10 Agosto 2020 - 21:42:03

Leon – Pontelambrese Eccellenza: Bonseri fa 17, ma la scena è tutta per Achenza

Le più lette

Benarzole, in attacco arriva Castagna

Il Benarzole trova il suo numero 9 e lo va a pescare con un curriculum di un certo livello....

Federico Albisetti, dalla cantera dell’Alpignano all’Under 18 del Torino

Non c'è ancora la firma, ma è solo una questione di giorni, a settembre Federico Albisetti sarà un giocatore...

Il format dei campionati c’è, le graduatorie di ripescaggio delle giovanili ancora no

Il Comitato Regionale ha deliberato il format dei campionati per la stagione 2019/20 non solo per le prime squadre...

È una Leon attenta e molto solida quella che domenica, in casa, strappa tre importanti punti verso i playoff ad una Pontelambrese sicuramente propositiva a cui è mancata solamente la concretezza. Malgrado la partita in sé non sia una di quelle da immortalare negli annali del calcio, fin dalle prime battute si capisce un po’ quale sarà l’andamento del match, con entrambe le squadre che approcciano la gara con grinta e aggressività tenendo fin da subito un ritmo alto. Con queste premesse non bisogna attendere molto per assistere al primo brivido. Infatti al 6′ Galimberti dalle retrovie sventaglia a sinistra pescando Fumagalli sull’out mancino; l’estroso esterno a disposizione di Rione controlla con sicurezza, punta Mari e scarica al centro dove la sfera arriva tra i piedi di Niang, bravo a controllare la sfera ma la sua conclusione in girata termina alta sopra la porta difesa da Vavassori. La reazione della Leon non si fa attendere e, pochi minuti più tardi, la formazione di casa imbastisce un’azione simile a quella dei comaschi, con Biraghi che di prima intenzione pesca Paparella nello spazio ed il giovane ex Pro Sesto entra in area; superato il diretto avversario l’esterno crossa al centro per Ferrè, ma all’ultimo Galimberti allontana. La sfera però arriva al limite sui piedi di Achenza che senza pensarci due volte calcia in porta trovando però lo stop da parte di Colombo, che frena la sfera con il corpo. Questi due squilli accendono il match, che però malgrado i ritmi alti fatica a decollare. Sul finale di frazione, dopo una fase di possesso Leon, la Pontelambrese con coraggio si riversa con veemenza nella metà campo Orange. I ragazzi di Rione, però, sono poco concreti negli ultimi metri ed infatti l’unica occasione degna di nota è un bel colpo di testa di Niang alla mezz’ora, che però termina di nuovo alto. Quando tutto sembrava presagire una prima frazione a reti bianche, ecco che prima della pausa la Leon cala il jolly. Al 40′ da sinistra Corti disegna un bellissimo cross ad uscire sul secondo palo; la sfera arriva sulla testa di capitan Bonseri che indirizza verso la porta trovando però un grande riflesso di Stropeni che respinge, ma sulla sfera si avventa Paparella che di prepotenza insacca il vantaggio. Nella ripresa ad approcciarsi con maggiore decisione alla partita è la Pontelambrese che mostra la voglia di raddrizzare una partita che pare essere alla portata. Sul fronte opposto però c’è una Leon meno spettacolare del solito che mette in mostra tutta la sua solidità non concedendo praticamente nulla alla formazione ospite. Nel momento migliore della squadra di Rione, poi, ecco che i Brianzoli sono bravi a trovare la rete del raddoppio, con un’azione da vedere e rivedere in loop. Di prima intenzione e da poco oltre il centrocampo Biraghi apre il gioco in profondità sulla sinistra a cerca Ferrè, bravissimo a mettere in mezzo la sfera rasoterra per l’inserimento perfetto di Bonseri che, a Stropeni battuto, insacco il più facile dei suoi 17 gol in campionato. Dopo il 2-0 il match di fatto si spegne con le due squadre che non aspettano altro che il triplice fischio del direttore di gara per andare negli spogliatoi e iniziare a pensare ai prossimi importanti match. Sono dunque tre punti pesantissimi quelli ottenuti dalla formazione Brianzola, ora terza forza del campionato e seria candidata ad accedere ai playoff. Sconfitta che brucia, ma non inguaia troppo la Pontelabrmese che ha dimostrato, ancora una volta, di meritare a pieno questa categoria.

AC LEON 2
PONTELAMBRESE 0
RETI: 40′ Paparella (A), 25′ st Bonseri (A).
AC LEON (4-3-3): Vavassori 6.5, Mari 6.5, Corti 7, Leotta 6.5, Calloni 7, Cusaro 6.5, Ferrè 7 (36′ st Riminucci 6), Achenza 7.5 (45′ st Benedetti sv), Bonseri 7 (41′ st Bourmila sv), Biraghi 6, Paparella 7 (20′ st Cereda 6.5). A disp. Perego, Arensi, Scaccabarozzi, Rovati, Marrone. All. Motta 7.
PONTELAMBRESE (4-3-3): Stropeni 6.5, Gnazeri 7, Rivaletto 5.5, Gerosa 6, Colombo 6.5, Galimberti 6, Hamidi 5.5 (32′ st Carbone 6), Nava 6 (21′ st Zorloni 6), Niang 6.5, Valerio 6.5, Fumagalli 7. A disp. Pirovano, Cazzaniga, Salvati, Maresi, Sangiorgio, Kagohi, Aldegani. All. Rione 6.
ARBITRO: Tagliaferri di Lovere 6.5.

PAGELLE LEON

Vavassori 6.5 Non è mai chiamato a grossi interventi, ma con la sua sicurezza infonde tranquillità a tutta la squadra.
Mari 6.5 Malgrado sia nemmeno una stagione che gioca tra i “grandi” in campo sembra un veterano. Gioca con cattiveria e grinta, anche se a volte è un po’ pasticcione.
Corti 7 Altra partita convincente per l’ex BM Sporting veramente rigenerato dalla cura Motta. Metà del merito sul gol del vantaggio è suo: quel cross non lo disegnano in molti.
Leotta 6.5 In mezzo al campo è ovunque: attacca e difende, distrugge e crea. È lui l’equilibratore della formazione Brianzola.
Calloni 7 Assieme a Cusaro forma una coppia davvero bene assortita. Niang è certamente un cliente scomodo, ma lui lo tiene alla grande concedendogli davvero poco. Sempre elegante in fase di disimpegno.
Cusaro 6.5 Roccioso come al solito, ogni volta che l’attacco comasco prova a superarlo gli rimbalza contro.
Ferré 7 Si vede che la forma sta tornando. Inizia la gara con un po’ di ruggine addosso, ma con il passare dei minuti si vede che carbura nel migliore dei modi. L’assist per il gol di Bonseri è da giocatore di altra categoria.
Achenza 7.5 Di gran lunga il migliore in campo. Fin da subito si capisce che quella di ieri era la sua giornata. In mezzo al campo tesse gioco e recupera palloni con una qualità disarmante: quando è in giornata è semplicemente devastante.
Bonseri 7 Già il fatto di aver segnato 17 gol in 18 gare varrebbe per lui almeno il 7 ad Honorem ad ogni gara. Pur non mettendo in scena una prestazione sfavillante, mette lo zampino in entrambi i gol. E alla fine è quello che conta…
Biraghi 6 Rispetto al solito pare che il mirino nel suo destro sia un po’ “scalibrato”. Detto questo, oltre a qualche pallone di troppo perso leggermente, la sua è comunque una buona prova avvalorata dal grande lancio con il quale innesca Ferrè sul 2-0.
Paparella 7 Manca Schiavo per esplusione ed è lui il 2001 offensivo scelto da Motta. L’ex Pro Sesto non disattende le aspettative e mette a segno un gol misto di furbizia e potenza.
All Motta 7 Rispetto ad altre uscite la sua squadra è meno spumeggiante, ma dannatamente più concreta. Questa Leon sta prendendo giornata dopo giornata una forma ed un carattere ben delineata. Il merito è anche suo.

 

PAGELLE PONTELAMBRESE

Stropeni 6.5 Come il collega Vavassori non è mai chiamato ad intervenire seriamente. Sui gol non può proprio nulla, anzi lodevole è il suo riflesso sul colpo di testa di Bonseri in occasione del vantaggio Brianzolo.
Gnazeri 7 Sulla corsia di destra è letteralmente un treno. Quando vede che davanti i suoi compagni faticano a trovare il varco si getta nella mischia senza però mai lasciare scoperta la sua zona.
Rivaletto 5.5 Si vede che è in difficoltà. Ferrè non è di certo il cliente più facile da affrontare, ma lui sbaglia anche spesso in fase di uscita e in avanti non si rende mai pericoloso.
Gerosa 6.5 Messo da Rione in cabina di regia, tutto il gioco della Pontelambrese passa dai suoi piedi. Tocca una miriade di palloni tenendo sempre alto il ritmo della manovra comasca.
Colombo 6.5 Ottima prova, solida e rocciosa, dell’ex Lissone che assieme a Galimberti mostra già un discreto affiatamento.
Galimberti 6 Tagliato fuori un po’ ingenuamente sul gol di Bonseri. Questa è la sua unica macchia nel match.
Hamidi 5.5 Gara decisamente sottotono. Fatica a trovare la giusta posizione in campo e viene praticamente escluso dalla gara visto che non riesce mai ad entrare in ritmo partita.
Nava 6 Si occupa di recuperare palloni in mezzo al campo ed il suo contributo è notevole. Nel momento che il tecnico lo toglie per dare maggior pericolosità offensiva alla squadra ecco che nel giro di pochi minuti è arrivato il raddoppio. Coincidenze?
Niang 6.5 L’attacco comasco produce poco, ma lui lotta fino alla fine tenendo, con la sua potenza e velocità, sempre sull’attenti la coppia di centrali della formazione monzese.
Valerio 6.5 Si vede che ha il guizzo ed il tocco di palla giusto. Peccato però che non riesce ad essere concreto negli ultimi metri di campo.
Fumagalli 7 Per distacco il migliore dei suoi. Con il suo estro metto in difficoltà spesso la Leon che lo annulla non concendendogli mai il centro del campo.
All Rione 6 Alla squadra può rimproverare poco: le idee i suoi ragazzi le hanno messe in campo, però di fronte hanno trovato una Leon attenta che non ha praticamente commesso sbavature.


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli