5 Luglio 2020 - 04:49:55

Sant’Angelo – RC Codogno Eccellenza, dopo il pari i tifosi fischiano i rossoneri

Le più lette

France Sport all’insegna della continuità: il 2020/21 sarà la stagione che porterà i Regionali?

Panchine definite alla France Sport Maccagno del presidente Marco Franceschetti. Confermati tutti i tecnici

Cologne, Gianmario Goffi non è più il Responsabile del Settore Giovanile

Gianmario Goffi non è più il Responsabile del Settore Giovanile del Cologne. A ufficializzarlo è lo stesso club attraverso...

Renate Berretti, Matteo Battilana è il nuovo tecnico: subentra a Giancarlo Robbiati

Lo avevamo annunciato sul numero uscito questa mattina che la situazione in casa Renate era in via di sviluppo...

Un punto a testa ed umori completamente opposti al termine del derby fra Sant’ Angelo e Codogno. I rossoneri continuano il loro digiuno di vittorie, mentre gli ospiti ottengono un punto molto utile per morale e classifica. Curti cambia metà difesa rispetto alla scorsa gara, inserendo Ortolan e Cacciatori sulle corsie laterali. Ritrova Guerci in cabina di regia dopo la squalifica di due turni. Davanti affida il peso dell’attacco a Zenga. Mazza sceglie di affidarsi alla consolidata coppia centrale Cigognini-Giavardi, supportata da Turano e Mignoni sulle corsie esterne. Il cervello della squadra a metà campo è Mazzini, mentre in attacco a fianco del baby Pellizzari giostrano Migliavacca e Filipov. Nella prima frazione di gioco i locali provano ad imporre il proprio gioco ma trovano l’opposizione di un Codogno ben organizzato ed attento in fase difensiva. Cigognini e Giavardi fanno buona guardia su Zenga mentre a centrocampo i barasini faticano ad imporsi. La prima vera occasione al 19′: Guerci dal limite calcia a botta sicura, la sua conclusione viene salvata dal colpo di testa di Filipov a pochi passi dalla linea di porta. Il Codogno, che difende bene ma fatica ad attaccare gli avversari, ci prova con soluzioni da lontano ma Mazzini e Filipov non riescono ad inquadrare lo specchio della porta. L’occasione più nitida arriva al 45′ con la sponda aerea di Zenga a servire Corona, la cui conclusione termina di poco a lato. All’ intervallo si sente qualche fischio dei tifosi barasini all’indirizzo dei propri giocatori, reduci da un periodo di forma poco brillante. Nella ripresa i barasini scendono in campo con un atteggiamento più aggressivo ed iniziano ad assediare la porta difesa da Guerreschi. All’8′ Zenga prolunga per Cazzamalli il cui colpo di testa da posizione ravvicinata trova la gran parata del portiere ospite. Sul ribaltamento di fronte Pellizzari da pochi passi calcia malamente e la conclusione termina sul fondo, vanificando l’occasione più importante della partita per il Codogno. Curti inserisce Mazzini e Napoli dalla panchina per Zenga e Rossi, e i due neo entrati si rendono subito protagonisti: al 25′ sponda di Mazzini per Napoli la cui conclusione termina di poco alta dando l’illusione ottica del gol. Al 33′ cross di Napoli per Mazzini, il cui colpo di testa esce di poco. Mazza col passare dei minuti inserisce molti giovani dalla panchina, incrementando il numero di giocatori difensivi a protezione della porta difesa da Guerreschi. Proprio il numero uno ospite, è abile con un gran colpo di reni a deviare il tiro di Piras al 47′. Al termine della gara i fischi dei tifosi locali accompagnano i calciatori barasini negli spogliatoi. Curti contestato potrebbe essere il primo a pagare per questi risultati ampiamente al di sotto delle aspettative. Per poter tornare ambiziosi i barasini dovranno cambiare marcia già da domenica prossima perchè altrimenti potrebbe essere troppo tardi. Il Codogno con quattro punti in due gare sembra aver trovato la solidità difensiva necessaria a sopperire un reparto avanzato che fatica nell’andare a segno.

SANT’ANGELO 0
RC CODOGNO 0

SANT’ANGELO (4-3-3): Frigione 6, Ortolan 6, Cacciatori 6, Piras 6, Scietti 6.5, Cornaggia 6.5, Rossi 5 (15’st Napoli 6), Cazzamalli 6.5 (29’st Balzano 6), Zenga 5.5 (25’st Mazzini 6), Guerci 6, Corona 5.
A disp.Scuteri,Alpoli,Colombi,Vigorelli,Gomez,Giambelluca. All. Curti 5.
RC CODOGNO (4-3-3): Guerreschi 7, Turano 7.5, Mignoni 6.5 (36’st Calegari 6), Mazzini 6.5, Giavardi 7, Cigognini 7, Filipov 6.5 (9’st Vernaci 6), Visioli 7, Migliavacca 6 (41’st Rancati sv), Albertini 6 (34’st Mazzucchi 6) Pellizzari 5.5 (27’st Anelli 6). A disp. Re,Beria,Monticelli,Ouarrad. All. Mazza 7.
AMMONITI: Rossi (S), Mazzini (R), Piras (S), Cazzamalli (S), Visioli (R), Guerci (S)
ARBITRO: Esposito di Bergamo 6.5.

PAGELLE SANT’ANGELO

All. Curti 5 Tre punti in altrettante gare sono troppo pochi per una squadra costruita con grande ambizione per puntare alla vetta.
Frigione 6 Mai chiamato in causa. Spettatore non pagante della sfida.
Ortolan 6 Si limita alla fase difensiva senza correre rischi. In fase offensiva poteva offrire un maggior contributo alla squadra.
Cacciatori 6 Stesso discorso di Ortolan. Lui ha però l’attenuante di essere classe 2001 e dalle sue parti doveva arginare Migliavacca.
Piras 6 Ci prova fino al 95′ a segnare il gol vittoria ma Guerreschi nega ogni sua iniziativa personale. In crescita rispetto alle ultime sfide.
Scietti 6.5 Dirige con ordine la difesa senza correre alcun rischio. Mai impensierito da Pellizzari prima e Vernaci poi.
Cornaggia 6.5 Ordinaria amministrazione dietro. Chiude ogni varco senza particolari problemi. Giovane sulla carta d’identità, veterano come stile di gioco.
Rossi 5 Ammonito per proteste in avvio gioca una gara sottotono. Soistituito giustamente da Curti. (15’st Napoli 6).
Cazzamalli 6.5 Ci prova in tutti i modi senza trovare la rete, che meriterebbe per l’ impegno profuso in campo dal classe ’79. (29’st Balzano 6).
Zenga 5.5 Qualche buona sponda e poco più. Contenuto bene dalla coppia Giavardi-Cigognini. Stagione atalenante. (25’st Mazzini 6).
Guerci 6 Il suo rientro dalla squalifica offre più geometrie alla squadra di Curti. Filipov gli nega la gioia del gol con un gran salvataggio.
Corona 5 Poco incivo. Fatica ad imporsi contro un Turano in stato di grazia. Ha una buona occasione al 45′ la sciupa malamente calciando a lato.

PAGELLE RC CODOGNO

All. Mazza 7 Ottiene un pareggio in uno dei campi più difficili del girone. Squadra ordinata e compatta. Ora la squadra lo segue e ci sono tutte le premesse per la salvezza.
Guerreschi 7 Nella ripresa nega più volte i gol a Cazzamalli e Piras con interventi decisivi per salvare il risultato.
Turano 7.5 Il migliore in campo. Viene da chiedersi cosa ci faccia a soli ventidue anni in Eccellenza un giocatore del genere. Terzino moderno. Contiene Corona ed offre sempre il suo apporto in zona offensiva.
Mignoni 6.5 Limita con personalità Rossi, arginandolo in ogni circostanza con interventi precisi.
Mazzini 6.5 Il cervello del centrocampo ospite. Giornata difficile perchè il centrocampo locale ha giocatrori di categoria superiore ma lui si salva con esperienza.
Giavardi 7 Un muro. Zenga prima e Mazzini poi girano a vuoto senza mai trovarsi nella posizione ideale per battere a rete.
Cigognini 7 Leader difensivo. A ventun anni capitano meritatamente di una squadra che fa della solidità difensiva il suo punto di forza.
Filipov 6.5 Uno sfortunato infortunio lo costringe al forfait. Evita il gol a Guerci ad inizio gara. Sul versante offensivo offre spunti interessanti. (9’st Vernaci 6).
Visioli 7 Cuore e giusta cattiveria agonistica, necessaria per non sfigurare contro questo tipo di avversari. Rubapalloni insesauribile.
Migliavacca 6 Prova a far salire i suoi e ad impensierire Frigione ma la sua è principalmente una gara di sacrificio.
Albertini 6 Prova di sostanza in mezzo al campo. Fa tutto ciò che gli chiede il mister per poter aiutare la squadra.
Pellizzari 5.5 Sciupa una ghiotta occasione da pochi passi. Avrebbbe potuto decidere il match.

FORMAZIONI DA DX A SX

SANT’ANGELO 4-3-3

1 FRIGIONE

2 ORTOLAN 5 SCIETTI 6 CORNAGGIA 3 CACCIATORI

4 PIRAS 10 GUERCI 8 CAZZAMALLI

7 ROSSI 9 ZENGA 11 CORONA

RC CODOGNO 4-3-3

1 GUERRESCHI

2 TURANO 5 GIAVARDI 6 CIGOGNINI 3 MIGNONI

8 VISOLI 4 MAZZINI 10 ALBERTINI

9 MIGLIAVACCA 11 PELLIZZARI 7 FILIPOV


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli