12 Giugno 2021

Speranza Agrate-Zingonia Verdellino Eccellenza: le scelte di Luzzana premiano i bergamaschi di un super Sangalli, la vetta ora è a portata di mano

Le più lette

Albano-Celadina Under 19 Torneo Bonacina: Andrea Mancin e Nicola Fedele decisivi per la vittoria biancazzurra

L'Albano Under 19, allenato da Stefano Cogliati, ha vinto quest'edizione del Torneo Bonacina imponendosi in finale per 2-1 sulla...

Torino-Bologna Primavera 1: Vianni e Cancello letali, grande vittoria e prestazione dei granata

La vittoria che serviva per lasciare aperto il discorso salvezza e aumentare morale e fiducia nei propri mezzi. Una...

Torino-Cagliari Under 15: Dimitri e Scarfiello rimontano i rossoblù, Raballo chiude il match

Vince e convince il Torino nel test match contro il Cagliari al campo sportivo Antonio Bertolotti di Volpiano: i...

Sfida con poca storia quella tra Speranza Agrate e Zingonia Verdellino, con gli ospiti che sono padroni del campo per quasi tutta la gara e vincono con una doppietta dell’inaspettato bomber di giornata Davide Sangalli, che non doveva nemmeno iniziare la partita ma ha sostituito all’ultimo momento l’infortunato Raccagni. La formazione di casa si dimostra molto al di sotto degli standard di gioco mostrati nei primi cinque turni di questa ripresa di campionato. Ancora rimandato, quindi, l’appuntamento con i tre punti per la Speranza Agrate di Gianmaria Pizzi.

Il Davide Sangalli che non ti aspetti. La Speranza Agrate parte con il solito piglio autoritario e all’ 8′ ha già una buona opportunità di sbloccare il risultato con una mezza girata in area di Pettenatti, con il pallone che finisce di poco sopra la traversa della porta difesa da Mikel Sangalli. La risposta del Verdello va in scena la 18′: discesa in diagonale di Mattia Michelletti e sinistro debole che si spegne tra le braccia di Tabarelli. La partita sembra aver preso una buona lena e al 22′ Farina ci prova dalla distanza per i padroni di casa, ma Mikel Sangalli respinge a mani aperte. Il gol lo realizza però la formazione di Luzzana al 24′, con una punizione battuta dalla tre quarti, imperiosa sponda di testa di Mantellini per un liberissimo Davide Sangalli piazzato al limite dell’area piccola, che al volo di destro non lascia scampo a Tabarelli. Può essere un colpo duro per i ragazzi allenati da Gianmaria Pizzi ma non è così, e già al 32′ hanno una buona opportunità per riportare subito in parità il match. Sulla spizzata di testa di Carollo su rimessa laterale lunghissima di Commissario, il pallone scivola sul fondo senza che nessuno possa arrivarci. Un paio di minuti dopo vibranti proteste agratesi per un presunto tocco di mano nell’area dello Zingonia Verdellino su cross di capitan Carollo. Ad andare in gol, però, è ancora la formazione gialloverde, al 38′ Davide Sangalli sigla una clamorosa doppietta per un difensore ribadendo in porta di destro una punizione calciata da Baldrighi e respinta da Tabarelli. Davide Sangalli goleador inatteso e Zingonia Verdellino, in fuga verso i tre punti con una Speranza Agrate che sembra aver accusato pesantemente la rete dello 0-2.

Zingonia Verdellino ancora capolista. Una sola novità al ritorno in campo dagli spogliatoi nei ventidue in campo, Pizzi nella Speranza Agrate inserisce in avanti Ratti al posto di un Crippa piuttosto evanescente. La partita resta però, in mano allo Zingonia Verdellino che al 23′ sfiora la terza rete con la sassata di Baldrighi dai 20 metri, ma il risultato è una traversa piena. È l’ultima giocata del n. 10 di Luzzana, sostituito da Cugini. La partita vive di sprazzi dei singoli e al 40′ è il nuovo entrato Gullotta a cercare gloria personale con un destro dal limite, su cui però Tabarelli respinge. La partita si riapre improvvisamente al 43′ con un bel diagonale di Canevari, che sorprende Mikel Sangalli. Chiude ogni discorso Gullotta in contropiede, scavetto per superare Tabarelli per la terza volta e partita chiusa. Lo Zingonia Verdellino riprende la propria corsa in classifica, dimenticandosi in fretta del passo falso di una settimana fa nell’attesa del ciclo terribile da affrontare contro Leon, Ciliverghe e Lumezzane, trittico che servirà a capire fino a dove possono arrivare i gialloverdi. È, invece, ancora rimandato l’appuntamento con la vittoria in Eccellenza per la neo promossa Speranza Agrate, punita sempre da alcune disattenzioni su situazioni da palle inattive; domenica prossima in casa del Valcalepio gli agratesi proveranno a togliere il numero zero dalla casella dei successi in campionato.

IL TABELLINO

Speranza Agrate-Zingonia Verdellino 1-3
RETI: 24′, 38′ D. Sangalli (ZV), 43′ st Canevari (SA), 49′ st Gullotta (ZV).
SPERANZA AGRATE (4-3-3): Tabarelli 6, Commissario 6 (32′ st Tricella s.v.), Trabattoni 6, Pettenatti 5.5 (17′ st Canevari 6.5), Pagani 6, Cerrina Feroni 5.5, Crippa 5.5 (1′ st Ratti 5.5), Bazzani 5.5 (17′ st Bonissi 5.5), Carollo 6, Panin 6.5, Farina 6. A disp.: Brambilla, Quadrio, Mazzarella, Topone, Sclapari. All. Pizzi 5.5.
ZINGONIA VERDELLINO (4-3-3): M. Sangalli 6, Marino 6.5, A. Michelletti 6, Bonaccina 7, D. Sangalli 8, Carminati 6.5, M. Micheletti 6, Chimenti 6.5 (42′ st Lamera sv), Mantellini 7 (27′ st Gullotta 6.5), Baldrighi 6.5 (23′ st Cugini 6), Lambiase 7 (42′ st Dolci sv). A disp.: Taiocchi, Lamera, Lizzola, Noris, Raccagni, Villa. All. Luzzana 7.
ARBITRO: Di Summa di Varese 6.5.
ASSISTENTI: Zanichelli di Legnano e Maraboli di Monza.
AMMONITI: Pettenati (SA), Carimati, Lambiase, A. Micheletti, Cugini (ZV).

LE PAGELLE

SPERANZA AGRATE
Tabarelli 6 Quando è chiamato in causa si dimostra sicuro, incolpevole sulle reti bergamasche.
Commissario 6 Ci mette più voglia di quasi tutti i suoi com.pagni ed è una delle poche armi pericolose con le sue rimesse laterali lunghissime. (32′ st Tricella sv).
Trabattoni 6 Lotta e spinge sulla fascia sinistra come al solito, la grinta non gli fa difetto.
Pettenati 5.5 Mantellini è un brutto cliente, perde il duello fisicamente e compie qualche ruvidezza inutile.
17′ st Canevari 6.5 Sembra avulso dalla gara quando entra per Pettenatti, con un lampo di destro però la riapre al 43′ della ripresa, dando pepe al finale.
Pagani 6 Se la cava meglio del compagno di reparto Pettenati e strappa la piena sufficienza.
Cerrina Feroni 5.5 È poco incisivo nella fase di costruzione del gioco e soffre i ritmi avversari.
Crippa 5.5 Prestazione abbastanza anonima, Pizzi prova la mossa Ratti a inizio ripresa.
1′ st Ratti 5.5 Molto fumo e poco arrosto, non cambia il volto alla prestazione agratese.
Bazzani 5.5 Non detta i ritmi alla squadra e non propone accelerazioni nel gioco.
17′ st Bonissi 5.5 Anche lui nell’oltre mezz’ora giocata non riesce a incidere sull’esito della sfida.
Carollo 6 Lotta come un leone il capitano rossoverde e questo va a discapito della lucidità negli ultimi sedici metri. Resta comunque una prova sufficiente.
Panin 6.5 Il più lucido e intraprendente della banda di Pizzi, arretra anche il proprio raggio di azione per ricevere più palloni giocabili.
Farina 6 Mostra qualche buono spunto al limite dell’area gialloverde ma difetta un po’ di precisione e fretta.
All. Pizzi 5.5 C’è da lavorare sia nella propria area che sul fronte offensivo. Troppo poche le azioni create dai suoi.

ZINGONIA VERDELLINO
M. Sangalli 6 È attento quando lo deve essere, soprattutto quando la Speranza Agrate tenta l’assalto finale dopo la rete di Canevari.
Marino 6.5 Giovane decisissimo in fase difensiva, dalla sua parte non si passa.
A. Michelletti 6 Alza pochissimo i giri del suo potente motore, sufficienza e nulla di più.
Bonaccina 7 Fa girare la squadra come un orologio svizzero, estrema precisione nei passaggi.
D. Sangalli 8 Giornata da film: non doveva giocare dal primo minuto, sostituisce Raccagni infortunatosi nel riscaldamento e segna una doppietta.
Carminati 6.5 Le dà e le prende nel duello rusticano con il capitano agratese Carollo .
M. Micheletti 6 Si dimostra meno intraprendente delle giornate precedenti ma non fa mancare il proprio apporto tecnico.
Chimenti 6.5 Dà solidità ed equilibrio al reparto nevralgico bergamasco. (42′ st Lamera sv).
Mantellini 7 Giocatore fondamentale per i bergamaschi, fa da perno centrale in attacco e manda in rete Davide Sangalli.
27′ st Gullotta 6.5 Fa prima le prove del gol con un destro dal limite e poi lo realizza in contropiede nel recupero.
Baldrighi 6.5 Carburazione lenta ma con il passare dei minuti fa vedere il suo talento e va a pochi centimetri dal gol.
23′ st Cugini 6 Fa un lavoro meno di fino rispetto a Baldrighi, però puntella il centrocampo nel momento di maggior spinta dei padroni di casa.
Lambiase 7 Corre senza sosta sul fronte d’attacco rendendo la vita difficile alla difesa agratese (42′ st Dolci sv).
All. Luzzana 7 Il gruppo è sempre più unito e vincente, onore al merito al condottiero.

ARBITRO
Di Summa di Varese 6.5 Il fischietto varesino si comporta bene, lasciando giocare quando necessario e non commettendo errori grossolani.

LE INTERVISTE

SPERANZA AGRATE. È ancora rimandato l’appuntamento con il primo storico successo nel campionato di Eccellenza per la Speranza Agrate. I rossoverdi, però, non sono dispiaciuti al proprio allenatore Gianmaria Pizzi, al netto dei soliti errori sulle palle inattive: «Purtroppo per l’ennesima volta paghiamo indecisioni ed errori su calci di punizione a spiovere nella nostra area, due sbagli e ci siamo ritrovati sotto 2 a 0 senza meritarlo, secondo me. Un altro aspetto che dobbiamo assolutamente migliorare è l’efficacia negli ultimi 16 metri, facciamo fatica a finalizzare e così non si possono vincere le partite. L’avevamo anche riaperta con il gol di Canevari, io ci ho sperato e l’ultima rete loro nel recupero non la considero, perchè perdere 1-2 o 1-3 non cambia il succo del discorso». Siete stati puniti dalla doppietta di Davide Sangalli, che nemmeno doveva scendere in campo, una bella storia di calcio per lo Zingonia Verdellino, sicuramente un po’ meno per la Speranza Agrate. «Sì, il calcio è bellissimo anche per storie come queste, ha sostituito il compagno infortunatosi nel riscaldamento e ci ha fatto due gol. Una trama da film». Adesso per la Speranza Agrate c’è la trasferta in terra bergamasca sul campo del Valcalepio, è giunta l’ora per la prima vittoria in Eccellenza? «Spero di sì, ci serve una maggiore attenzione sotto porta e nella nostra area. Nelle ultime tre giornate tra Valcalepio, Lemine e Mapello almeno una vittoria la dobbiamo fare».

ZINGONIA VERDELLINO. La sconfitta casalinga della settimana scorsa contro il Castiglione è stata dimenticata in fretta dallo Zingonia Verdellino che sbanca il «Salvatore Missaglia» di Agrate Brianza e prosegue la sua corsa nel girone C di Eccellenza per raggiungere una incredibile promozione in D. Il tecnico Luzzana commenta così la vittoria odierna: «I miei ragazzi si sono ripresi in fretta dalla battuta d’arresto, secondo me immeritata, subita in casa contro il Castiglione, e per l’ennesima volta hanno messo in mostra la forza del gruppo e l’entusiasmo che sono le nostre caratteristiche migliori in questo campionato. Divertendoci, giocando bene e difendendo il primo posto in classifica, sono i nostri modi di ringraziare il presidente e la società per i soldi spesi per consentirci di di disputare questa strana stagione. Contro la Speranza Agrate non era per nulla scontato tornare a casa con i tre punti in tasca, il campo non è molto grande, loro sono sempre aggressivi e i miei ragazzi hanno fatto bene i loro compiti». Il campionato è in dirittura d’arrivo e il vostro sogno continua: «Adesso abbiamo un trittico da paura, affrontiamo di seguito Leon, Ciliverghe e Lumezzane, non sarà facile difendere il primato in classifica ma ci proveremo con la nostra forza di squadra». Eroe di giornata Davide Sangalli, che era in panchina con il numero 19 e ha preso il posto di Raccagni, fermatosi durante il riscaldamento, soltanto pochi minuti prima del fischio iniziale: «È un’altra dimostrazione della forza del nostro gruppo, chiunque giochi dà il proprio apporto e che apporto, visto che ha segnato una doppietta del tutto inattesa».


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli