10 Agosto 2020 - 21:41:28

Eccellenza Verbano, Celestini fa il punto sulla situazione: «L’obiettivo sono i playoff»

Le più lette

Telenovela Aloia, la spunta il Fossano

Come anticipato stamattina, il Fossano non ha mollato l'osso Aloia neanche dopo la notizia dell'allenamento tenuto in casa del...

Elezioni Federcalcio, schiaffo (politico) di Gabriele Gravina a Cosimo Sibilia

La Lega Nazionale Dilettanti stava cercando con un blitz di organizzare tutte le assemblee elettive regionali il 15 settembre...

Comitato regionale Piemonte e quel sorteggio che puzza di spot elettorale

Quattro anni fa, quando Christian Mossino era stato eletto da pochi mesi alla guida del Comitato regionale Piemonte Valle...

Secondo in classifica a cinque punti dal primo posto, anche se la stagione è al momento ferma a causa dell’emergenza Coronavirus, il Verbano – con l’ultima vittoria ottenuta in casa dell’Alcione – sembra essere sul punto di poter uscire finalmente dalla crisi di risultati che lo ha afflitto di recente, culminata prima con la sconfitta in trasferta con il Pavia costata la prima posizione in classifica a favore del Busto 81 e poi nella gara contro il Fenegrò capace di battere i ragazzi di Celestini con un rumoroso netto 3 a 0. «Abbiamo lavorato davvero molto bene nel girone di andata. Siamo riusciti a conquistare il primo posto e a mantenerlo per ben 9 giornate di campionato. Per una squadra come la nostra, che non è stata costruita per dominare il girone, è un motivo di grande soddisfazione» ha dichiarato il tecnico del Verbano. «Gli eventi di queste settimane, con il conseguente stop temporaneo al calcio giocato, a mio avviso, potrebbero incidere, soprattutto per il fatto che nessuna squadra ha la possibilità di allenarsi normalmente. La nostra recente crisi di risultati è spiegabile sicuramente dal fatto che abbiamo avuto importanti defezioni nel reparto arretrato per almeno tre gare consecutive. Ci sono però tante note positive da tenere in considerazione, comunque, dato che schieriamo in porta Ruzzoni, un 2002, quindi un giocatore davvero molto giovane, che sta facendo benissimo, mentre elementi come Dervishi e, soprattutto Caldirola, hanno ampiamente dimostrato di poter dare estrema affidabilità» ha spiegato Celestini. «Bisogna ammettere che in questo campionato è stato assolutamente determinante il fatto che la Varesina non sia riuscita ad ammazzare la stagione, nonostante avesse tutte le potenzialità per farlo a livello di organico: credo che dalle prossime partite ci si possa aspettare di tutto, ma il nostro obiettivo primario deve sempre rimanere il raggiungimento della zona playoff» continua. «Difficile poter scegliere quale sia stata la nostra gara migliore in questo campionato: la partita contro la Rhodense è stata sicuramente una delle più belle, dove abbiamo saputo mettere in campo davvero tutte le nostre migliori qualità» conclude il tecnico Celestini.
Alla ripresa, dunque ci si aspetta un Verbano combattente pronto per conquistarsi il suo spazio tra i grandi.


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli