11 Luglio 2020 - 14:13:50

Vobarno – Castiglione Eccellenza: i Mastini vincono e spiccano il volo grazie al guizzo di Zenga

Le più lette

Poglianese, il nuovo Direttore Sportivo dell’agonistica è Roberto D’Alessandro

Il nuovo Direttore Sportivo della Poglianese è Roberto D'Alessandro. D'Alessandro nell'ultima stagione era il responsabile del settore giovanile e Ds...

Canelli SDS Eccellenza: confermato Bosco, Raimondo ai saluti

Una notizia che era nell'aria e che adesso è ufficiale: Niccolò Bosco sarà il pilastro offensivo per la prossima...

CazzagoBornato Eccellenza, ufficiale il secondo innesto: arriva Simone Lazzaroni

Dopo il colpaccio Davide Lapadula, il CazzagoBornato si rinforza nuovamente prendendo il centrale difensivo Simone Lazzaroni. Il classe 1990...

Il Castiglione spicca il volo: al termine dello scontro equilibratissimo con il Vobarno, i rossoblù conquistano di misura i tre punti, griffati Zenga, e – complici anche i risultati degli altri campi – si portano al secondo posto in classifica, a due sole lunghezze dalla vetta del gruppo C, occupata dal Lumezzane. Sono tre punti sofferti per gli uomini di Pelati che, infatti, a fine partita afferma: «Al cospetto di una squadra ben organizzata e ostica, siamo riusciti a vincere giocando con lo spirito giusto».

I primi minuti di gioco raccontano in effetti di un avvio più spigliato da parte dei locali, ordinati a centrocampo e praticamente impenetrabili dietro. Il buon ritmo imposto dal Vobarno porta, al 20′, alla prima vera occasione da gol, un tiro-cross di Lauricella che sfila oltre l’area piccola e finisce sul fondo di poco senza trovare il tocco decisivo. Al 27′ Bianchi sfonda in area, un rimpallo favorisce Nardi che mette al centro, Lapadula si allunga, ma il suo tiro è smorzato e si spegne tra le mani dell’attento Piccinardi. Il Castiglione, però, reagisce al 31′ e sfiora il colpaccio con una bella botta al volo di Zenga che Pilotti salva in angolo dopo essere stato quasi beffato da una deviazione fortuita della difesa. Passano altri cinque minuti e stavolta è Maccabiti a cercare fortuna sull’errore in disimpegno dei locali; a pochi passi dal gol, però, il 10 del Castiglione perde l’attimo e l’occasione è neutralizzata.

Si va così all’intervallo sullo 0-0, frutto di un equilibrio che sembra regnare sovrano anche nella seconda frazione. Sprazzi di gran classe li offrono Lapadula al 6′ in rovesciata (deviata in angolo) e Russo al 9′, con un pallone che è prima respinto e poi – a gioco fermo per offside – miracolosamente salvato dal giovanissimo estremo difensore vobarnese. Al 20′ la partita viene momentaneamente sospesa per uno scontro aereo tra Bianchi e Zambelli, entrambi costretti a uscire, storditi e feriti alla testa, ma la battaglia è ben lungi dal potersi definire finita. Al 26′ l’occasionissima capita sui piedi di Bettazza che, servito meravigliosamente dall’incursione di Nardi, all’altezza del dischetto del rigore si divora il gol del vantaggio colpendo malissimo la sfera. La legge del “gol sbagliato, gol subìto” assume allora forma tre minuti più tardi. Calcio d’angolo per il Castiglione: sull’invitante spiovente in area si getta Zenga, lestissimo ad insaccare di testa anticipando tutti. Il numero nove corre poi a festeggiare sotto la tribuna, pallone sotto la maglia a mimare un pancione e tutti i compagni al seguito; sarà la rete decisiva. Il Vobarno ci prova ancora una volta al 42′ con la spizzata di Lapadula a smarcare Lauricella, la cui girata viene però bloccata dal solito infallibile Piccinardi. Nel recupero invece Murliki grazia i padroni di casa, sciupando a tu per tu con Pilotti lo 0-2.

Al triplice fischio, il Castiglione si ritrova più vicino alla vetta, con tutto un girone di ritorno ancora da giocare. Il Vobarno invece, deluso ma mai domo, riparte dalle certezze del proprio allenatore: «Oggi l’abbiamo persa su un episodio, disputando una grande partita e dimostrando di potercela giocare con chiunque. Ora ripartiamo, per tirare le somme aspetteremo la fine del campionato».

Vobarno Castiglione Mn Eccellenza
L’undici del Vobarno pronto a scendere in campo.

TABELLINO DI VOBARNO CASTIGLIONE MN ECCELLENZA

VOBARNO 0
CASTIGLIONE MN 1
RETI
(0-0; 0-1): 30’st Zenga (C).
VOBARNO (4-3-3): Pilotti 6.5, Bianchi 6.5 (21′ st Rinaldi 6), Guerini 6 (34′ st Fyshku sv), Iorianni 6.5, Frank 6.5, Sabatucci 7, Lauricella 6.5, Bettazza 6, Lapadula 6, Rusconi 6 (17′ st Venturelli 6), Nardi 6. A disp.: Rdifi, Kopani, Don, Faloretti, Taboni, Chinelli. All. Russo 6.
CASTIGLIONE MN (4-3-3): Piccinardi 6.5, Carta 6, Zambelli 6.5 (21′ st Caccavale 6), Mangili 6.5, Gentili 6.5, Guagnetti 6.5, Russo 6.5 (36′ st Serpelloni sv), Fantoni 7, Zenga 7.5, Maccabiti 6.5 (40′ st Barezzani sv), Bignotti 6.5 (33′ st Murliki sv). A disp.:Segna, Canziani, Laudisio, Boufarouj, Conigliaro. All. Pelati 6.5.
ARBITRO: Tagliaferri di Lovere 7 Direzione impeccabile; sempre vicino all’azione.
ASSISTENTI: Ferrais di Milano 6.5 – Perrella di Crema 6.5
AMMONITO: Iorianni (V).

Vobarno Castiglione Mn Eccellenza
Il Castiglione: tre punti importanti conquistati su un campo difficile.

PAGELLE DI VOBARNO – CASTIGLIONE MN ECCELLENZA

VOBARNO (4-3-3)
All. Russo 6
Sconfitta che fa male; i suoi giocano bene e lottano, ma non basta.
Pilotti 6.5 Classe 2002, ma ha la sicurezza di un veterano.
Bianchi 6.5 Gran partita, fino allo scontro che lo mette k.o. (21′ st Rinaldi 6).
Guerini 6 Poche sbavature e qualche bello spunto. (34′ st Fyshku sv).
Iorianni 6.5 Lotta a sinistra con i compagni fino all’ultimo.
Frank 6.5 Sempre attento in fase difensiva.
Sabatucci 7 Un muro invalicabile; perfetto su tutte le chiusure.
Lauricella 6.5 Ispirato, ma il gol non arriva.
Bettazza 6 Gli capita l’occasione più ghiotta per raggiungere il pareggio, ma non riesce a concretizzarla.
Lapadula 6 Si batte come un leone, ma con il passare dei minuti rimane sempre più isolato.
Rusconi 6 Soffre a metà campo, pur riuscendo a costruire buoni dialoghi di tanto in tanto con i compagni. (17′ st Venturelli 6).
Nardi 6 Spinge finché ne ha, nel finale sparisce.
A disp.: Rdifi, Kopani, Don, Faloretti, Taboni, Chinelli.

CASTIGLIONE MN (4-3-3)
All. Pelati 6.5
Riesce a strappare tre punti importantissimi in una partita equilibratissima.
Piccinardi 6.5
Attento in ogni situazione in cui è chiamato in causa.
Carta 6
A destra fa il suo; sbaglia pochi palloni.
Zambelli 6.5
Esce dal campo con un’evidente ferita alla testa. Un grosso in bocca al lupo! (21′ st Caccavale 6).
Mangili 6.5
Perfetto in impostazione.
Gentili 6.5
Gli attaccanti avversari si devono arrendere alla sua tenacia.
Guagnetti 6.5
Altro centrale difensivo di gran carattere.
Russo 6.5
Lucido a metà campo, perde pochi palloni. (36′ st Serpelloni sv).
Fantoni 7
Metronomo della squadra; vederlo danzare sulla sfera e inventare è una delizia per gli occhi.
Zenga 7.5
Segna il gol vittoria e gioca al servizio della squadra: attaccante di gran cuore.
Maccabiti 6.5
Regala buoni spunti dalla trequarti e sulla destra. (40′ st Barezzani sv).
Bignotti 6.5
Mette pressione sulla corsia sinistra; instancabile. (33′ st Murliki sv).
A disp.:
Segna, Canziani, Laudisio, Boufarouj, Conigliaro.

LE INTERVISTE: RUSSO, TECNICO DEL VOBARNO
LE INTERVISTE: PELATI, TECNICO DEL CASTIGLIONE


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli