lunedì 1 Giugno 2020 - 11:17:59

La prima squadra del Varese sospende l’attività

Le più lette

Allenatori Settimo 2020/2021: Conferme Salvatore-Under 19 e Borgese-Under 17

Il Settimo dà continuità ai suoi progetti in ogni categoria, dal settore giovanile alla Scuola Calcio sono stati ufficializzati...

Pro Palazzolo, Stefano Bonometti nuovo Responsabile del Settore Giovanile

Novità in casa Pro Palazzolo: Stefano Bonometti prende il posto di Edoardo Raccagni ed è il nuovo Responsabile del...

Milano City, il Dg Andrea Scandola è furioso: «Quattro retrocessioni? Proposta inaccettabile, una pugnalata alle spalle»

Le linee guida per la Serie D sono chiarissime: le prime in C e le ultime quattro in Eccellenza....

Attraverso una conferenza stampa al centro sportivo di Induno Olona i giocatori del Varese hanno annunciato la sospensione dell’attività. Quindi, se la situazione non dovesse volgere al positivo, i biancorossi non disputeranno le ultime due gare di campionato, venendo così esclusi in quanto sarebbero quattro rinunce. C’è da capire, a questo punto, quando arriverà anche la penalizzazione relativa alle vertenze: c’è in ballo tutta la griglia playout e le retrocessioni. Cosa non da poco..

Di seguito le dichiarazioni di Nando Vescusio, Luca Gestra e Manuele Domenicali

Vescusio: “Il comunicato di Altomonte ci ha sorpreso, fino alle 16 di ieri pareva fosse tutto regolare. Adesso cambia piano del gruppo, non si sono presupposti per continuare, mancano fondi. Chi viene da fuori ha bisogno di essere supportato per quanto riguarda vitto e alloggio. Per Induno e Viggiù diventa proibitivo. Il comunicato stampa di Altomonte ha cambiato le carte, manca chi possa darci dei soldi. Preferiamo fermarci in attesa che possa muoversi qualcosa. Di Altomonte ci siamo fidati, ma anche io ho fatto delle valutazioni sbagliate sul suo conto.

Domenicali: “Si sta ripetendo una situazione già vista qualche mese fa, siamo stati richiamati con una convocazione ufficiale il 24 febbraio prima del Ferrera. Ci siamo ripresentati tutti e siamo stati gli unici a fare il nostro dovere, con lo staff e Nando che si è rimesso a capo del movimento. I calciatori caricavano il materiale e abbiamo fatto autogestione. Il calcio è un’altra cosa, meglio fare la Terza Categoria fatta bene che questo. Quindi ci fermiamo ancora una volta in attesa di non so cosa. Io devo ringraziare i miei giocatori, Nando e tutti quelli che ci hanno aiutato.
Da Altomonte non sono arrivati i bonifici promessi.
Per noi non è cambiato nulla, da Natale non prendiamo soldi. Da parte nostra tanta correttezza, creduto a tutto quello che ci è stato detto dall’inizio a ieri sera. Con tutti i ragazzi rapporti stupendi, avevamo due nazionali Piqueti e Camara.
Col senno di poi non avremmo dovuto riprendere”.

Gestra: “La cosa certa in questo periodo è che Benecchi ha sempre onorato i suoi impegni. Di Altomonte ci siamo fidati e abbiamo sbagliato a dedicargli le vittorie. Riprenderemo a giocare nel momento in cui verremo pagati. Sul mio conto ci sono delle voci strane: voglio chiarire che ho preso solo una mensilità in più dei miei compagni”.


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli

Privacy Policy Cookie Policy