giornata anche nel Girone B. Occhi decisamente puntati sulla sfida di Casatenovo, dove la capolista Vis Nova andrà a fare visita alla Casatese di Tricarico. Un match potenzialmente scoppiettante che può essere molto indicativo sulle sorti future delle due squadre: in caso di vittoria da parte dei neroverdi si potrebbe anche iniziare a parlare di Serie D, nel caso invece dovessero vincere i lecchesi di Casatenovo il gigante biancorosso si rifarebbe decisamente sotto alle zone che più contano. Da non perdere anche la sfida di Olginate, dove la formazione bianconera di Simone Boldini reduce dal 5-0 esterno subito contro la Vis Nova ha il dovere di riscattarsi ed ospiterà in casa la Trevigliese di Radaelli, squadra decisamente in crescita nelle ultime giornate. Parlando di sfide da tenere d’occhio non si può parlare del match di Pandino dove la Luisiana di Lucchi Tuelli ospiterà la “nuova” Cisanese del neo tecnico William Sala. Riusciranno i nerazzurri a continuare la loro corsa oppure i bianconeri si rialzeranno e metteranno in mostra le loro grandi qualità? Altra partita di un certo peso è quella tra Vertovese e Leon. La formazione bergamasca è reduce da una brutta prova in casa della Trevigliese, mentre la Leon di Motta nell’ultimo turno ha incassato un pesante 5-2 interno contro la Luisiana (dopo il 5-4 subito la giornata prima contro la Cisanese). In caso di sconfitta i due tecnici potrebbero essere messi in discussione? Chissà. Chiudono infine il programma di domani lo scontro salvezza tra il Mapello ed il Lemine, AlbinoGandino – Sant’Angelo, Codogno – Pontelambrese e Zingonia- Cologno.

Nel Girone C invece è periodo di esami parziali per Governolese e Forza&Costanza. Le due squadre più in forma dell’ultimo mese dovranno infatti affrontare le due sorprese di questo inizio di campionato, entrambe a riposo lo scorso weekend a causa della pioggia: i ragazzi di Graziani ospitano la Valcalepio di Delpiano, mentre i bianconeri di Bertoncelli sono impegnati nella tosta trasferta di Romano di Lombardia con la Calcio Romanese di Lucchetti. Due sfide dunque che potrebbero ridisegnare le gerarchie nelle zone alte della classifica, in attesa dei recuperi che si giocheranno tra il 13 e il 20 Ottobre (Valcalepio – Calcio Ghedi prima, CazzagoBornato – Calcio Romanese e Castiglione – San Lazzaro poi). A proposito dei rossoblù, la formazione di Piovanelli è chiamata al riscatto dopo le pesanti sconfitte con Forza&Costanze e Lumezzane, ma la trasferta con il Prevalle di Nicolini, fresco di pareggio esterno proprio tra le mura di Quaresmini, non sarà di certo una passeggiata. Molto intrigante anche la sfida tra Calcio Ghedi e Telgate, con i padroni di casa che hanno l’occasione per sorpassare la formazione di Pala, reduce dalla sconfitta casalinga con la capolista Bedizzolese. I granata, invece, ospitano l’Offanenghese di Steffenoni, galvanizzata dal successo sulla Chiuduno Grumellese che ha interrotto il digiuno di vittorie iniziato dopo il 2-1 sul San Lazzaro alla prima di campionato. Sfida forse più complicata invece per la seconda della classe, ovvero il Lumezzane, che a Darfo incontra l’unica squadra capace di fermare il Forza&Costanza nelle ultime cinque giornate. Chiudono il weekend del Girone C Vobarno – San Lazzaro e la sfida playout Chiuduno Grumellese – CazzagoBornato.


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.