Eccellenza, verso Casatese-Leon: Motta chiamato alla prova del nove

Le più lette

Calciomercato Promozione A: Soncini vicino al Bulè Bellinzago

Nella giornata di lunedì 2 dicembre, ha ufficialmente aperto i battenti il calciomercato del campionato di Promozione. Tante sono...

Accademia Borgomanero, ufficiale l’arrivo di Picone Chiodo

E' arrivata l'ufficialità che era nell'aria: Mattia Picone Chiodo è un nuovo giocatore dell'Accademia Borgomanero. Il centrale ex Borgosesia...

Cenisia – Pro Collegno Prima categoria: Amoroso caparbio, trionfa la squadra di Esposito

Finisce a favore degli ospiti la partita che ha visto Cenisia e Pro Collegno lottare per tre punti importanti,...

Dopo aver assistito al primo allenamento della Casatese (CLICCA QUI PER LEGGERE), questa sera è stata la volta della Leon di Alberto Motta, scesa in campo per iniziare a preparare la partita di domenica, dopo la bella vittoria in campionato contro l’Olginatese. Sessione di allenamento tutt’altro che leggera quella fatta dalla formazione Orange. Un inizio tutto sommato blando, con la classica attivazione aerobica divisa in circuiti. Dopo il lavoro fisico, subito il pallone protagonista con il tecnico Motta che ha lavorato molto sul possesso palla e la gestione. Un allenamento inteso nel quale sono state abbozzate anche le prime prove tattiche in vista di domenica. Schemi e sistemi, ma ancora è troppo presto per gli uomini. Messo in archivio il 3-5-2 che la Leon ha mostrato nella prima parte della stagione, dopo le due belle vittorie consecutive il tecnico sembra aver trovato la quadra con la difesa a quattro. Dubbi ancora per ciò che riguarda il centrocampo se a 3 o 4, ma essendo ancora martedì è lecito. Ciò che è certo è che la squadra è in un momento di forma, fisica e mentale, positivo. Per ciò che riguarda il capitolo infortunati, al momento tutti disponibili anche se l’uomo copertina di queste ultime due partite – il classe 2001 Gabriele Schiavo – questa sera non ha portato a termine l’allenamento a causa di un fastidio alla caviglia. Un fastidio che però non sembra preoccupare lo staff Orange, il che non mette in dubbio la sua presenza per domenica.
Intanto in vista di ciò che sarà nell’importante sfida con la Casatese, al termine dell’allenamento ha preso parola il tecnico Alberto Motta: «Sappiamo che la Casatese è una delle candidate per vincere il campionato, sappiamo che è una squadra forte con molta fisicità e con un attacco molto forte. Noi il martedì lavoriamo in questo modo, andando ad analizzare la partita della domenica e poi sul campo andiamo a correggere o rivedere le situazioni che magari non hanno funzionato al meglio. La squadra si è allenata bene e, parlando con la squadra prima dell’allenamento ho detto ai ragazzi che questo periodo ci è servito per tirarci su dopo le prestazioni fatte con Cisanese e Luisiana. Oggi i ragazzi, come già detto mi sono piaciuti, dobbiamo fare tutta la settimana così». A differenza della Casatese, impegnata domani nella semifinale di Coppa contro l’Ardor Lazzate, come detto, la Leon di Motta ha già iniziato a preparare il match di domenica, anche se per il tecnico i nodi da sciogliere sono ancora molti: «Noi dobbiamo lavorare su di noi, sui nostri punti di forza cercando di andare a fargli male sui loro punti deboli. Domani vedremo la partita, anche perchè è una semifinale di coppa, sapendo che comunque la partita la dobbiamo preparare conoscendo i nostri avversari, ma soprattutto su quello che dobbiamo fare noi in campo perchè abbiamo visto che quando scendiamo con la testa giusta diamo del filo da torcere a chiunque». Ora in vista di domenica, ma non solo, e analizzando ciò che è stato contro l’Olginatese ciò che è emerso vedendo la Leon è che la squadra di Motta arriva facilmente al gol, pur non avendo un bomber di razza. L’unico neo in questo è che mancato un bomber, manca anche una boa in grado di far respirare la squadra nei momenti di difficoltà. Questo il tecnico Orange ovviamente lo sa bene, ma non si preoccupa: «L’attacco è privo di una vera boa. È anche vero, però, che siamo molto giovani là davanti, ma questo ci ha sempre portato a segnare tanto e a creare molte occasioni. Quindi noi giocheremo la nostra partita con le varianti, che possono essere date dal modulo con cui partiamo e dai movimenti dai giocatori, perchè quello che fa realmente la differenza è come si muovono i giocatori. Sappiamo che loro sono una squadra fisica e forte che stanno bene, anche mentalmente. Ripeto, loro sono partiti per vincere il campionato e dunque sarà una prova molto importante dal punto di vista caratteriale anche per noi». Parole dunque decise quelle pronunciate da Motta. La settimana che porta alla grande sfida si è ufficialmente aperta: Casatese-Leon è già iniziata.


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli

Indietro
Privacy Policy Cookie Policy