25 Giugno 2021

Sant’Angelo-Sancolombano Eccellenza: Speziale e Panigada decidono il derby del Lambro

Le più lette

Volpiano-Chisola All Stars Under 14: Fiore apre le danze, Frazzetta e Peradotto completano la rimonta

Match giocato ad altissima intensità e con una fitta pioggia di occasioni da una parte e dall’altra. Le due...

Real Meda-Pinerolo Serie C femminile: Mellano ferisce, Ferrario e Zorzetto guariscono; è pareggio al Città di Meda

Pinerolo e Real Meda chiudono la stagione con una bella prestazione, confermando rispettivamente il quinto e sesto posto della...

Speranza Agrate Eccellenza: Santangeli e Bandini sono i primi volti nuovi per Pizzi

Terminata la stagione, la Speranza Agrate si assicura i primi due colpi in entrata in vista del prossimo campionato...

Le reti di Speziale e Panigada decidono il “derby del Lambro” e regalano i primi tre punti stagionali ai ragazzi di Domenicali. L’eurogol dal limite dell’area del trequartista barasino ed il guizzo del bomber, abile ad insaccare in rete una respinta corta di Rancati, consentono ai locali di rialzarsi dopo il passo falso all’esordio. La sconfitta del Città di Sangiuliano, a Codogno, consente ai barasini di riproporsi come una delle formazioni accreditate alla promozione in Serie D. Gare come queste vanno vinte, e lo avrà sicuramente ricordato all’intervallo, Improta ai suoi ragazzi, che dopo un primo tempo, in cui hanno concesso qualche palla gol di troppo agli ospiti, nella ripresa, si sono imposti con qualità sui rivali storici del Sancolombano.

Regna l’equilibrio. Al “Chiesa” dopo nove anni torna in scena il “derby del Lambro” fra due squadre con obiettivi diametralmente opposti. I barasini vogliono vincere il campionato mentre i collinari proseguono nell’ambizioso progetto di valorizzazione dei prodotti del vivaio. Entrambe le formazioni, reduci da una sconfitta: dolorosa, quella dei ragazzi di Domenicali nello scontro diretto col Pavia; schiacciante, quella rimediata da Ioance e compagni, travolti dal Varzi. Le similitudini tra le due squadre non terminano qui, viste le molte assenze: Bertani, Scietti e Florindo per i locali, Orlandini, Botturi, Albertini, Pernice e Bruno per gli ospiti. Tassi conferma l’intero reparto difensivo, travolto, nella scorsa gara, mentre in avanti Stroppa è supportato dai tre trequartisti, Spedini, Pinciroli e Farina, a cui è richiesto un costante sacrificio in fase di non possesso. Domenicali, squalificato per l’espulsione rimediata nello scorso turno e sostituito in panchina da Improta, si affida alla coppia Ortolan-Marioli per arginare gli attacchi azulgrana. Lazzaro in cabina di regia a dettare i tempi, supportato da Cicciù e Vaglio. Speziale giostra da collante fra centrocampo ed attacco, dove la coppia composta da Cristofoli e Panigada si muove molto per non dar punti di riferimento alla difesa ospite. I locali, schierati con molti giocatori offensivi, cercano di impostare la gara. Gli ospiti si difendono con ordine e giocano con grande cattiveria agonistica, come dimostrano le ammonizioni di Martiri e Lallo nei primi minuti di gioco. I barasini hanno maggior possesso palla ma la prima occasione del match è di Spedini al 13’. L’esterno offensivo ospite entra in area e calcia a rete, trovando la gran respinta di Alborghetti. Al 19’ Spedini dribbla il neoentrato Alpoli e crossa al centro per Pinciroli, il cui colpo di testa è respinto dal grande intervento del portiere locale. Le due occasioni ospiti scuotono i ragazzi di Domenicali che al 22’ vanno vicinissimi al gol: Panigada al limite serve un passante alle spalle dei difensori ospiti, imbeccando Vaglio, che a pochi passi calcia addosso a Rancati, abile a chiudergli lo specchio della porta. I ritmi elevati di inizio gara incominciano a calare, complici il gran caldo e la non ancora ottimale preparazione atletica, comprensibile visto il blocco della stagione ad ottobre. I locali vanno vicinissimi al gol con il colpo di testa di Cristofoli, abile a svettare sui difensori locali, sul corner di Lazzaro. Il suo tiro termina di poco a lato.

La ripresa inizia seguendo lo stesso copione del primo tempo. I locali attaccano e gli ospiti si difendono arroccati dietro. Il primo brivido per la porta difesa da Rancati arriva al 6’: Martiri anticipando Speziale, rischia l’autorete, con il pallone che sfiora il palo. I locali attaccano con veemenza e trovano il gol del meritato vantaggio con l’eurogol di Speziale che dal limite dell’area insacca appena sotto l’incrocio dei pali. Tassi cambia modulo e passa al 4-2-4 con l’inserimento di Negri, che va a far coppia con Stroppa in avanti. La strategia non trova i frutti sperati ed il bano non risulta mai pericoloso. Gli attaccanti azulgrana non riescono ad impensierire la retroguardia barasina, diretta con ordine da Marioli e Ortolan. Al 34’ si spegne ogni speranza di rimonta con Vaglio che dal limite impegna Rancati che respinge il tiro, con la palla che termina sui piedi di Panigada che insacca la rete del raddoppio, chiudendo di fatto il match. Nella ripresa i ragazzi di Domenicali hanno mostrato il maggior tasso tecnico. La squadra di Tassi, martoriata dagli infortuni non ha saputo reagire, complice anche una panchina composta interamente da baby, ad eccezione di Negri. Al triplice fischio esultano gli addetti ai lavori barasini che iniziano con una vittoria il campionato casalingo, che li vedrà lottare con ogni probabilità per la vittoria del campionato, sino all’ultima gara. 

TABELLINO

SANT’ANGELO-SANCOLOMBANO 2-0
RETI: 16’ st Speziale (Sant), 34’ st Panigada (Sant).
SANT’ANGELO (4-3-1-2): Alborghetti 6.5, Marchese 7, Barulli 6 (14’ pt Alpoli 6), Lazzaro , Marioli 6, Ortolan 6.5, Vaglio 6.5 (41’ st Terzoni sv), Cicciù 6 (17’ st Gomez 6), Cristofoli 6.5 (25’ st Silla 6), Speziale 7 (25’ st Galli 6), Panigada 7. A disp. Minerva, Radaelli, Sadaj, Toscani. All. Improta 7.
SANCOLOMBANO (4-2-3-1): Rancati 6, Cascone 6, Ioance 6, Provasio 5.5, Lallo 6, Pignatiello 5.5, Spedini 6.5 (41’ st Fasan sv), Martiri 6, Stroppa J. 6 (36’ st Di Frisco sv), Farina 6 (28’ st Di Toma 5.5), Pinciroli 6 (21’ st Negri 5.5). A disp. Ramella, Hatia, Stroppa A.Gazzaneo, Ferrari. All. Tassi 6.
AMMONITI: Lallo (Sanc), Martiri (Sanc), Cristofoli (Sant), Ioance (Sanc).
ARBITRO: Scarpati di Formia 6.
ASSISTENTI: Tinelli di Treviglio e Damato di Milano

LE PAGELLE

SANT’ANGELO
Alborghetti 6.5 Due grandi interventi su Pinciroli e Spedini ad inizio match.
Marchese 7 Contiene senza patemi bomber Farina. Gran salvataggio su Ioance lanciato a rete.
Barulli 6 Esce per un problema al flessore della coscia dopo soli 16’.
16’pt Alpoli 6 Entra con sicurezza da freddo, limitando Spedini.
Lazzaro 7 Faro del centrocampo locale. Tutte le azioni passano da lui.
Marioli 6 Guida la difesa con sicurezza. Nella ripresa alza una diga insuperabile.
Ortolan 6.5 Argina Stroppa con grande fisicità. Invalicabile.
Vaglio 6.5 Gran prova. Alterna la fase difensiva ad inserimenti che mandano in tilt la difesa ospite. (41’st Terzoni sv).
Cicciù 6 Molto dinamismo in mezzo al campo. Intelligente tatticamente nonostante la giovane età.
17’st Gomez 6 Rompe il gioco avversario e recupera molti palloni.
Cristofoli 6.5 Sfiora il gol con un gran colpo di testa. Spina nel fianco per la difesa ospite.
25’st Silla 6 Con il suo ingresso cambiano le caratteristiche offensive della squadra. Attacca continuamente la profondità.
Speziale 7 Collante fra centrocampo ed attacco. Il suo eurogol decide il match.
25’st Galli 6 Qualche buono spunto.
Panigada 7 Chiude definitivamente i conti coronando una prestazione maiuscola.
All. Improta 7 Vince e convince. Il secondo tempo è praticamente perfetto.

SANCOLOMBANO
Rancati 6 Incolpevole sui gol di Speziale e Panigada.
Cascone 6 Prestazione più convincente rispetto alla gara col Varzi.
Ioance 6 Leader difensivo. Impiegato in un ruolo non propriamente suo, risponde presente.
Provasio 5.5 Prova a limitare Speziale ma non ci riesce. Fatica a far girare la squadra.
Lallo 6 Gran duello fisico con Panigada, non ne esce battuto nonostante la rete dell’attaccante locale.
Pignatiello 5.5 Vaglio dalle sue parti crea scompiglio.
Spedini 6.5 Il più pericoloso dei suoi. Un gran tiro ed un assist al bacio per Pinciroli.
Martiri 6 Prova come può ad opporsi alle maggiori qualità del centrocampo locale.
Stroppa 6 Prova a far salire la squadra dando vita ad un bel duello con Ortolan. (36’st Di Frisco sv).
Farina 6 Gran lavoro in fase di non possesso, che gli toglie lucidità in avanti.
27’st Di Toma 5.5 Non riesce ad impensierire i difensori avversari.
Pinciroli 6 Il suo colpo di testa è la miglior occasione degli ospiti.
21’st Negri 5.5 Entrato per far sportellate in area, non ci riesce.
All. Tassi 6 Gioca un tempo alla pari. Nella ripresa si nota la differenza tecnica delle due squadre.

ARBITRO
Scarpati di Formia 6.
Gara senza sbavature. Sceglie bene la distribuzione dei cartellini.


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli