12 Agosto 2020 - 11:32:12

Sant’Angelo – Ac Leon Eccellenza: Mari e Ferrè ribaltano i rossoblù in vantaggio con Vaglio

Le più lette

Villa Valle, aspettative alte e la giusta esperienza: con Bolis idee chiare e squadra tecnica

È nella splendida cornice dell’hotel ristorante Settecento a Presezzo che nella serata di mercoledì 5 agosto si è tenuta...

Ripartenza, ecco i gironi di Eccellenza e Promozione

Con un po' di ritardo rispetto alle altre stagioni, il Comitato Piemonte e Valle d'Aosta ha pubblicato i gironi...

Verbano giovanili, Barbarito definisce le panchine: Under 19 a Cortazzi, Di Marco-Murano per Under 16 e Under 14

Sarà ancora Giovanni Cortazzi a guidare l'Under 19 del Verbano nel prossimo campionato regionale fascia B. La decisione è...

Il Sant’Angelo cede l’intera posta in palio al Leon, abile a ribaltare lo svantaggio iniziale, grazie ad un secondo tempo di sostanza e qualità. I barasini dopo il convincente successo ottenuto a Treviglio, cercavano la vittoria utile per portarsi a -1 dai brianzoli del Leon. I ragazzi di Motta, reduci da 5 vittorie in 6 gare cercavano i tre punti utili a proseguire la cavalcata play off. I padroni di casa passano subito in vantaggio grazie ad un errore madornale della difesa ospite: Corti, pressato, scarica all’ indietro per l’estremo difensore, Perego, che attaccato da Vaglio, svirgola maldestramente il pallone, permettendo all’attaccante esterno barasino di appoggiare in rete. I locali al 12′ cercano il rapido raddoppio con Mazzini, il cui colpo di testa su corner di Marinali, viene salvato a pochi passi dalla linea di porta da Leotta. Al 15′ si rende pericoloso il Leon con il corner di Biraghi: la difesa locale non riesce a respingere il pallone, lasciando pericolosamente la sfera in area. Corti svirgola da buona posizione. Gli ospiti cercano il pareggio con Paparella, il cui tiro dal limite viene deviato in corner da Frigione. Sugli sviluppi del calcio d’angolo, la difesa barasina respinge corta, e dal limite Leotta calcia al volo, non trovando di poco lo specchio della porta. Nell’ intervallo Motta, cambia modulo e passa al 4-4-2, chiedendo a bomber Bonseri di giocare più vicino a Ferre‘. I barasini provano con Vaglio e Gomez a raddoppiare ma trovano sulla loro strada gli interventi di Perego. Il Leon tuttavia risponde colpo su colpo ed al 18’ trova l’episodio che cambia la gara: il tiro di Achenza dal limite viene deviato in area dal tocco di mano di Gomez, già ammonito. Il direttore di gara non ha dubbi e sventola in secondo cartellino al centrocampista barasino, mandandolo anticipatamente sotto la doccia. Dal dischetto Ferre‘ insacca e pareggia la contesa. Cambia il volto della gara con i locali che faticano a creare occasioni degne di nota ed il Leon prende coraggio, creando con Ferre’ e Bonseri i presupposti per il vantaggio. Al 39′ Bonseri lancia a rete Schiavo, il giovane attaccante ospite, solo contro Frigione, si vede deviare in corner il suo tiro a botta sicura. Sugli sviluppi del corner successivo, Scietti respinge fuori area il pallone, che diventa preda di Mari, abile a coordinarsi e trovare il gol del sorpasso. La sua conclusione termina all’ incrocio dei pali, regalando i tre punti ai brianzoli, che sfruttando la superiorità numerica e non rischiano più nulla, gestendo il risultato fino al triplice fischio. Esultano i brianzoli che continuano il loro percorso verso i play off, ed affronteranno col morale altissimo, la settimana di allenamento in vista del big match contro la Vis Nova Giussano. I barasini al secondo stop casalingo consecutivo, dovranno ricompattarsi velocemente per non perdere l’ultimo treno, per i play off, unico obiettivo stagionale rimasto alla compagine di Domenicali.
SANT’ANGELOLEON 1-2
Reti (1-0,1-2): 7′ Vaglio (S), 19′ st Ferrè rig. (L), 36′ st Mari (L),
SANT’ANGELO (4-3-3): Frigione 6.5, Alpoli 6, Cacciatori 6.5 (31’st D’Aquino 6), Puccio 6.5, Scietti 6, Ortolan 6, Marinali 6.5 (45’st Arodi sv), Gomez 5, Mazzini 6, Corona 6 (23’st Lazzoni 6), Vaglio 6.5 (39’st Franzese sv). A disp. Minerva,Cornaggia,Lorusso,Balzano,Bramante. All. Domenicali 6.
LEON (4-2-3-1): Perego 4.5, Mari 7.5 (40′ st Cereda sv), Corti 5.5, Leotta 6.5, Calloni 6.5, Cusaro 6.5, Ferre’ 7 (44’st Benedetti sv), Achenza 6.5, Bonseri 6, Biraghi 6.5, Paparella 6.5 (31’st Schiavo 6). A disp. Vavassori, Moreo, Scaccabarozzi, Benedetti, Rovati, Riminucci, Bourmila. All.Motta 7.
Ammoniti: Gomez (S), Biraghi (L), Mari (L), Scietti (S), Lazzoni (S)
Espulso Gomez (S) al 19’st per somma di ammonizioni.
ARBITRO: Chindamo di Como 6.
SANT’ANGELO
All.Domenicali 6 Cede nella ripresa al ritorno di fiamma del Leon. Il rosso di Gomez spegne un buon Sant’Angelo.
Frigione 6.5 Un paio di interventi di spessore in cui mostra tutta la sua reattività. Gran parata su Schiavo a pochi minuti dal termine.
Alpoli 6 Dalle sue parti Paparella trova molto spazio. Lui lo limita con interventi precisi. Non offre il suo apporto in fase di spinta.
Cacciatori 6.5 Contiene con ordine il bomber del campionato Bonseri, compito non semplice. Ci riesce con personalità e grinta.
Puccio 6.5 Fulcro del centrocampo locale. E’ ovunque. Conquista un’ infinità di palloni, e ne gioca altrettanti con sapienza. Leader nato.
Scietti 6 Al rientro dopo l’ infortunio, tiene botta al forte attacco ospite, anche se in qualche situazioni va in difficoltà. Una rarità visto il livello della sua stagione.
Ortolan 6 Limita Ferre’ con interventi decisi e precisi. E’ sempre efficace in marcatura, e nella difesa di mister Domenicali, ormai è un punto fermo.
Marinali 6.5 Grinta e qualità in mezzo al campo. Uno degli ultimi a mollare.
Gomez 5 Lascia i suoi compagni in dieci per venticinque minuti. Era da qualche minuto nervoso. Doveva essere sostituto per evitare l’inferiorità numerica.
Mazzini 6 Difende bene molti palloni utili a far risalire la squadra. Offre anche qualche buona sponda per i compagni d’attacco.
Corona 6 Parte bene salvo poi calare col passare dei minuti. Quando si accende crea panico fra gli avversari. Peccato che giochi ad intermittenza.
Vaglio 6.5 Il più pericoloso dell’attacco barasino. Oltre al gol, va vicinissimo alla doppietta in due circostanze. Perde incisività nella ripresa, complice l’ inferiorità numerica.
LEON
All.Motta 7 Vince nel campo più difficile del girone con un secondo tempo da incorniciare con cui ribalta il risultato. Ottima prova di gruppo.
Perego 4.5 Un suo errore madornale consente a Vaglio di insaccare a rete. Questo errore poteva costare caro ai suoi compagni.
Mari 7.5 Il suo gol vale il prezzo del biglietto. La sua conclusione toglie le ragnatele all’incrocio dei pali e regala i tre punti al Leon.
Corti 5.5 Contribuisce a mettere in difficoltà Perego con il retropassaggio da cui nasce il gol. Inoltre soffre la verve di Vaglio.
Leotta 6.5 Salva da pochi passi il raddoppio di Mazzini. Gara di quantità e qualità in mezzo al campo.
Calloni 6.5 Limita la verve di Mazzini, compito non semplice visto il buon periodo di forma dell’attaccante barasino.
Cusaro 6.5 Leader difensivo. Comanda il reparto con personalità e sicurezza.
Ferre’ 7 Freddo dal dischetto ad insaccare la rete del pareggio. Ci prova in altre occasioni ma Frigione gli sbarra la strada.
Achenza 6.5 Dal suo tiro dal limite, il tocco di mano in area che cambia il match. Prova di qualità.
Bonseri 6 I difensori barasini lo seguono in ogni zona del campo. Riesce comunque ad offrire buoni spunti.
Biraghi 6.5 Dirige il centrocampo ospite con personalità e qualità. Ogni pallone passa dai suoi piedi. E’ lui a dettare i ritmi in mezzo.
Paparella 6.5 Classe 2001 che offre buoni spunti in avanti. La sua verve mette spesso in difficoltà la retroguardia barasina.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli