Olginatese -Sant'Angelo Eccellenza
La formazione del Sant'Angelo Eccellenza

Termina a reti bianche il big match della nona giornata fra Casatese e Sant’Angelo. Un punto che scontenta entrambe le formazioni: i barasini vedono aumentare il divario di punti con le prime della classe, mentre la Casatese può recriminare alcuni episodi sfavorevoli, su tutti i due gol annullati a Pontiggia e Berberi sul finire di gara. Gli uomini di Curti, in crisi profonda, visti i soli cinque punti raccolti nelle ultime cinque gare cercavano una reazione dopo la sonora sconfitta subita nel match esterno contro l’Olginatese. I barasini, segnalati da molti addetti ai lavori, come i favoriti numero uno per la vittoria finale, faticano a creare occasioni da gol e nel match contro la Casatese non riescono a segnare con la facilità che un attacco del suo livello dovrebbe avere. La Casatese, che forse avrebbe firmato per un pareggio ad inizio gara, non può essere pienamente soddisfatta del punteggio perché per almeno un ora di gioco, i ragazzi di Tricarico sono stati padroni del gioco. Curti deve rinunciare a Guerci squalificato e Mazzini infortunato, dopo 23′ perde anche Donzelli e getta nella mischia il neo acquisto Aiman Napoli, ex calaciatore professionista cresciuto nel vivaio dell’ Inter. La Casatese detta i tempi della gara fin dai primi minuti con un pressing alto in fase di non possesso che non permette ai locali di ragionare. Gomez e Piras sbagliano molte giocate semplici mentre Cazzamalli è marcato stretto da Sessella. Gli ospiti grazie alla fisicità di Ababio si rendono pericolosi nel gioco aereo in un paio di occasioni. Pontiggia e Sala si muovono molto bene su tutto il versante offensivo e non lasciano punti di riferimento alla difesa locale. Il numero dieci ospite al 18′ calcia dal limite, il tiro termina di poco a lato. Il Sant’ Angelo si rende pericoloso solo al 43′ quando Rossi entra in area e calcia angolato, trovando la pronta respinta di Russo. Nella ripresa reclamano entrambe le formazioni: i locali per la mancata espulsione di Morganti che da ultimo uomo stende Corona al 20′ mentre otto minuti dopo sono gli ospiti a non condividere la decisione del direttore di gara che annulla il gol di Pontiggia. Al 30′ la deviazione di Scietti sul tiro di Pontiggia termina di poco a lato mentre l’ unico spunto offensivo di Napoli, scheggia la parte alta della traversa. Nei minuti di recupero accade di tutto: gli ospiti si vedono annullare la rete di Berberi per un presunto fuorigioco dell’attaccante mentre Corona calcia a lato un rigore in movimento, generato dalla grande azione personale di Cacciatori. Al termine della gara qualche fischio per i barasini con Curti che dovrà cambiare marcia velocemente, prima che le squadre che la precedono in classifica prendano il largo.

SANT’ANGELO-CASATESE 0-0

SANT’ANGELO (4-3-3): Frigione 6, Alpoli 6.5, Colombi 6.5, Piras 5.5, Scietti 6.5, Cornaggia 6.5, Gomez 5 (23’st Balzano 6) , Cazzamalli 6, Corona 5, Rossi 5.5 (31’st Zenga 6), Donzelli 6 (23’pt Napoli 5.5, 38’st Cacciatori sv). A disp. Scuteri,Ortolan,Vigorelli,Zeneli,Giambelluca. All. Curti 5.5.

CASATESE (4-3-2-1): Russo 6, Ouahdani 6.5 (43’st Stefanoni sv), Frigerio 6.5, Baldan 6.5, Morganti 6, Bello 6.5, Sassella 7 (48’st Grippo sv), Ababio 7 (22’st Fall 6), Berberi 6, Pontiggia 6.5 (43’st Manta sv), Sala 6.5. A disp.Galimberti,Morlacchi,Marchese,Isaia,Consolazio. All. Tricarico 6.5.

Ammoniti Rossi (S), Piras (S), Gomez (S), Morganti (C), Alpoli (S), Sassella (C), Balzano (S)

Arbitro Cerea di Bergamo 6.

SANT’ANGELO

All. Curti 5.5 La squadre rende al di sotto delle proprie possibilità. Ritmo lento e poche idee. Per vincere il campionato serve inverire la rotta.

Frigione 6 Risponde presente quando chiamato in causa.

Alpoli 6.5 Limita gli esterni avversari con persoonalità. Prova senza alcuna sbavatura.

Colombi 6.5 Contiene con esperienza l’estro di Pontiggia. Riresce a non soccombere utilizzando la giusta dose di cattiveria agonistica.

Piras 5.5 In mezzo al campo fatica a dettare i tempi. Esce sconfitto dal duello con Ababio.

Scietti 6.5 Leader difensivo. Giocatore di categoria superiore prestato all’ Eccellenza.

Cornaggia 6.5 Chiude ogni varco a bomber Berberi, compito non semplice. Ordinato e puntuale in ogni intervento.

Gomez 5 Non riesce a spezzare il gioco degli ospiti che nella prima frazione dominano in mezzo. Impreciso negli appoggi. Giornata no. (23’st Balzano 6 Meglio del compagno. Garantisce maggior qualità nella zona nevralgica del campo).

Cazzamalli 6 Ci prova con grinta e personalità. I compagni lo prendano come esempio.

Corona 5 Fallisce un rigore in movimento al 92′. Giornata da dimenticare per l’ex bomber del Brugherio, ingabbiato dalla coppia Morganti-Bello.

Rossi 5.5 Non riesce mai ad entrare nel vivo del gioco. Sostituito giustamente.

Donzelli 6 Esce dopo soli 23′ per via di un infortunio. (23’pt Napoli 5.5 Delude all’ esordio).

CASATESE

All. Tricarico 6.5 La sua squadra è padrona del gioco nello stadio più “caldo” della categoria. Non facile vincere nella tana dei barasini, non ci riesce anche se ai punti meriterebbe.

Russo 6 Spettatore non pagante dell’ incontro. Inoperoso.

Ouahdani 6.5 Sulla corsia di destra amministra con ordine Donzelli prima e Napoli poi.

Frigerio 6.5 Annulla Rossi con interventi precisi. Vince il duello contro il fantasista barasino.

Baldan 6.5 Schermo davanti alle difesa. Giostra bene in mezzo, mettendo in difficoltà il centrocampo locale.

Morganti 6 Argina Corona con precisione. Rischia una sanzione più severa dell’ammonizione quando stende da ultimo uomo, il numero nove barasino.

Bello 6.5 Aiuta Morganti nella marcatura su Corona. Dirige la difesa con carisma e personalità.

Sassella 7 Riesce a neutralizzare Cazzamalli in mezzo al campo. Compito arduo. Bene anche in fase di imppstazione. (22’st Fall 6 Qualche buona accelerazione. Poteva far decisamente meglio vista la sua velocità).

Ababio 7 La sua fisicità crea scompiglio fra le linee dei barasini. Dotato di tecnica e velocità. Il migliore in campo dei suoi. Una volta sostituito la squadra perde aggressività.

Berberi 6 Un fuorigioco dubbio gli nega la gioia del gol. Si muove bene ma Scietti e Cornaggia sono abili nel limitargli il raggio d’azione.

Pontiggia 6.5 Il fantasista regala giocate d’autore. Varia la sua posizione in campo creando più di un grattacapo alla difesa locale.

Sala 6.5 Classe 2001. Giovane soltanto anagraficamente. Gioca da veterano, disputando una gara a tutto campo.

casatese lemine almenno eccellenza
Ecco la formazione di partenza per la Casatese scelta dal tecnico Tricarico