25 Giugno 2021

Sancolombano-Pavia Eccellenza: Bahirov e Procida regalano tre punti a Nisticò

Le più lette

Luino, scelta la linea della continuità sia in campo che nella dirigenza

È continuità la parola d’ordine dalle parti di Luino. Dopo aver infatti passato un anno senza competizioni, con i...

Union BB Vallesusa, ecco i primi due acquisti della prima squadra: arrivano Toscano e Libro

Primi volti nuovi a casa Bussoleno. L'Union Vallesusa di Silvio Foch inizia a costruire l'organico della Promozione che verrà,...

Villa-Rozzano Under 14: Maggi e Di Tomaso gemelli del gol, Batistini e Villa giocate di classe

Uno sfavillante 5-5 è il risultato finale di una partita infinita che ha visto il Rozzano rincorrere dall’inizio alla...

Il Pavia vince e convince confermando di essere una delle serie candidate alla vittoria del girone B. Il tocco ravvicinato di Bahirov dopo soli cinque minuti ed il colpo di testa di Procida poco prima dell’intervallo regalano a Nisticò tre punti fondamentali per proseguire la rincorsa alla prima posizione, occupata dal Varzi. Il Pavia mette le cose in chiaro sin dai primi minuti e grazie allo strapotere tecnico e fisico di giocatori di categoria superiore come Bahirov, Romanini ed Esposito riesce subito ad incanalare la gara sui binari voluti.

Subito Bahirov. Il Pavia, dopo il turno di riposo, vuole dar seguito alla vittoria nello scontro diretto con il Sant’Angelo. Per il match odierno, gli ospiti perdono Bellanova, assente per un lutto familiare. Gli obiettivi delle due formazioni sono diametralmente opposti: il Pavia non ha altri risultati utili, se non la vittoria, per proseguire il sogno promozione, mentre i ragazzi di Tassi devono recuperare la solidità difensiva, persa nelle ultime gare. Complici le numerose assenze, su tutte quelle di capitan Orlandini, Botturi e Albertini, il tecnico Maurizio Tassi si affida ad un 4-2-3-1 con due sole novità rispetto alla gara di Sant’Angelo: il senior Ramella rileva fra i pali, il giovane collega Rancati. Mentre sull’out di destra esordio da titolare per il classe 2002, Vito Di Frisco. In avanti, Spedini, Pinciroli e Farina agiscono da trequartisti alle spalle di Stroppa. Nisticò risponde con un 3-5-2 con capitan Grillo a presidiare la difesa composta ai suoi lati da Noia e Procida. Celestri in cabina di regia, con Romani e Feola mezzali. D’Ippolito ed Esposito sono abili a svolgere entrambe le fasi di gioco. In avanti la coppia Bahirov-Romanini garantisce fisicità e velocità e rappresenta un pericolo costante per la difesa azulgrana. Il Pavia inizia meglio il match e capitalizza alla prima occasione. Al 5’ Ramella si oppone alla conclusione di Romani. D’Ippolito si avventa sulla respinta e serve Bahirov che a porta sguarnita insacca. La squadra di Tassi non sembra accusare il colpo e prova a giocare alla pari con gli ospiti. Al 14’ sugli sviluppi di una punizione di Provasio, Pignatiello insacca alle spalle di Sacchi, complice la deviazione di Procida. L’assistente Tonti rileva la posizione di fuorigioco del difensore banino e l’arbitro annulla fra le proteste della panchina azulgrana. La gara è soggetta a numerose interruzioni e le occasioni latitano. D’Ippolito, ispiratissimo, serve Romani, il cui tiro termina di poco a lato. Gli azulgrana pressano alti e non consentono agli ospiti di manovrare facilmente la sfera, ma la maggior qualità dei ragazzi di Nisticò viene fuori col passare dei minuti. Lallo dopo uno scontro fortuito con Ramella è costretto ad abbandonare la gara. Tassi rivede lo schieramento difensivo dei suoi ragazzi, con Pignatiello che va a comporre la coppia di centrali con Ioance. Al 46’ Procida svetta sulla punizione di Esposito ed insacca con un gran colpo di testa, alle spalle dell’incolpevole Ramella.

Sacchi para il rigore. Nella ripresa il copione tattico della gara non cambia. Il Pavia, in avvio, manca il 3-0 con Bahirov che lanciato a rete salta Ramella in uscita ma si defila e perde il tempo per concludere. Nel proseguo dell’azione il suo tiro è stoppato da Ioance, abile nella chiusura difensiva. I locali si rendono pericolosi con il colpo di testa di Farina, sugli sviluppi di una punizione di Provasio. Il tiro dell’attaccante locale termina di poco alto. La gara potrebbe riaprirsi alla mezz’ora: il corner di Provasio è intercettato con la mano da Procida. Il direttore di gara indica il dischetto. Dagli unici metri Farina si lascia ipnotizzare da Sacchi che devia il pallone, e con l’aiuto della traversa mantiene inviolata la porta per il terzo turno consecutivo. Dopo l’errore del numero dieci azulgrana, la sfortuna non è terminata per i padroni di casa che perdono capitan Ioance, vittima di un grave infortunio al ginocchio che lo costringe ad uscire in barella. Il Pavia, dopo l’interruzione di dieci minuti, utili a soccorrere Ioance, potrebbe calare il tris con Colombo, ma la conclusione dell’attaccante ospite è prontamente respinta in corner da Ramella. I ragazzi di Nisticò confermano un potenziale offensivo da categoria superiore e per il terzo turno consecutivo non subiscono reti. Sono indizi che portano a dire che insieme a Varzi, Alcione e Sant’Angelo, ci sarà anche il Pavia a lottare per la D.

TABELLINO

Sancolombano-Pavia 0-2
RETI: 5’ Bahirov (P), 46’ Procida (P)
SANCOLOMBANO (4-2-3-1): Ramella 6.5, Di Frisco 6 (35’ St Gazzaneo sv), Ioance 6 (46’ st Ferrari sv), Provasio 6, Lallo 6 (43’ Di Toma 6), Pignatiello 6, Spedini 6.5, Martiri 5.5, Stroppa J 5.5 (23’ st Negri 6)., Farina 5, Pinciroli 5.5. A disp. Rancati, Hatia, Cavenaghi, Spera, Fasan. All. Tassi 6.
PAVIA (3-5-2): Sacchi 7.5, Romanini 6.5 (52’ st Bellantoni sv), Grillo 6.5, Celestri 6 (1’ st Corio 6), D’Ippolito 7, Noia 7, Romani 6.5, Procida 6.5, Feola 6 (23’ st Colombo 6), Bahirov 7 (23’ st Lizzio 6), Esposito 7 (28’ st Nucera 6). A disp. Coppola D., Ceriani, Musicò, Anzaghi. All. Nisticò 7.
ARBITRO: Colelli di Ostia Lido 5.5.
ASSISTENTI: Tonti di Brescia e Turra di Milano.
AMMONITI: Martiri (S), Lallo (S), Celestri (P), Ioance (S), Di Frisco (S), Spedini (S), Noia (P). 

LE PAGELLE

SANCOLOMBANO
Ramella 6.5 Incolpevole sui gol subiti. Gran parate su Romanini e Colombo.
Di Frisco 6 Esordio dal primo minuto positivo per il classe 2002. Rischia di rovinare una buona prestazione con un brutto fallo su Colombo. (35’ st Gazzaneo sv).
Ioance 6 Lotta su ogni pallone con grinta. Esce in barella per un brutto infortunio. (46’ st Ferrari sv).
Provasio 6 Dai suoi calci piazzati nascono le migliori occasioni degli azulgrana.
Lallo 6 Non sfigura nel difficile duello con Romanini. Esce per un problema alla spalla al 43’.
43’ pt Di Toma 6 Il suo colpo di ginocchio per poco non beffa Sacchi.
Pignatiello 6 Sicuro in ogni intervento. Con l’infortunio di Lallo viene spostato al centro della difesa e non sfigura.
Spedini 6.5 Offre qualche spunto in fase offensiva. Nella ripresa schierato terzino sinistro, copre con ordine.
Martiri 5.5 Fatica a reggere i ritmi imposti dai centrocampisti avversari.
Stroppa 5.5 Non riesce mai ad impensierire Grillo, che gli sbarra la strada più volte.
23’ st Negri 6 Vivacizza l’attacco banino.
Farina 5 Fallisce il calcio di rigore. Il suo tiro centrale viene prontamente respinto da Sacchi. Giornata no.
Pinciroli 5.5 Fatica a fare da collante fra centrocampo ed attacco.
All. Tassi 6 Riesce a trasmettere i suoi principi di gioco alla squadra. La fortuna non lo assiste. In ogni gara perde pedine fondamentali.

PAVIA
Sacchi 7.5 Mette la firma sulla seconda vittoria consecutiva dei suoi, ipnotizzando Farina dal dischetto.
Romanini 6.5 Gran colpo di testa ma Ramella risponde presente. Sempre molto insidioso per i difensori locali. (52′ st Bellantoni sv).
Grillo 6.5 Dirige la difesa con personalità senza correre alcun rischio. Prestazione maiuscola.
Celestri 6 Cervello del centrocampo ospite. La pressione alta dei locali ne limita le qualità.
1’ st Corio 6 Entra a risultato già acquisito. Mette ordine in mezzo.
D’Ippolito 7 Assist al bacio per il tocco a porta sguarnita di Bahirov. Offre altre giocate interessanti mandando in tilt la difesa locale.
Noia 7 Insuperabile per gli attaccanti locali. Sempre sicuro su ogni pallone. Non lascia scampo a Farina e Stroppa.
Romani 6.5 Perde qualche pallone di troppo ma nel complesso è un giocatore che fa la differenza in questa categoria, ed oggi lo dimostra.
Procida 6.5 Croce e delizia nelle mischie in area di rigore. Sigla la rete del 2-0 ma provoca il fallo da rigore con un goffo tocco di mano.
Feola 6 Gran dinamismo in mezzo a supportare la manovra.
23’ st Colombo 6 Ramella gli nega la gioia del gol con un grande intervento.
Bahirov 7 Sblocca il match con una rete apparentemente semplice ma che richiede senso della posizione. Inarrestabile quando parte palla al piede. (23′ st Lizzio 6).
Esposito 7 Perfetto il cross con cui serve Procida per la rete del 2-0. Offre sempre il suo apporto in fase offensiva.
28’ st Nucera 6 Fa il suo con impegno.
All. Nisticò 7 La squadra vince e mantiene la porta inviolata. Un solo in tiro in porta concesso agli avversari. Una delle favorite per la D.

ARBITRO
Colelli di Ostia Lido 5.5
Qualche errore nella distribuzione dei cartellini.


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli