14 Agosto 2020 - 02:12:45

Rhodense-Pavia Eccellenza: Raspelli sempre più su, ora si punta in alto

Le più lette

Novità dall’ultimo DPCM: Via libera agli allenamenti e competizioni a porte aperte per i dilettanti dall’1 settembre

La comunicazione più attesa alla fine è arrivata, in attesa di capire se tra le righe ci sono delle...

Superoscar, ecco il calendario. Una formula snella che non toglierà nulla al fascino della manifestazione

Dopo il passaggio di consegne fatto da Roberto Gagna e Pier Giorgio Frassinelli (ne abbiamo parlato in questo articolo)...

Regionali Piemonte, ecco i gironi: si parte sabato 3 ottobre

Dopo le date arrivano anche i gironi dei campionati regionali. La partenza è fissata per sabato 3 ottobre: qui...

La Rhodense si aggiudica il big match in zona play off contro il Pavia. La squadra di Raspelli concretizza le occasioni avute nella prima parte di gara, resistendo agli attacchi degli ospiti fino a 5 minuti dal termine, quando finalmente Caruso chiude la gara. Il primo sussulto del match arriva su una girata di Gentile in piena area di rigore, il quale non inquadra la porta per una questione di centimetri. La risposta del Pavia arriva solamente un minuto più tardi con un colpo di testa a botta sicura di De Segastizabal che trova la risposta altrettanto eccellente di Mantovani. Al 16′ una punizione dai 25 metri per la Rhodense battuta direttamente verso la porta da Caruso viene respinta da un volo plastico di Mandelli in calcio d’angolo. Dagli sviluppi del corner successivo, Miculi ha sui piedi il pallone per sbloccare le marcature, ma da pochi passi la sua conclusione viene fermata da un ottimo riflesso di Mandelli a salvare la propria porta. Gol che però arriva al 22′ su una azione controversa dei padroni di casa, dove un destro di Caruso permette a Gentile di deviare, sotto porta, e di mettere in rete il pallone dell’1-0. Ci prova ancora dalla distanza Caruso pochi minuti più tardi, ma Mandelli respinge in qualche modo con i pugni. Non accade praticamente più nulla fino all’inizio della seconda frazione, quando la Rhodense raddoppia. Azione confusa al limite dell’area di rigore dei padroni di casa risolta da un piattone destro sporco di Gentile che infila Mandelli all’angolino. Eppure i padroni di casa non hanno nemmeno il tempo di esultare, che il Pavia accorcia subito le distanze. Traversone dalle retrovie ben calibrato da La Placa che mette sui piedi di Bellantoni un pallone da dover solamente convertire in rete il gol del 2-1. Gli ospiti, galvanizzati dalla rete che ha riaperto la gara, centrano un palo clamoroso al 11′ con un destro a botta sicura di De Segastizabal, sfortunato nell’occasione. L’inerzia della gara è a favore del Pavia che continua a spingere nel tentativo di trovare il pareggio, con la Rhodense arroccata in difesa alla ricerca del contropiede perfetto per chiudere i conti. Bellantoni, particolarmente ispirato, ha l’opportunità di siglare una doppietta personale, ma a pochi passi dalla porta si fa ipnotizzare da un intervento miracoloso di Mantovani che salva il risultato. Una parata, quella dell’estremo difensore, che gli varrà il titolo di migliore in campo. Già perché la Rhodense, poi, chiude definitivamente la gara al 40′, quando Riosa scappa via in velocità, entra in area di rigore per vie centrali e viene steso da Piscopo. Per il direttore di gara non ci sono dubbi, è calcio di rigore. Il difensore, per altro, riceve il secondo cartellino giallo terminando la propria gara con qualche minuto d’anticipo. Dal dischetto si presenta Caruso che spiazza Mandelli e sancisce il 3-1 finale.

TABELLINO DI RHODENSE-PAVIA

RHODENSE 3

PAVIA 1

RETI: 22′ Gentile (R), 5’st Gentile (R), 6’st Bellantoni (P), 40’st Caruso su rig. (R)

RHODENSE (3-5-2): Mantovani 7.5, Messaoudi 6.5, Formato 6.5, Bianchi 6 (25’st Riosa 6), Venza 6.5, De Giorgio 6, Zanus 6, Castelnuovo 6 (45’st Incoronato sv), Gentile 7 (35’st Pastori sv), Caruso 6.5, Miculi 6 (25’st Scaccabarozzi 6). A disp. Torri, Villa, Galbiati, Primavera, Battaglia. All. Raspelli 6.5.

PAVIA (4-3-3): Mandelli 6, La Placa 6.5, Nucera 5.5, L’Erede 6 (5’st Bellantoni 6.5), Piscopo 6, Romano 5.5, De Stradis 6 (36′ Katseris 6), Bilello 6, De Segastizabal 6.5, Cotello 6, Lizzio 5. A disp. Maestrani, De Bartolo, Samina, Lazzari, Khlifi, Tufo, Otionello. All. Melosi 6.

AMMONITI: Castelnuovo (R), De Segastizabal (P), La Placa (P), Piscopo (P), De Giorgio (R)

ESPULSO: Piscopo (P).

ARBITRO: Bortolozzo di Varese 6. Dirige la gara senza eccessive sbavature.

 

RHODENSE PAGELLE:

Mantovani 7.5 Sicuro in uscita. Si fa trovare sempre pronto. Intervento miracolo su Bellantoni a salvare il risultato. Come di consueto, migliore in campo.

Messaoudi 6.5 Spinge come un forsennato sulla corsia esterna, mettendo spesso in mezzo palloni interessanti per i compagni. Cala alla distanza.

Formato 6.5 Chiusure tempestive. Non si passa dalle sue parti.

Bianchi 6 Sostiene la manovra offensiva della squadra.

Venza 6.5 Non corre grossi rischi. Limita le percussioni centrali degli avversari. Colonna portante della difesa.

De Giorgio 6 Senza fronzoli. Spazza via il pallone nei momenti di difficoltà. Pecca di lucidità.

Zanus 6 Sufficienza meritata la sua. Dà equilibrio alla squadra in fase di non possesso.

Castelnuovo 6 Spende il cartellino giallo per fermare un’azione pericolosa del Pavia in contropiede. Per il resto, tanta grinta e poco più.

Gentile 7 Realizza una doppietta fondamentale ai fini del risultato. Sul primo gol, è lesto a deviare in rete un pallone imprendibile.

Caruso 6.5 Si rende spesso pericoloso dalle parti di Mandelli. Freddo dal dischetto permette alla Rhodense di portare a casa i tre punti.

Miculi 6 Lotta su tutte le palle lunghe e si sacrifica in fase di non possesso, mancando poi di concretezza sotto porta.

All. Raspelli 6.5 Vittoria importa in un match delicato. La squadra concretizza le occasioni create nella prima parte di gara, difendendo il risultato con le unghie e con i denti.

 

PAVIA PAGELLE:

Mandelli 6 Tiene in piedi la baracca con interventi sicuri e provvidenziali. Poteva fare di più sul secondo gol personale di Gentile.

La Placa 6.5 Anticipa le intenzioni pericolose di Miculi contenendo lo strapotere fisico dell’avversario. Assist al bacio sul gol di Bellantoni.

Nucera 5.5 Fatica a contenere le folate di Gentile. Giornata da dimenticare per lui.

L’Erede 6 Timido negli interventi. Esce ad inizio ripresa per far spazio a Bellantoni. (5’st Bellantoni 6.5 Entra ed accorcia subito le distanze).

Piscopo 6 Guida la linea difensiva con diligenza e sicurezza. Si fa espellere per doppio cartellino giallo. Il primo, per proteste, era evitabile.

Romano 5.5 Non riesce a tamponare i continui pericoli creati da Gentile. Vedi Nucera.

De Stradis 6 Spina nel fianco costante. Scappa via in velocità e mette in mezzo palloni spesso invitanti per i compagni. Esce per problemi fisici nel finale di primo tempo.

Bilello 6 Lotta a centrocampo nel tentativo di recuperare più palloni possibili. Un compito che purtroppo non gli riesce perfettamente.

De Segastizabal 6.5 Viene fermato solamente dagli interventi miracolosi di Mantovani.

Cotello 6 Fa da metronomo a centrocampo dando profondità alla squadra con lanci lunghi ben calibrati.

Lizzio 5 Pochi spunti degni di nota. Prestazione insufficiente la sua.

All. Melosi 6 Trova la scossa giusta da dare allla squadra inserendo Bellantoni ad inizio secondo tempo. Purtroppo, non basta.

Migliore in campo: Mantovani (R).

 

Pavia:


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli